Category Archives: Excel

Nuove funzioni su Microsoft Forms

Forms per Excel
La funzionalità di Excel Survey è ora potenziata da Microsoft Forms e rinominata
Forms for Excel.
Questo aggiornamento permette agli utilizzatori di Microsoft Excel di creare facilmente questionari e collezionare risposte all’interno delle loro cartelle di lavoro e sfruttare al meglio le funzionalità disponibili su Microsoft Forms.
Per maggiori dettagli, leggete l’articolo Microsoft Forms and Excel workbooks.

Microsoft Forms for Excel

Nuova tipologia di domande – Classifica
In risposta ad una delle richieste più comuni fra i clienti, Microsoft ha introdotto un nuovo tipo di domanda: la classifica.
I Creatori di quiz e sondaggi possono ora chiedere agli intervistati di mettere in ordine le loro risposta in una classifica. Le risposte saranno poi raccolte e visualizzate per un’analisi rapida. La classifica è un nuova tipologia di risposta molto utile per i creatori di quiz perchè permette loro di comprendere le preferenze di ogni intervistato.
Questa nuova opzione è attiva a partire da Agosto 2017.

Nuova tipologia di domande su Microsoft Forms per Excel: ranking

Autovalutazione
Questa funzionalità risulta molto utile, ad esempio, in ambienti scolastici.
I professori, nei quiz, possono danno agli studenti la possibilità di effettuare la propria autovalutazione alla fine del questionario: in questo modo avranno subito un feedback sulla correttezza o meno delle loro risposte.
Questa nuova funzione è disponibile per le domande che richiedono testo come risposta.
Una volta completato il quiz, gli studenti vedono immediatamente quanti punti hanno ottenuto e quali erano le risposte esatte di ogni singola domanda.

Autovalutazione delle proprie risposte alla fine del questionario

Integrazione fra Microsoft Forms e Flow
Gli utenti hanno inoltre la possibilità di impostare dei connettori per Microsoft Forms via Microsoft Flow.
Un esempio utile è dato dalla possibilità di impostare un connettore che vi invia una notifica via mail ogni qualvolta viene inserita una risposta per un quiz o una survey.
Potete creare il vostro connettore personale oppure utilizzare i template che trovate su Microsoft Flow.

Integrazione fra Microsoft Forms e Flow

Migliore accessibilità per tutti
L’obiettivo di Microsoft è quello di dare a TUTTI gli utenti un servizio e un’esperienza di qualità ed è per questo che continua a migliorare includendo diverse funzionalità anche per persone con difficoltà visive, motorie e cognitive.

Migliore accessibilità per tutti con Excel e forms

Excel: esperienza modernizzata per Recupero e Trasformazione dei dati

Excel 2016 ha introdotto una potente serie di strumenti denominati Get & Transform, Recupera e Trasforma.
Questi strumenti, basati sulla tecnologia Power Query, vi permettono di connettervi, combinare e modellare facilmente dati provenienti da diverse origini.
Oggi siamo felici di annunciarvi il prossimo grande aggiornamento per l’importazione dei dati e le funzionalità di modellazione su Excel.
Con l’aggiornamento di marzo 2017 di Office 365, sono state migliorate le funzioni di importazione dati e sono stati riorganizzati i pulsanti della scheda Dati di modo che sia più semplice ottimizzare l’utilizzo delle funzionalità Get & Transform.

è stato riorganizzato il ribbon di Excel per sfruttare funzionalità Get & Transform

ATTENZIONE: questi aggiornamenti sono disponibili in quanto parte di una sottoscrizione di Office 365, a cominciare dalla versione 1704 (Build 8067.2115). Se avete una sottoscrizione Office 365, leggete questo articolo per scoprire come avere gli ultimi aggiornamenti.

Esperienza Get&Transform modernizzata
Con l’esperienza modernizzata Get & Transform, beneficerete delle funzionalità integrate e moderne di importazione dati e capacità di snellimento su Excel.
Potrete connettervi e recuperare facilmente dati da diverse origini, quali file, database, servizi di Azure e Online e molto altro. Potete inoltre modellare dati provenienti da diverse origini ordinandoli, cambiandone il tipo, dividendo le colonne, aggregando i dati e così via.
L’offerta sempre crescente di nuovi connettori e trasformazioni facili da eseguire sono quello che rende Get & Transform uno strumento prezioso e che vi permette di risparmiare tempo nelle attività quotidiane.

Importare i dati da file CSV, web e altre fonti
Con la nuova esperienza Get & Transform potete connettervi facilmente ed importare dati da fonti diverse. Potete iniziare importando dati da file Text/CSV, dal Web o da tabelle Excel. Trovate questi tre connettori nella sezione Get & Transform Data all’interno della tab Data.

Nuova esperienza Get & Transform

In alternativa potete scegliere di importare dati da altre origini che trovate in Data > Get Data. Le opzioni di origine sono organizzate in categorie e includono file come le cartelle di lavoro di Excel, i file XML o le intere cartelle, i database come SQL Server o Oracle, i servizi di Azure come HDInsight o l’archiviazione BLOB, i servizi online come l’elenco di SharePoint Online o Salesforce e molte altre origini come OData o ODBC.

Esperienza Get&Transform: importazione dati da diverse fonti

Pulisci modella i tuoi dati
Get & Transform ti permette di pulire e modellare i tuoi dati nell’ambito di un processo consolidato per l’analisi dei dati. Potete rimuovere colonne, filtrare righe, modificare i tipi di dati nelle colonne, rimpiazzare valori e molto altro. Tutto questo viene fatto attraverso l’apposita finestra Query Editor che semplifica e visualizza tutte le trasformazioni di dati.
Dalla scheda Dati sulla barra multifunzione, cliccate su Get Data per connettervi all’origine dei dati desiderata (file o database) utilizzando uno dei connettori a vostra disposizione, e visualizzate la preview dei vostri dati nella finestra Strumento di Navigazione.

