Microsoft annuncia un’esperienza di condivisione più intuitiva per una migliore collaborazione

La collaborazione è una parte fondamentale del lavoro virtuale. Sempre più persone utilizzano applicazioni Microsoft 365 come Teams, OneDrive e SharePoint per connettersi con i membri dei team e con colleghi esterni. La finestra di dialogo Condividi viene visualizzata in più di 40 aree di Microsoft 365 e vi si accede circa 400 milioni di volte al mese. Microsoft ha raccolto feedback e acquisito dati per capire come gli utenti collaborano e, più specificamente, come condividono e lavorano insieme al team sui file, in modo da riuscire a rendere le opzioni di condivisione più intuitive tra le app Microsoft 365 e rendere la collaborazione più facile.

Che cosa è emerso

Sulla base delle ricerche Microsoft, sono state individuate cinque aree chiave da affrontare:

  • Gli utenti desiderano un modo più semplice per modificare i permessi di collegamento per visualizzare, commentare o modificare i file.
  • Gli utenti desiderano una condivisione senza interruzioni con colleghi esterni.
  • Gli utenti desiderano una visione chiara e immediata di chi ha fornito l’accesso condiviso a un file.
  • Gli utenti desiderano condividere file direttamente tramite le app di Office, invece che allegarli a un messaggio di posta elettronica o aprire un’altra applicazione come Teams.
  • Gli utenti desiderano condividere documenti Word, PowerPoint ed Excel direttamente in Teams senza cambiare app.

Autorizzazioni rapide e impostazioni dei collegamenti

L’impostazione del controllo dell’accesso è fondamentale per condividere contenuti con persone all’interno o all’esterno dell’organizzazione. Un modo rapido e affidabile per concedere l’accesso ai file per una collaborazione più semplice è una priorità: Microsoft è entusiasta di annunciare una nuova funzionalità per le autorizzazioni rapide.

Ora, quando si seleziona Condividi e si inserisce il nome o l’indirizzo e-mail di un destinatario nel campo, non è più necessario accedere alle impostazioni del collegamento per selezionare il livello di autorizzazione. Invece, è possibile selezionarlo rapidamente da un menu a discesa più intuitivo e rilevabile accanto al loro nome. È possibile selezionare un livello di autorizzazione: Può modificare o Può visualizzare (sola lettura). Quando si seleziona invia, si riceve una conferma che mostra di aver condiviso il file.

Microsoft 365 Collaboration

È stato anche aggiunto un ulteriore punto di ingresso alle impostazioni dei collegamenti dal menu a discesa Autorizzazioni rapide che fornisce un controllo di condivisione più granulare, in modo da poter modificare facilmente i tipi di collegamento e le autorizzazioni di condivisione.

Microsoft 365 Collaboration

Le autorizzazioni rapide (ID roadmap: 70806 ) e le impostazioni dei collegamenti (ID roadmap: 81958 ) sono ora disponibili.

Copy Link

Attualmente, dopo aver impostato le autorizzazioni per il collegamento, quando si seleziona il pulsante Copia collegamento, viene visualizzata una finestra di conferma che mostra un collegamento generato automaticamente da copiare e condividere con il team. Tuttavia, per modificare le autorizzazioni del collegamento, è necessario ricreare un nuovo collegamento. Microsoft, ha modificato questo flusso per renderlo più facile.

Invece di un pulsante Copia collegamento, verrà visualizzato un piè di pagina in cui impostare le autorizzazioni per il collegamento e quindi copiarlo per condividerlo con i destinatari. Se è necessario aggiornare i permessi del collegamento, è possibile farlo anche direttamente dalla finestra di dialogo Collegamento creato. 

Il Copy Link verrà lanciato entro la fine dell’anno. Si prega di seguire la roadmap 83728 per ulteriori aggiornamenti.

Microsoft 365 Collaboration

Condiviso con e Gestisci Acceso

Nella parte inferiore della finestra di dialogo Condividi, l’elenco Condiviso con offre una panoramica di tutti coloro a cui è stato fornito l’accesso al file. Si avrà la possibilità di vedere chi e quante persone hanno accesso al file condiviso. La selezione di tale elenco porta alle impostazioni Gestisci accesso, che offre controlli aggiuntivi su come i destinatari accedono ai documenti.

Microsoft 365 Collaboration

Per impostazione predefinita, è possibile vedere l’elenco delle persone a cui è concesso l’accesso a quel file. Si possono visualizzare anche i gruppi che hanno accesso, nonché i vari tipi di collegamenti che si possono condividere per quel documento con autorizzazioni di condivisione distinte e da diverse applicazioni come Teams, OneDrive, SharePoint o Office.

