Addio alle presentazioni noiose e prevedibili grazie a Pickit per Office

Microsoft e Pickit assieme per aiutarti a coinvolgere il pubblico ed arricchire il tuo lavoro grazie ad una vastissima gamma di immagini di qualità provenienti dalla comunità globale di fotografi di Pickit che potrai aggiungere ad innovativi strumenti di presentazione.

L’aggiunta di Pickit aiuterà privati ed aziende a trovare velocemente ed in modo pratico immagini significative e rilevanti rispetto al tipo di lavoro che devono svolgere. Foto per presentazioni professionali e non a portata di mano, dentro al tuo Office: grazie a Pickit sarai in grado di creare contenuti efficaci e coinvolgenti!

Aggiungi Pickit Presentation Images a PowerPoint, ed avrai a disposizione una collezione gratuita ed illimitata di foto, icone, immagini 3D ed in movimento che renderanno le tue slides e il tuo messaggio memorabili per chi li riceve. È semplicissimo: una volta scaricata la raccolta di immagini, lasciati guidare da PowerPoint Designer per costruire presentazioni coinvolgenti grazie al supporto e ai consigli relativi a design e struttura della pagina.

Pickit ti fornisce inoltre un riquadro che ti supporterà nella scelta della visual perfetta per la tua presentazione fornendoti una serie di possibili layout. In questo modo in pochissimi e semplici passi costruirai slides raffinate e sorprendenti in una nuova modalità di fare storytelling: creativa e all’avanguardia.

Chi può beneficiarne?
L’add-in Pickit funziona con PowerPoint, Word e Sway. È disponibile per le versioni Office 2013 e 2016 su Windows 10 e per la versione Office 2016 su Mac.

Scarica gratuitamente l’add-in di Pickit e lasciati ispirare!

Da Exchange On-Prem a Office 365: novità in arrivo

Sta per arrivare una nuova esperienza di migrazione che semplificherà notevolmente le migrazioni da Exchange On-Prem a Office 365 e Exchange Online.

Questa nuova esperienza aiuterà i clienti che utlizzano Exchange 2010, 2013 o 2016 di migrare al cloud senza interruzioni e con il minor sforzo possibile.

Il nuovo wizard di configurazione dell’ambiente ibrido verificherà la configurazione Exchange on-prem, chiederà alcune informazioni sul tipo di migrazione che si vuole effettuare (es se si vogliono utilizzare funzionalità avanzate come verificare lo stato di disponibilità fra gli utenti già migrati e quelli ancora on-prem) e, sulla base della sua attuale configurazione e delle opzioni selezionate durante l’esecuzione del hybrid configuration wizard, verrà suggerita una delle seguenti modalità di migrazione:

Full Hybrid: Questa è una configurazione comune per i clienti di grandi dimensioni che prevedono un lasso di tempo ampio per il completamento della migrazione. Questa è l’opzione più complessa da configurare, ma vi darà funzioni avanzate come il free/busy cross-premises e opzioni di flusso di posta avanzate. Per ulteriori informazioni sulla modalità Full Hybrid vi invitiamo a visualizzare il seguente link: https://technet.microsoft.com/library/jj200581(v=exchg.150).aspx

Minimal Hybrid: Questa opzione di recente introduzione (giugno 2016) consente di configurare il proprio ambiente per supportare le migrazioni ibride e permettere l’amministrazione di Exchange on-line direttamente dall’ECP on-prem, senza il sovraccarico di configurazione necessario per le funzionalità avanzate come il free/busy cross-premises. Questa modalità è consigliata per i clienti che vogliono migrare tutte le loro caselle di posta su Exchange Online nel corso di un paio di mesi o meno.
Per maggiori informazioni sulla modalità Minimal Hybrid vi invitiamo a visualizzare il seguente link: https://blogs.technet.microsoft.com/exchange/2016/06/24/hcw-improvement-the-minimal-hybrid-configuration-option/

Express Migration: La nuova modalità di migrazione andrà a beneficio dei clienti più piccoli che vogliono migrare a Exchange Online nel corso di un paio di settimane o meno e che non necessitano di mantenere sincronizzate le directory (dominio locale – Azure AD). Questa opzione esegue una sincronizzazione “one-shot” degli utenti e permette la migrazione delle mailbox senza richiedere la riconfigurazione dei profili Outlook.