Clean & Shape i tuoi dati

In seguito, selezionate le tabelle che volete importare e cliccate Edit per avviare la finestra Query Editor.

Query Editor

Utilizzate l’ampia raccolta di comandi disponibili sulla barra multifunzione all’interno della finestra Query Editor. Potete effettuare potenti trasformazioni ordinando e filtrando i dati, convertendo i tipi di dati ecc e così via.
Le singole trasformazioni che apportate ai vostri dati sono registrate e salvate come parte della query. Le trasformazioni registrate possono essere visualizzate e gestite nella sezione PASSAGGI APPLICATI all’interno della finestra Query Editor e verranno ri-applicate ai dati ogni qualvolta che la query viene aggiornata.

Gestire query esistenti e connessioni
Con questo aggiornamento, è stata introdotta un’esperienza di gestione consolidata per le cartelle di lavoro e le connessioni.
Gli utenti possono accedervi attraverso il pannello Queries & Connection. Per aprirlo, cliccate su Data e poi sul bottone Queries & Connections.

Pannello Queries & Connections

Cliccando sulla tab Queries che trovate nella parte superiore del pannello, potrete navigare e gestire le query disponibili nel vostro workbook. Cliccando col tasto destro su una query, accedete al menù della query che vi permette di effettuare operazioni aggiuntive come gestire le proprietà della query, aggiornarne i dati dalla sorgente sottostante, modificare la trasformazione della query con Query Editor e molto altro.
Allo stesso modo, cliccando sulla tab Connections posizionata nella parte superiore del pannello laterale, potrete navigare e gestire le esperienze legacy. Cliccando col tasto destro su una connessione, accedete al menù connessioni che vi permette di aggiornare i dati di connessione dall’origine, eliminare connessioni o gestirne le proprietà.

Recuperate dati dalle origini usate di recente dai file Office Database Connection (ODC)
Gli utenti Excel spesso utilizzano una serie di origini utilizzate di recente da cui importano i dati. Con questo aggiornamento, potete facilmente creare una query da una delle risorse da voi utilizzate di recente, cliccando su Data > Recent Sources command. Potrete navigarci, selezionarne una e cliccare Connect per continuare il flusso di importazione.

Potete navigare tra le risorse utilizzate di recente con il Recent Sources command

Altro scenario comune tra gli utenti Excel, riguarda l’importazione di dati da connessioni o tabelle esistenti nella cartella di lavoro, ad esempio quando si vuole creare una nuova tabella pivot basata su una connessione alla cartella di lavoro creata in precedenza oppure quando si vuole creare un collegamento ed eseguire l’importazione di elementi da un’origine dati usando un file Office Database Connection (ODC) definito da un utente all’interno dell’organizzazione.
Per esportare le definizioni delle query in un file ODC, cliccate su una query col tasto destro nel pannello laterale Queries & Connections e scegliete il comando Export Connection. Il file ODC che avete creato conterrà la definizione della query con tutte le dipendenze, incluse le istruzioni di connettività al’origine dei dati e operazioni di trasformazione applicate ai vostri dati.
Una volta che avete ricevuto un file ODC, potrete utilizzarlo per importare la definizione della query nella cartella di lavoro.
Per importare i dati con il meccanismo ODC, fare clic su Dati > Connessioni esistenti. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Connessioni esistenti, da cui sarà possibile eseguire l’importazione dai file ODC disponibili, dalle tabelle o dalle connessioni alla cartella di lavoro esistente.

Existing Connections

A tutti i fan ed utilizzatori di Excel: news in arrivo per le operazioni di Copia e Incolla

Dall’ultimo rilascio di Excel c’è una novità per quanto riguarda le operazioni di Copia e Incolla: Excel conserva l’intervallo di copia più a lungo.
Potete copiare le celle e, prima di incollarle, effettuare altre operazioni come scrivere o inserire altre celle.

Questa novità è stata inserita da Microsoft basandosi sui feedback dei clienti: la selezione tratteggiata (tipica di quando si copia una cella o un intervallo di celle), rimane attiva più a lungo, permettendovi di scrivere dentro le celle e formattarle prima di incollare. Inoltre, i comandi “Inserisci” e “Inserisci Celle Copiate“, sono disponibili dopo l’operazione di copia.
Perciò, se state copiando dati da un foglio all’altro e vi rendete conto che avete bisogno di più spazio, potete inserire quante celle volete e incollarle senza dover ricopiare il range originale.

Se volete che la selezione tratteggiata sparisca, usate il tasto INVIO per effettuare l’operazione di incolla o, dopo aver incollato, schiacciate ESC per cancellare la copia.

Mantieni la copia su Excel

Copia e Incolla
Le modalità di Copia e Incolla su Excel sono diverse da quelle delle altre applicazioni.
Quando sia la sorgente che la destinazione sono su Excel, l’intervallo di celle da copiare viene evidenziato con una linea tratteggiata.
Questo perché, come sapete, Excel lavora per formule e quando si effettuano operazioni di copia e incolla le formule vengono aggiustate e ricalcolate nella nuova destinazione.

Date i vostri feedback
Se avete suggerimenti ed idee per la prossima versione di Excel, date i vostri feedback e votate le idee degli altri sull’ Excel Suggestion Box.