Collegare un Form ad un video di Stream

Se in azienda non utilizzate ancora Microsoft Stream in maniera spinta, potreste esservi persi l’introduzione della Interactivity tab.
Come suggerito dal nome, la tab rappresenta un entry point verso l’interazione tra gli utenti proprietari del video e quelli che lo visualizzano. Aggiungendo al video una forma di interazione, come un quiz, una survey o un sondaggio catturate ancor più l’attenzione dello spettatore e potere raccogliere informazioni basate su quanto hanno appena visualizzato.

Infatti, poichè ogni form è legato ad un determinato momento del video, potete avere molteplici form che vengono automaticamente visualizzati in differenti punti. Vi renderete conto di quanto lo strumento sia prezioso in situazioni di tipo learning (ad esempio per quantificare quanto il visualizzatore abbia compreso le tematiche appena affrontate) o per i portali video delle aziende corporate (per raccogliere i feedback dei dipendenti in merito a nuovi programmi o iniziative).

Per ora, solo Forms
Per il momento, Microsoft Forms è l’unica applicazione di cui potete inserire il link all’interno dell’ Interactivity tab.
Ed è un esempio significativo di come Microsoft aggiunga valore a Office 365 collegando diversi componenti in una maniera che non è assolutamente possibile con le tecnologie on-premises.

Qui sotto vediamo un esempio di discussione sul fatto che Tems sia il nuovo Outlook.
Andiamo a vedere come aggiungere un sondaggio al video per verificare se i visualizzatori siano d’accordo con questa affermazione.
Prima di tutto, rechiamoci su Microsoft Forms e creiamo un semplice form.

Come vedrete, viene creata una singola domanda ma è una scelta giusta per non essere troppo invadenti e distogliere l’attenzione del video.

Collegare un Form ad un Video di Stream

Utilizzare l’Interactivity Tab
Utilizzate il pulsante Send all’interno di Forms per generare la URL da convididere con gli utenti.

Recatevi su Stream ed aprite il video all’interno del quale volete pubblicare il collegamento al form.
Trovate il momento esatto in cui volete che venga mostrato il form (potreste sfruttare un momento di pausa tra una discussione e l’altra) e prendete nota del secondo esatto.
Tenete presente che potete inserire i link a molteplici form, la cosa importante è non selezionare la stessa timeline per diversi form e suddividerli uniformemente nel corso del video.

Ora cliccate su Interactivity tab e poi su Add New.
Incollate l’URL del form, dategli un nome ed assicuratevi che il punto sulla timeline sia corretto.
Ora cliccate Add to timeline per creare il collegamento tra il form ed il video.

Collegare un Form ad un Video di Stream

Mostrare un Form all’interno di un video di Stream
Una volta posizionato il link, quando Stream raggiunge il punto impostato della timeline, il video viene messo in pausa e viene richiamata la URL del form.
Il form viene esposto nel frame utilizzato per il video playback (immagine qui sotto).
L’utente può interagire con il form e inviarlo prima di riprendere la riproduzione del video.

Collegare un Form ad un Video di Stream


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Linking a Form to a Stream Video.

Effettuare una call di test con Teams Call Bot

Trovare le migliori cuffie, microfoni e webcam da utilizzare nelle telefonate di Teams può essere un’operazione difficile.
Solitamente, la soluzione migliore è quella di scegliere l’hardware dedicato rispetto ad utilizzare microfono e speaker integrati nelle workstations.
Usare una camera dedicata è una richiesta ancora più difficile perchè la qualità delle telecamere disponibili oggi nelle workstation è abbastanza buona.

Ma anche se avete sistemato la questione hardware, non sapete ancora quanto bene funzionerà dalla prospettiva utente.
Ed è qui che vi viene in aiuto la funzionalità Test Call.
All’interno di Skype for Business Online esiste la funzionalità Check Call Quality ed è stata richiesta dagli utenti nel canale User Voice all’interno del quale, il giorno 12/06 Microsoft ha risposto che la funzionalità “era attualmente in fase di testing interno”. Oggi vogliamo annunciarvi che la feature “è stata avvistata” in una serie di tenant quindi sarà a breve disponibile per tutti.