Microsoft 365 Collaboration

Si possono visualizzare le autorizzazioni per ogni persona direttamente dall’elenco Persone . Quando si seleziona un nome, è possibile vedere il riepilogo degli accessi che descrive in che modo è stato concesso l’accesso a questa persona: tramite accesso diretto, gruppi o collegamenti. È possibile modificare le autorizzazioni di accesso diretto tramite un menu a discesa, consentendo ai destinatari di modificare il file condiviso o limitandolo all’accesso in sola visualizzazione.

Microsoft 365 Collaboration

È possibile anche approfondire le informazioni sul gruppo o sul collegamento per vedere esattamente a quale gruppo appartiene quella persona o quali collegamenti sono stati condivisi con loro e le rispettive autorizzazioni di condivisione. 

Microsoft 365 Collaboration

Si possono anche revocare tutti gli accessi al file e interrompere completamente la condivisione.

Microsoft ha ridisegnato la finestra di dialogo Condividi per dare accesso più semplice alla vista Gestisci accesso e dare più visibilità su chi ha accesso ai contenuti.

Condiviso con e Gestisci accesso verrà lanciato entro la fine dell’anno. Si prega di seguire le voci della roadmap 83725 e 83726 per ulteriori aggiornamenti.

Menu a discesa Condividi

Anche il pulsante Condividi è stato aggiornato, per fornire un facile accesso a ulteriori opzioni di condivisione. Quando si seleziona Condividi in OneDrive, SharePoint o Teams (nella parte superiore della pagina) o in un’app di Office (angolo in alto a destra), comparirà un menu contestuale con tutte le scelte disponibili per la condivisione di file o cartelle con i membri del team:

  • E – mail: Inviare il file direttamente a uno o più destinatari.
  • Copia link: copiare un link da condividere direttamente con i destinatari.
  • Teams: condividere il file direttamente in Teams.
Microsoft 365 Collaboration

Dopo la condivisione, il menu contestuale mostrerà anche un’opzione per selezionare le impostazioni Gestisci accesso per ulteriori controlli di condivisione come spiegato sopra.

Il menu a discesa Condividi verrà lanciato entro la fine dell’anno. Si prega di seguire la roadmap 83727 per ulteriori aggiornamenti.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://techcommunity.microsoft.com/t5/microsoft-onedrive-blog/announcing-a-more-intuitive-sharing-experience-across-microsoft/ba-p/2384952

Novità per Microsoft 365 Business Premium: Antivirus management e Universal Print

Microsoft presenta due novità, che vanno ad unirsi agli infiniti e validi motivi per scegliere, ancora una volta, Microsoft 365 Business Premium come soluzione per le esigenze di produttività, collaborazione e sicurezza della tua azienda.

Microsoft Defender Antivirus

A settembre, Microsoft ha annunciato nuove funzionalità di gestione per Microsoft Defender Antivirus in Microsoft 365 Business Premium. La nuova pagina sulle minacce attive è stata lanciata negli ultimi mesi ed è ora disponibile per tutti i clienti.

Puoi accedere a questa pagina dall’Interfaccia di amministrazione di Microsoft 365, sotto il menu Health. Ciò fornisce una visualizzazione consolidata di eventuali minacce rilevate in Microsoft Defender su tutti i PC Windows 10 gestiti all’interno dell’organizzazione. Le macchine devono essere gestite da Intune e non devono eseguire altre soluzioni antivirus. Se non stai ancora utilizzando l’abbonamento Business Premium per gestire i tuoi PC con Intune, l’esperienza di configurazione semplificata introdotta lo scorso anno è un ottimo modo per iniziare. 

Questa nuova infrastruttura gestisce la versione di Microsoft Defender inclusa in Windows 10, quindi non c’è alcun software aggiuntivo da installare o gestire. Microsoft Defender funziona in modo silenzioso ed efficiente, sfruttando il grafico di sicurezza intelligente di Microsoft per una potente protezione basata su cloud. Molti dei clienti non sono consapevoli di quanto sia migliorata questa versione integrata di Defender e vale la pena dare un’occhiata se sei interessato ad eliminare la spesa extra di un prodotto antivirus di terze parti e semplificare le operazioni IT.

