Annunciate le nuove funzionalita’ di Intelligenza Artificiale su Power BI

Uno degli obiettivi e mission di Microsoft è quello di fornire ad ogni utente ed azienda del pianeta gli strumenti per poter essere più produttivi.
Power BI è lo strumento che fa sì che ogni utente, in azienda, possa prendere decisioni migliori basandosi su dati grazie a report intuitivi e dashboard di alto livello.

Con un consistente volume di dati generati oggi, ogni attività di business che vuole ottenere dei risultati a partire dai dati si trova di fronte ad una bella sfida.
È qui che entra in gioco l’Intelligenza Artificiale (AI).
L’AI vi supporta in molteplici attività: dall’esplorazione dei dati, al filtrarli per trovare automaticamente schemi e andamenti, dal comprendere il significato dei dati raccolti a prevedere risultati futuri.

Si aprono enormi opportunità nel momento in cui i dipendenti di tutta l’azienda sono in grado di fare leva sull’Intelligenza Artificiale per migliorare i risultati di business.
Ma i data scientists, figure fondamentali nell’implementazione di soluzioni di Intelligenza Artificiale, affermano di non avere sufficiente banda per fornire soluzioni customizzate a tutti gli utenti di un’organizzazione. Le aziende hanno perciò bisogno di nuovi modi di far emergere il prezioso lavoro dei data scientists e dare agli utenti gli strumenti per fare leva sull’AI in modo semplice ed intuitivo.

Power BI è da sempre pioniere nell’applicare l’AI attraverso funzionalità quali il linguaggio naturale che abilita gli utenti ad avere risposte facendo domande in modo chiaro in inglese, o utilizzando la modalità Quick Insights, che trova automaticamente dei modelli ricorrenti all’interno dei dati.

Oggi facciamo un ulteriore passo avanti nell’avvicinare AI e BI, annunciando diverse nuove funzionalità di Intelligenza Artificiale in Power BI, attualmente disponibili in preview.

  • È ora possibile attivare funzionalità quali il riconoscimento immagine e l’analisi del testo direttamente su Power BI;
  • Analisi chiave aiutano gli utenti a comprendere l’influenza delle metriche chiave per il business;
  • È possibile creare modelli di machine learning direttamente su Power BI utilizzando un sistema di machine learning automatizzato;
  • Gli utenti hanno ora a disposizione un’integrazione senza interruzioni di Azure Machine Learning all’interno Power BI.

Tutte queste nuove funzionalità di AI – introdotte dapprima su Azure ed ora disponibili su Power BI – non hanno bisogno di codice.
Questo permette a tutti gli utenti di Power BI di far emergere risultati molto utili e, a prima vista, nascosti nei loro dati ed erogare migliori risultati di business con un Intelligenza Artificiale di semplice utilizzo.

Funzionalità di Azure Cognitive Services su Power BI
Gli Azure Cognitive Services sono modelli di machine learning sofisticati in grado di estrarre risultati a partire dai dati. Microsoft sta portanto le funzionalità di Azure Cognitive Service in Power BI per fornire metodi potenti di estrarre informazioni da una varietà di risorse come documenti, immagini e feed dei social media. Questi algoritmi possono identificare entità quali organizzazioni, persone e location. Sono in grado di riconoscere oggetti all’interno di immagini, identificare la lingua, individuare frasi chiave e determinare sentimenti positivi o negativi.

Immaginate di essere un business analyst per una catena di hotel e di voler valutare cosa stiano dicendo gli ospiti nelle review online.
Con Azure Cognitive Services su Power BI, potete facilmente analizzare migliaia di recensioni online, comprendere se gli ospiti ne sono stati contenti o meno ed individuare aree di miglioramento. Nell’esempio qui sotto, l’utente può capire quale specifico hotel presenta problematiche di aria condizionata che causano l’insoddisfazione dei clienti e feedback negativi. Le funzionalità di Azure Cognitive Services su Power BI fanno emergere questi risultati in maniera automatica: in questo modo, l’hotel, potrà prendere provvedimenti e migliorare il servizio.

