In arrivo One Drive Files On-Demand e altre funzionalità per l’accesso ai files

Il modo di lavorare è completamente cambiato rispetto a qualche anno fa: le persone creano e lavorano sullo stesso file, scattano foto e lavorano da diversi dispositivi. Per questo è sempre più importante avere accesso ai contenuti sia dal dispositivo di lavoro che su quello personale.
Oggi non dovete preoccuparvi di quanto spazio di storage avete a disposizione sul vostro device o se potete accedere ai file mentre siete in aereo.

Perché?
Perché Microsoft ha rilasciato una serie di nuove funzionalità che vi permetteranno di visualizzare ed avere accesso a tutti i vostri file su Windows 10, di essere più produttivi anche offline sul vostro dispositivo mobile e condividere file velocemente su iOS.

OneDrive Files On-Demand
Accesso ai files senza utilizzare lo storage del vostro device

Pochi giorni fa, durante la conferenza Microsoft Builds 2017, Joe Belfiore ha annunciato una novità relativa a OneDrive for Business chiamata OneDrive Files On-Demand, che sarà disponibile nella prossima release di Windows 10 chiamata Windows 10 Fall Creators Update (Redstone 3).
Questa funzionalità, richiesta a gran voce dagli utenti attraverso il sito UserVoice, permette di visualizzare in Esplora Risorse i file che sono presenti nel vostro Onedrive senza doverli scaricare sul pc.
Non dovrete cambiare il vostro modo di lavorare, perché vedrete i file dall’Esplora risorse e potrete lavorarci come fate con qualsiasi altro file nel vostro dispositivo.
Files On-Demand vi permette inoltre di aprire i file presenti nel cloud dal desktop o da qualsiasi app presente nel Windows Store grazie al Windows File Picker.
Questo servizio è disponibile sia per i vostri file personali che per quelli lavorativi: è in funzione, infatti, sia su OneDrive che OneDrive for Business così come su SharePoint Online team sites.

Immaginate di avere centinaia di Gigabyte di dati online e di non volerli scaricare tutti, ma solo quando volete visualizzarli e/o modificarli.
Ora si può!

Come potete vedere nell’immagine seguente, la cartella selezionata, su SharePoint Online team site contiene 1.37 TB di contenuto ma occupa 0 bytes di storage sul disco.
OneDrive Files On-demand

Le nuove icone di status presenti nell’Esplora Risorse, vi dicono se i file desiderato è disponibile localmente o è un file online.
E per quanto riguarda i file a cui dovete avere accesso quando non avete connessione internet? Potete facilmente renderli sempre disponibili cliccando e selezionando la voce:
Always keep on this device.

Cliccate col tasto dentro e selezionate la voce Always keep on this device come indicato nell’immagine qua sotto per avere accesso a file e cartelle anche quando non avete connessione internet.
Esplora risorse: Always keep on this device

I file online verranno scaricati automaticamente e diventeranno disponibili localmente quando ne avrete bisogno.
Vi basterà fare un doppio-click su un file in Esplora Risorse o aprirlo con un’app. I vostri file online saranno sempre visibili, anche quando sarete offline.
Non dovrete prendere decisioni nette su quali file sincronizzare sul vostro PC e quali no.

One Drive Files On-Demand

Non sono solo gli utenti a beneficiare di questa nuova funzionalità ma l’intera organizzazione e gli amministratori IT.
Ad oggi, quando si sincronizza un file su SharePoint Online team site, il file viene ri-scaricato su tutti i dispositivi sincronizzati ogni qualvolta gli venga apportata una modifica.
Files On-Demand ridurrà la larghezza di banda eliminando la necessità di sincronizzare continuamente i file condivisi su ogni singolo dispositivo su cui il team lavora.

Files On-Demand sarà rilasciato in due tranche:
– all’inizio dell’estate per i partecipanti al programma Windows Insider Preview;
– alla fine dell’anno per tutti gli utenti con l’aggiornamento Windows 10 Fall Creators Update.