Universal Print

A inizio marzo, la general availability di Universal Print è stata annunciata al Microsoft Ignite. Universal Print consente all’IT di gestire le stampanti direttamente tramite un portale centralizzato, senza la necessità di server di stampa in sede. Questa è un’ottima notizia per i clienti che stanno cercando di eliminare i loro ultimi server e ottenere i vantaggi di una configurazione cloud al 100%. 

Queste sono due novità che vanno ad aggiungersi alla Microsoft 365 Business Premium, che possono aiutare la tua azienda a prosperare, fornendo funzionalità essenziali di produttività, collaborazione, sicurezza e gestione.

Per ulteriori informazioni sulle nuove minacce attive: minacce rilevate da Microsoft Defender Antivirus – Microsoft 365 Business | Microsoft Docs.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://techcommunity.microsoft.com/t5/small-and-medium-business-blog/new-in-microsoft-365-business-premium-antivirus-management-and/ba-p/2212333

Come ottenere maggiore flessibilità grazie al supporto di file da 250 GB in Microsoft 365

Man mano che il lavoro e l’apprendimento a distanza aumentano, aumenta anche la necessità di condividere in modo affidabile e sicuro file di grandi dimensioni (file video 4K o 8K, modelli 3D, file CAD o grandi set di dati scientifici) con colleghi e clienti. Microsoft lavora costantemente per abilitare e supportare i lavoratori di tutto il mondo, cercando sempre di innovare e consentire agli utenti di essere più produttivi.

L’azienda di Redmond è lieta di annunciare che sta rendendo più facile che mai archiviare, sincronizzare e condividere file di grandi dimensioni in Microsoft 365. L’ultimo miglioramento contribuirà ad aumentare il limite di dimensione del file di caricamento per Microsoft 365 da 100 a 250 GB (include i caricamenti di file in SharePoint, Teams e OneDrive). Potrai condividere facilmente file di grandi dimensioni come un modello 3D di un nuovo edificio, una ripresa commerciale in video 8K, un grande set di dati per una prova di vaccino, progetti di ricerca o video di grandi dimensioni per progetti educativi.

Questo cambiamento non si applica solo alle imprese e alle scuole. Se utilizzi OneDrive per uso personale, potrai caricare facilmente album di famiglia da condividere con i parenti o caricare quel file zip contenente un gioco per PC di grandi dimensioni da passare agli amici.

Microsoft ha raggiunto il limite di 250 GB ottimizzando lo spazio di archiviazione per le prestazioni di caricamento: ogni file è suddiviso in blocchi e ogni parte è crittografata con una chiave univoca. Viene eseguito il backup di tutti i file in Azure Storage, garantendo disponibilità e prestazioni elevate. Potrai caricare e scaricare facilmente i file di grandi dimensioni quando ne hai bisogno, dove ne hai bisogno.

Altra novità importante: non dovrai più preoccuparti di sincronizzare questi file. Grazie alla sincronizzazione differenziale, vengono sincronizzate solo le modifiche apportate da te e dai tuoi collaboratori, riducendo il tempo necessario per la sincronizzazione, migliorando le prestazioni e riducendo l’utilizzo della rete. Infine, come sempre, i file sono disponibili su qualsiasi dispositivo, ovunque tu vada, qualsiasi cosa tu stia facendo, da modificare file in OneDrive, a condividere progetti per la revisione in SharePoint a collaborare in Teams.

Il supporto per il caricamento di file con dimensioni di 250 GB verrà implementato entro la fine di gennaio e sarà disponibile in general availability entro la fine di questo trimestre.

Scopri di più su OneDrive, SharePoint e Teams e su come puoi aiutare gli utenti della tua azienda ad archiviare, sincronizzare, condividere e collaborare sui file in Microsoft 365.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://techcommunity.microsoft.com/t5/microsoft-onedrive-blog/gain-more-flexibility-with-250-gb-file-size-support-in-microsoft/ba-p/1847728

Come creare un tenant di test su Microsoft 365

Microsoft ti offre la possibilità di creare un tenant di Office 365 per lo sviluppo. Il programma Microsoft 365/Office 365 Developer ti permette di accedervi gratuitamente e di poterlo ulizzarlo per 90 giorni o più.

Possedere tenant aggiuntivi o multipli può essere davvero utile per la tua azienda:

  • Puoi creare un ambiente di sviluppo e separarlo completamente dalla produzione di Office 365;
  • Puoi usarlo per testare le nuove funzionalità nel caso in cui non utilizzi le preferenze di Target Release;
  • Puoi sbizzarrirti con Office 365 dal punto di vista delle impostazioni globali;
  • Puoi richiedere un programma in preview aggiuntivo in un ambiente separato;
  • Puoi creare un ottimo ambiente demo/poc/mvp.