Tutti gli approcci di migrazione descritti in questo articolo (Full, Minimal ed Express) possono essere avviati da un’unica interfaccia:

office_365_admin_center

Non è solo l’aspetto grafico che è rinnovato, abbiamo anche un sacco di intelligenza integrata. Per esempio, in avvio della migrazione viene rilevato se è già stato eseguito il wizard di configurazione hybrid, se sono già stati sincronizzati gli utenti e se è già stato creato un endpoint di migrazione.

Per avviare la nuova esperienza di migrazione è necessario espandere la sezione “Utenti” nel portale (http://portal.office.com) e quindi selezionare l’opzione “migrazione dei dati”. Una volta lì, selezionare la sorgente e-mail Exchange.

Come integrare Microsoft Planner con Outlook

Le aziende che hanno iniziato ad utilizzare Microsoft Planner, lo trovano uno strumento valido e dal semplice utilizzo che permette di collaborare in modo veloce ed efficace con i membri del team e di completare attività e compiti in maniera produttiva.
L’obiettivo di Microsoft Planner è infatti quello di rendere la gestione dei tasks più semplice e, allo stesso tempo, efficiente.

Molto spesso, gestire i task provenienti da diverse fonti può risultare difficile. Gli utenti trovano invece molto più comodo il raggruppamento dei loro task all’interno di Outlook, potendo godere di una visualizzazione più chiara e di una gestione degli impegni semplificata.

Pensa alla possibilità di gestire Planner da Outlook, con la comodità di sincronizzare i task di Planner con quelli di Outlook e con il calendario e condividere tutto questo con i membri del team.

Ecco Apps4.Pro Planner.

Questo add-in di Outlook ti permetterà di:
– Integrare i tasks di Microsoft Planner con quelli di Outlook
– Creare nuovi tasks dalle email di Outlook
– Sincronizzare i tasks da Outlook a Planner
– Ricevere promemoria dei tasks assegnati
– Accedere ai tasks di Planner direttamente da Outlook e controllare il loro stato di avanzamento
– Importare/esportare tasks da Microsoft Excel
– Pianificare tasks dal calendario
– Assegnare tasks ad altri membri del team

Apps4.Pro Planner ti aiuterà quindi a gestire tutti i tuoi compiti in un unico ambiente, rendendo più agevole per chi coordina i progetti visualizzare lo stato di avanzamento di tutti gli obiettivi.

Disponibile la Preview di Azure Advisor

Mentre risulta semplice sviluppare applicazioni su Azure, assicurarsi che le risorse sottostanti siano correttamente configurate e che siano usate al meglio non è sempre così immediato e può risultare spesso un compito impegnativo.

Proprio per questo siamo felici di annunciare la preview di Azure Advisor, uno strumento che fornisce una guida sulle migliori pratiche per configurare le risorse Azure nel modo più ottimale.

Azure Advisor analizza la configurazione delle risorse e la telemetria di utilizzo per rilevare eventuali rischi e potenziali problemi tecnici. In seguito raffigura su Azure le migliori soluzioni da implementare per ridurre i costi e migliorare sicurezza, performance ed affidabilità delle tue applicazioni.

PER INIZIARE
Per cominciare a fruire dei servizi di Azure Advisor, è sufficiente effettuare il login sul portale Azure, scegliere la subscription e cliccare sul bottone Get recommendations.

Azure Advisor

A seconda delle risorse a disposizione nella subscription selezionata, apparirà il numero totale e la lista delle raccomandazioni.
Potrai poi filtrare le recommendations per gruppi di risorse e valutare l’impatto che ognuna di essa potrebbe avere sul tuo business.

Le raccomandazioni possono inoltre essere raggruppate in categorie quali:

Disponibilità
Azure Advisor è in grado di ispezionare la configurazione delle applicazioni e fornire raccomandazioni che siano in grado di migliorare la disponibilità delle applicazioni stesse.

Costi
Azure Advisor è in grado di controllare l’utilizzo delle risorse e suggerirti di conseguenza come risparmiare denaro. Può accadere, ad esempio, che le VM siano poco utilizzate. Azure Advisor ti indicherà il costo stimato di esecuzione di VM e, a seconda della tua specifica situazione, ti consiglierà di interrompere l’esecuzione o effettuarne un ridimensionamento.