Funzionalità di Azure Cognitive Services su Power BI

Nuove funzionalità chiave di Analisi su Power BI
Ogni azienda possiede indicatori di metrica o performance chiave che misurano il successo del business.
Come fanno le aziende a determinare quale impatto hanno questi KPI – Key Performance Indicator sul loro business? Quali sono i fattori che determinano l’andamento di questi KPI e cioè che si alzino, si abbassino o rimangano fissi?
Le dinamiche di business più ovvie sono tipicamente semplici da individuare ma non ci vuole molto per complicare le cose. Ciò che guida i risultati di business è spesso una linea sottile e dipende da combinazioni di diverse circostanze.

Le analisi dei key driver vi aiutano a comprendere da cosa dipende un risultato.
Dipende dai vostri dati, dall’attribuire un punteggio a ciò che è rilevante e dal far venire a galla gli elementi chiave.
Per esempio, consideriamo come KPI i piani di uno studente di andare al college. Ci sono diversi fattori che influenzano il fatto che un ragazzo pianifichi di iscriversi al college. Le analisi degli elementi chiave portano a galla ciò che è più rilevante.

Qui sotto, vediamo come l’incoraggiamento dei genitori abbia un impatto significativamente positivo sui piani dello studente.

Nuove funzionalità chiave di Analisi su Power BI

Costruisci i tuoi modelli di Machine Learning su Power BI
Su Power BI, i business analysts sono ora in grado di costruire i propri modelli di machine learning senza scrivere alcuna linea di codice.
Negli esempi qui sopra, stiamo utilizzando la funzionalità di machine learning automatica su Azure Machine Learning ma, Microsoft non si rivolge solo a sviluppatori o data scientist, ed ha semplificato il tutto rendendolo ampiamente accessibile per i casi di utilizzo più comuni. Questo significa che quando un analyst costruisce un modello di machine learning su Power BI, il grosso del lavoro è semplicemente quello di selezionare il migliore algoritmo e funzionalità in pochi click.

Ad esempio, un business analyst potrebbe sfruttare la tecnologia di machine learning automatica per creare in modo semplice e veloce un modello in grado di anticipare le previsioni di vincita di un’opportunità.
Questo aiuterebbe un sales manager a privilegiare e dare priorità alle opportunità che meritano maggiore attenzione e comprendere quanto sia probabile raggiungere l’obiettivo.

Costruisci i tuoi modelli di Machine Learning su Power BI

Integra i tuoi modelli di Azure Machine Learning su Power BI
Il machine learning avanzato richiede specifici strumenti di data science.
Azure Machine Learning è una piattaforma in cui i data scientist sviluppano modelli di machine learning per far fronte a complesse sfide di business.
I modelli di Azure ML creati dai data scientists possono ora essere facilmente condivisi con i business analysts. Power BI lavora dietro le quinte per scoprire i modelli a cui ogni utente ha accesso e creare automaticamente un’interfaccia utente di tipo punta e clicca. Questo rende la collaborazione tra i business analysts ed i data scientists più semplice e veloce di quanto non sia mai stata.

Registratevi per la preview per provare tutte le funzionalità di AI per Power BI
Power BI si basa su anni e anni di lavoro tra Microsoft Research ed Azure ed ha fatto sì che tutte queste funzionalità siano alla portata di qualsiasi utente aziendale, indipendentemente dalle sue capacità di scrittura di codice.
Le attività tipicamente più complesse che, solitamente, richiedono un know-how tecnico – quali estrazioni di frasi chiave, analisi del sentimento generale, comprensione dei driver, creazione di modelli di machine learning – ora sono fattibili in pochi semplici click, senza bisogno di codice.
Tutto questo accresce le possibilità di chiunque in azienda di sfruttare la potenza dell’Intelligenza Artificiale per prendere decisioni migliori.

Registrati per la preview a questo link: Power BI AI Features Preview