OneDrive Offline Folders
Salva cartelle intere a cui avere accesso offline su Android e iOS

Per essere produttivi anche dal vostro dispositivo mobile in assenza di connettività, arriva OneDrive Offline Folders che vi permette di salvare le cartelle cloud nella memoria del telefono.
Le modifiche apportate dagli altri utenti al file mentre voi siete online, saranno automaticamente aggiornate alla prima connessione a internet.
Questa nuova funzione è giù disponibile per dispositivi Android se in possesso di un abbonamento Office 365 Personal o Home e per tutti gli utenti aziendali. Verrà rilasciata prossimamente anche per dispositivi iOS.

Come indicato nell’immagine qui sotto, è sufficiente selezionare una cartella e cliccare sull’icona Paracadute per renderla disponibile offline.
OneDrive Files On-demand per dispositivi mobili

OneDrive per iMessage
Con OneDrive per iMessage è ancora più facile trasferire i file sul vostro dispositivo iOS, condividendo foto e documenti con amici e familiari senza lasciare la conversazione iMessage.
Potete scegliere di condividere un’intera cartella o un singolo file e visualizzare l’anteprima di documenti e foto condivise con iMessage.
Aggiornate all’ultima versione di OneDrive ed attivate subito OneDrive for iMessage sul vostro dispositivo.

OneDrive for iMessage

Potete rilasciare i vostri feedback e pareri nella Microsoft Technical Community e UserVoice.

Visual Studio for Mac raggiunge la general availability

Visual Studio per Mac è ambiente di sviluppo integrato completo e ricco di funzionalità costruito appositamente per Mac.
Assicura elevati livelli di produttività e vi supporta nello sviluppo, test e debug per molteplici progetti: dalle web app, alla parte game moltipiattaforma.
I gruppi, sia che lavorino su PC che su Mac, possono condividere codice affidandosi alla stessa soluzione e progetto.
Tutto questo in un ambiente progettato per dispositivi Mac per far sentire gli utenti completamente a proprio agio.

Carichi di lavoro per dispositivi mobili, web, cloud e gaming
Sviluppo mobile con soluzioni C# e .NET

Workloads for mobile, web, cloud and gaming

Visual Studio per Mac fornisce un’esperienza elevata per creare mobile app utilizzando l’interfaccia utente Xamarin. Potrete compilare, connettere e ottimizzare app per dispositivi mobili native per Android, iOS e mac OS con grande facilità e velocità.

L’esperienza Visual Studio si completa poi con le seguenti funzioni:
• Potenza del linguaggio di programmazione C# 7;
• Copertura al 100% delle .NET API delle API per Android, iOS, tvOS, watchOS, e sviluppo macOS;
• Astrazione di Xamarin.Forms API per massimizzare il code sharing;
• Accesso a migliaia di libraries .NET su NuGet.org per accelerare lo sviluppo mobile;
• Codice nativo altamente ottimizzato sostenuto dal compilatore ottimizzato LLVM.

Sviluppo web con ASP.NET Core e Azure
Dal rilascio in preview di Visual Studio per Mac, Microsoft ha lavorato duramente per portare gli strumenti di web editor già presenti in Visual Studio per Windows su piattaforma Mac.
Ora, con la versione in general availability, avrete il pieno supporto per progettare e costruire ricche applicazioni web-based utilizzando ASP.NET Core e linguaggi fron-end quali HTML5, CSS3, e JavaScript.

Sviluppo web con  ASP.NET Core e Azure

E dal momento il cui la web app è pronta per il rilascio, potete pubblicarla direttamente su Azure utilizzando il nuovo Azure wizard senza dover lasciare l’ambiente di sviluppo.

App Service on Azure

Sviluppo giochi utilizzando Unity
Con Visual Studio per Mac potete creare giochi entusiasmanti eseguibili su qualsiasi piattaforma utilizzando Unity, C# e .NET.

Visual Studio: sviluppo di giochi multipiattaforma

Se abbinato a Unity 5.6.1, Visual Studio, vi fornirà il pieno supporto per creare giochi, per la scrittura di codice, il refactoring e il debug.
Ma non finisce qua, avrete inoltre:

• Supporto di progetto per navigare facilmente e trovare i vostri scripts;
• Completamento del codice per metodi invocati dal motore del gioco;
• Supporto di debugging in un click che si allega all’editor di Unity.