Effettuare un Teams Test Call
Per effettuare una call di test con il desktop client, cliccate sulla vostra immagine situata nella parte superiore della barra e cliccate su Impostazioni > Dispositivi. Assicuratevi che sia selezionato il corretto dispositivo audio per il test e poi cliccate su Effettua una call di test.

Effettuare una Call di test con Teams

Teams effettua la chiamata ad un bot.
A differenza dell’uomo, i bot sono sempre pronti ad accettare una chiamata, chiunque sia il mittente.
Il bot risponde e vi permette di registrare alcune parole prima di restituirvi la vostra voce registrata per permettere il controllo sulla qualità della chiamata. Alla fine della call, vedrete i risultati del test appena effettuato.

Effettuare una call di test con Teams

La call di test verifica che vi possiate connettere a Teams per effettuare una call nel medesimo modo in cui chiamereste all’interno di in un meeting.
Vengono testati i dispositivi audio selezionati e mostrato cosa vedete nella camera.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Make a Test Call with Teams.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per i Report di Power BI

L’attesa è finita!
Siamo felicissimi di annunciarvi che la nuova esperienza di filtro ha raggiunto la general availability.
Microsoft ha aggiornato il nuovo aspetto di Power BI ed aggiunto una serie di nuove funzionalità.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Andiamo a vedere tutto quello che è stato incluso nella nuova filter experience!

Pop-up Filter List
Con la nuova esperienza filtro, gli utilizzatori dei report possono passare il puntatore sopra l’icona filtro collocata nell’intestazione per visualizzare un elenco in sola lettura di tutti i filtri o slicer relativi a quella specifica visualizzazione. Questo semplifica moltissimo la visualizzazione dei filtri che interessano un determinato oggetto visivo.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Qui di seguiti i tipi di filtro mostrati da questa visualizzazione:

Basic filters
Slicers
Cross-highlighting
Cross-filtering
Advanced filters
Top N filters
Relative Date filters
Sync-slicers
Include/Exclude filters
Filters passed through a URL

Formato e Tema
I creatori di report hanno ora il controllo sull’aspetto del pannello di filtro.
L’obiettivo di Microsoft era quello di dare la possibilità agli utenti di formattare l’aspetto del pannello filtri di modo che rispecchiasse quello del report. È possibile formattare il riquadro Filtri in modo diverso per ogni pagina del report.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Potete anche modificare la formattazione di default del pannello filtro con un file tema JSON.

Filtri Lock and Hide
Potete ora bloccare le singole schede filtro di modo che gli utenti possano visualizzare i filtri applicati ma non modificarli-

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Inoltre, potete nascondere i filtri agli utilizzatori dei report: in questo modo, gli utenti non potranno neanche visualizzarli.
Nascondere le schede filtro è in genere utile se è necessario nascondere i filtri di pulizia dei dati che escludono i valori Null o imprevisti.
I filtri nascosti non vengono mostrati nè all’interno del filter pane nè all’interno della finestra di dialogo.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Sort Filters
I creatori del report possono customizzare l’ordinamento dei loro filtri grazie al nuovo filter pane.
La funzionalità è particolarmente utile se volete che un filtro sia posizionato in cima all’elenco o se desiderate che determinati filtri siano posizionati gli uni vicini agli altri.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Potete anche scegliere di organizzarli in ordine alfabetico.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Rinominare i filtri
Potete fare doppio-click sul titolo del filtro per modificare il nome visualizzato di modo che sia più significativo per gli utenti finali.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Quando aggiornate il display name, viene aggiornato anche il nome della finestra di dialogo.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports

Registrare il Filter State nei Bookmarks
Con il nuovo pannello di filtro, potete catturare la visibilità ed espandere o ridurre a icona il riquadro di filtro nei vostri preferiti.

Si tratta di una funzionalità particolarmente utile quando volete customizzare come il pannello di filtro si debba “comportare” in base alle vostre esigenze e ai dati presenti.
– Nascondete il pannello quando non ne avete bisogno;
– Riducete ad icona il pannello quando avete bisogno di maggior spazio orizzontale per i vostri canvas;
– Mantenete il pannello visibile ed esteso quando volete che gli utenti vi interagiscano.

Annunciata la nuova esperienza di filtro per Power BI Reports


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Announcing the New Filter Experience for Power BI Reports.