Sicurezza
Probabilmente hai già familiarità con Azure Security Center. Azure Advisor si integra con Azure Security Center per mettere in relazione sicurezza e raccomandazioni. In questo modo potrai godere di un’esperienza unica e completa.

Performance
Ogni servizio di Azure, ha la sua specifica serie di raccomandazioni relative all’ottimizzazione delle performance. Non servirà quindi navigare tra ogni servizio Azure utilizzato ma, grazie ad Azure Advisor, avrai una comoda ed intuitiva visualizzazione delle applicazioni e dei servizi attivi.

GESTIRE LE RACCOMANDAZIONI
Azure Advisor non ti fornisce solo azioni consigliate per ogni raccomandazione ma mette a tua disposizione una guida step by step che ti accompagna attraverso l’implementazione delle correzioni. Infine, nel caso in cui tu non voglia intraprendere immediatamente un’azione, Azure Advisor ti permette di posticipare la raccomandazione così come di ignorarla. (Scegliendo il tasto Snooze o Never)

Azure Advisor

Microsoft annuncia il lancio di Outlook Customer Manager

Microsoft annuncia il lancio di Outlook Customer Manager: strumento che aiuta le aziende a gestire le relazioni con i clienti

L’obiettivo di Microsoft, attraverso la continua espansione della suite di Office365, è quello rendere le piccole aziende sempre più autonome ed indirizzate ad un miglioramento della propria produttività.

All’inizio dell’anno aveva lanciato Bookings strumento che rendeva più semplice ed intuitivo programmare appuntamenti con i clienti. In questi giorni ha invece annunciato l’uscita di Outlook Customer Manager strumento progettato per aiutare le piccole imprese a gestire al meglio il rapporto con i clienti.

Saremo sicuramente d’accordo nel dire che conoscere i propri clienti, tenere traccia delle conversazioni avute e seguirli nelle loro richieste siano regole fondamentali per il mantenimento di una buona relazione tra cliente ed azienda e, di conseguenza, per il business. Questo è molto spesso reso difficile dal fatto che i clienti sono (speriamo) tanti e il tempo non è mai abbastanza. È qui che entra in gioco Outlook Customer Manager: grazie a questo nuovo strumento, integrato in Outlook, le aziende potranno organizzare automaticamente informazioni, e-mail, riunioni, call, note, file, attività, offerte e gestire scadenze direttamente all’interno dell’account di posta su una sorta di timeline dedicata.

Le informazioni che andranno a formare la timeline verranno raccolte dalle email, dal calendario e ti permetteranno di ricevere promemoria, di associare scadenze a un contatto e di elencare le operazioni per priorità, grado, data, visualizzando infine attività in scadenza e clienti più importanti in focused list. Potrai inoltre condividere le informazioni con un team così da informare i colleghi su clienti e offerte: sarai sempre in linea con gli ultimi aggiornamenti grazie all’applicazione mobile che ti permetterà di visualizzare informazioni sulle riunioni, di controllare le ultime comunicazioni avute con i tuoi clienti e di prendere appunti.

Con tutte le informazioni raccolte in un unico luogo potrai dedicare meno tempo all’inserimento di dati ed impiegare maggiori energie a coltivare le relazioni con i tuoi clienti.

Outlook Customer Manager sta arrivando per i possessori di Office 365 Business Premium in “First Release”. Per i tutti i clienti aziendali di Office 365 sarà invece disponibile nei prossimi mesi.

FAQ

• Quale abbonamento di Office 365 include Outlook Customer Manager?
Outlook Customer Manager è disponibile con l’abbonamento Office 365 Business Premium. Microsoft sta lavorando per portarlo negli abbonamenti E3 e E5.

• Quando sarà rilasciato Outlook Customer Manager?
Outlook Customer Manager sarà disponibile per i clienti Office 365 Business Premium a cominciare con quelli in “First Release” per essere poi esteso a tutti nei prossimi mesi.

• Come posso accedere a Outlook Customer Manager?
Apparirà un’icona per Outlook Customer Manager nella home di Outlook non appena sarà lanciato sul tuo account. A quel punto sarà sufficiente cliccare sull’icona per iniziare ad usarlo.