Lavoro integrato tra Mac e PC
Visual Studio per Mac ti permette di collaborare con gli altri membri del tuo team, indipendentemente dal fatto che utilizzino un Mac o un PC.
Soluzioni e progetti funzionano sia su Visual Studio for Mac che su Visual Studio, semplificando lavoro e collaborazione di team di sviluppo eterogenei che possono lavorare assieme anche se su diversi sistemi operativi.
Questo significa, inoltre, che potete facilmente passare da una macchina all’altra senza perderne in efficacia.

Progettato per Mac
Visual Studio for Mac è il nuovo ambiente di sviluppo integrato progettato appositamente per Mac. Questo significa che l’interfaccia utente è costruita per far sì che all’utente sembri di lavorare con un’applicazione targata MacOS, dagli elementi principali come icone, testi, layout dell’applicazione e pulsanti.
È stato inoltre ottimizzato il workflow degli sviluppatori su quello che uno sviluppatore si aspetta lavorando in ambiente Mac. Anche in questo caso, l’obiettivo di Microsoft è quello di “far sentire l’utente a casa”.

Visual Studio: costruito appositamente per Mac

Funzionalità in arrivo
Siamo solo all’inizio!
Le seguenti funzionalità sono attualmente in preview, potete testarle e rilasciare i vostri feedback.
• Docker support: funzione di supporto deploying e debugging di .NET Core e ASP.NET Core in contenitori Docker;
• Funzione di supporto Azure: approfittate di questa funzione in preview per sviluppare, impiegare ed effettuare debug di funzioni Azure Functions dal vostro Mac;
• Dispositivi IoT: collegatevi ai vostri dispositivi di IoT con il vostro C# code e Xamarin.

Nuovi limiti di MAXPATH su SharePoint e OneDrive

Lo scorso mese vi avevamo annunciato il supporto dei caratteri # e % per SharePoint e OneDrive.
Ora siamo felici di dirvi che aumenta anche il MAXPATH.
Cosa significa? Che le restrizioni per la lunghezza della URL di SharePoint e OneDrive passano da 250 unità di codice a 400.

Questo nuovo limite si applica alla lunghezza totale del percorso URL di una cartella o di un file in SharePoint Online e OneDrive for Business ma non alla lunghezza di ogni parametro.
Inoltre, queste limitazioni si applicano esclusivamente agli URL non codificati. Non ci sono invece limiti agli URL codificati per SharePoint Online e OneDrive for Business.

Ulteriori dettagli
La lunghezza totale di una URL di SharePoint equivale alla lunghezza del percorso della cartella o del file, incluso il protocollo, il nome del server ed il nome della cartella o file, più qualsiasi altro parametro che faccia parte della URL.

La formula è la seguente:

URL = protocol + server name + folder or file path + folder or file name+ parameters

Ad esempio, il seguente è un tipico percorso URL che fa capo ad un file salvato su SharePoint:

http://www.contoso.com/sites/marketing/documents/Shared%20Documents/Promotion/Some%20File.xlsx

Le componenti del percorso URL sono suddivise come segue:

  • Protocollo http://
  • Server name www.contoso.com/
  • Percorso del file o della cartella sites/marketing/documents/Shared%20Documents/Promotion/
  • Nome del file Some%20File.xlsx

Groove Music gratis per 4 mesi

Groove Music: trial gratuita

Se non avete ancora approfittato della trial gratuita di 4 mesi di Groove Music, sappiate che c’è avete ancora un po’ di tempo per provarla.
Approfittatene subito!

Registratevi per una trial di 30 giorni e riceverete un codice per ulteriori 3 mesi.
In questo modo avrete 120 giorni di musica gratuita in streaming con milioni di canzoni a disposizione!
Non avrete bisogno di Wi-Fi: vi basterà scaricare la vostra musica preferita che potrete riprodurre offline dove e quando volete.

Potrete inoltre rimanere al passo con i trend del momento nella pagina Windows Store che trovate su Twitter e Facebook.

Buon divertimento!

Due nuove funzionalità per Skype for Business Cloud PBX: Operatore Automatico e Coda Chiamate

I clienti in tutto il mondo stanno rimpiazzando i loro tradizionali sistemi di telefonia con le moderne soluzioni fornite da Office 365 con Skype for Business Online.
Skype for Business Online fornisce agli utenti finali la possibilità di fare e ricevere telefonate di lavoro in ufficio, a casa ed in viaggio utilizzando i loro telefoni, PC o dispositivi mobili.
In quanto elemento di Office 365, Skype for Business si rinnova rapidamente e continuamente per dare ai clienti sempre nuove possibilità senza che siano necessari ulteriori implementazioni di server o aggiornamenti dei software.

Lo scorso mese, Microsoft ha annunciato diversi miglioramenti ora disponibili per i clienti cloud voice.
Complessivamente raggruppati sotto la categoria “media services”, queste novità forniscono nuove esperienze di gestione delle telefonate: dalla risposta, al call treatment, alla coda delle chiamate, al routing.
L’importanza di questi cambiamenti è data dal fatto che, adesso, i clienti di Office 365 hanno per le mani un set di strumenti di comunicazione davvero potente fornito dal cloud.

Operatore automatico
L’operatore automatico fornisce un sistema di risposta automatico alle chiamate in entrata, la voce registrata interagisce con il chiamante e determina la destinazione della telefonata.
La voce registrata può essere creata caricando materiale pre-registrato oppure utilizzando una sintesi vocale in 27 lingue. L’operatore automatico consente ai chiamanti di spostarsi nel sistema di menu, effettuare chiamate o individuare utenti mediante tastiera a toni DTMF (Dual Tone Multi-Frequency) o input vocali con riconoscimento vocale in 14 lingue.
Riconoscimento Vocale: chi chiama può pronunciare il nome dell’utente con cui desidera essere messo in contatto nel tenant directory per poi far trasferire la chiamata a tale persona. Oppure gli si può presentare un menù personalizzato che supporti il trasferimento a diversi dipartimenti (commerciale, tecnico, amministrazione).

Risposta operatore automatico per Skype for Business

Coda chiamata
La coda di chiamata di Cloud PBX di Skype for Business online implementa un sistema di distribuzione automatica delle chiamate che include:
– I saluti che vengono utilizzati quando qualcuno chiama un numero di telefono per l’organizzazione;
– La chiamata che viene messa automaticamente in attesa mentre si cerca il primo operatore disponibile;
– Musica mentre le persone sono in attesa.

Configurare gli operatori della coda di chiamata è un processo velocissimo: è sufficiente utilizzare una distribution list in cui le chiamate vengono indirizzate al primo operatore disponibile.

I passaggi, sostanzialmente sono questi:
1. Utente chiama un numero di telefono configurato con una coda di chiamata
2. Ascolta un saluto (se è configurato)
3. Viene messo in coda e aspetta il successivo agente di chiamata disponibile
4. Utente ascolta la musica durante l’attesa
5. La chiamata viene inoltrata all’operatore libero.

L’operatore, perché gli sia trasmessa la chiamata deve chiaramente essere loggato su Skype ed aver configurato un dispositivo audio.

Coda chiamate per Skype for Business

Sia la funzione di Operatore Automatico che la Coda Chiamata sono gestiti da Office 365 e permettono ai clienti di avere un’efficace e potenziata gestione delle telefonate. Per poter beneficiare di queste funzionalità, i clienti possono acquistare sia numeri di servizi a pagamento che numeri verdi da oltre 90 paesi in tutto il mondo.
L’amministratore di sistema dovrà semplicemente associare i numeri all’operatore automatico e alla coda di chiamata dall’Admin Center di Office 365 o automatizzare il processo attraverso uno Scripting PowerShell.

Insomma, con questi nuovi strumenti e funzionalità, è il momento giusto per aggiornare il vostro legacy phone systems e/o implementare nuovi utenti nel cloud.
Se non state ancora utilizzando la soluzione voce in cloud di Microsoft, potete aggiornare le vostre sottoscrizioni Office 365 a Office 365 Enterprise E5 o aggiungere Cloud PBX a qualsiasi altro piano Office 365 Enterprise.