….E puoi farlo assolutamente gratis.

Parametri del programma Microsoft 365/Office 365 Developer:

  • Puoi configurare fino a 25 account utente;
  • Puoi utilizzare il servizio per lo sviluppo e il test di Office 365 (non per l’utilizzo in produzione);
  • Microsoft ti offre un abbonamento a Office 365 completamente funzionante per 90 giorni;
  • Se utilizzi attivamente e crei soluzioni sul tenant di Office 365 Developer, verrà rinnovato ogni 3 mesi.

Inoltre, come parte del nuovo tenant di Office 365, avrai accesso alla maggior parte delle applicazioni disponibili nell’offerta Microsoft.

App incluse nell’abbonamento a Microsoft 365/Office 365 Developer:

  • SharePoint, OneDrive, Outlook/Exchange, Teams, Planner, Word, Excel, PowerPoint e altro ancora;
  • Office 365 Advanced Threat Protection;
  • Analisi avanzate con Power BI;
  • Enterprise Mobility + Security (EMS) per la conformità e la protezione delle informazioni.

Come ottenere un tenant gratuito di Microsoft 365/Office 365 per lo sviluppo

La registrazione al programma Office 365 Developer richieder circa 15 minuti. Dovrai completare alcuni passaggi.

Clicca qui per l’accesso al programma per sviluppatori di Office 365.

1. Iscrizione o accesso all’account Microsoft

Accedi in una nuova finestra o registrati per l’account Microsoft facendo clic sul pulsante “Create one!”.

Nel passaggio successivo imposta l’indirizzo e-mail e scegli Next (1). La schermata seguente ti chiederà di impostare la password e di scegliere nuovamente Next (2).

Ti verrà chiesto di scegliere il tuo Paese/regione (1) e la data di nascita (2). Scegli Next (3) per andare avanti.

Nell’ultimo passaggio, ti verrà chiesto di verificare il tuo indirizzo e-mail passando il codice di convalida (1).

Ti può anche essere chiesto di compilare la convalida basata su immagini ReCaptcha. Dopo di ciò, avrai convalidato l’account Microsoft e potrai accedere.

2. Iscrizione al programma

Apri il sito del programma Developer e clicca il pulsante “Set up subscription” (1).

Ora dovrai compilare il modulo di registrazione:

  • scegli il Paese (1) – non può essere modificato in seguito;
  • imposta il nome utente dell’amministratore (2);
  • conferma il nome del tenant nel campo “Create domain” (3): se disponibile il sistema lo convaliderà (4);
  • imposta la password (5).

Scegli il pulsante “Continue” (6) per passare alla fase successiva.

Nel passaggio successivo ti verrà chiesto di verificare il tuo numero di cellulare. Dopo di che potrai iniziare la creazione del tuo tenant.

La tua sottoscrizione sarà disponibile in 1-2 minuti.

IMPORTANTE: Tieni presente che la configurazione di tutti i servizi potrebbe richiedere fino a 48 ore. Tutti i servizi saranno immediatamente disponibili ma da un punto di vista funzionale, avranno bisogno di tempo per la configurazione finale.

3. Creare utenti fittizi

Avrai bisogno di più account a scopo di test. Puoi generarli facilmente nella sezione “Sample data packs”.

Il processo di generazione automatizzata genererà 16 utenti e sarà necessario accedere al nuovo account di amministrazione del tenant. Puoi copiare il nome utente tramite il pulsante di copia (1).

Dopo aver effettuato l’accesso, ti verrà chiesto di consentire al processo di apportare modifiche al tuo nuovo ambiente.

Nel passaggio finale, dovrai impostare una password che verrà condivisa tra tutti gli account. Annotati quella password.

Non appena l’utente sarà configurato riceverai un’e-mail di conferma. Quando accederai all’ambiente vedrai distribuiti gli account fittizi.

4. Compilare i calendari e le e-mail degli utenti fittizi

Nel passaggio successivo potrai impostare le e-mail e i calendari dell’utente creato scegliendo “Mail & Events sample data”.

Puoi eseguire la distribuzione scegliendo il pulsante “Install”.

Nei prossimi 5 minuti gli utenti riceveranno dati fittizi relativi a Outlook.

Non appena l’utente sarà configurato, riceverai un’e-mail di conferma e l’ambiente conterrà dati aggiuntivi distribuiti.

5. Configurazione dei siti di SharePoint

Puoi anche distribuire il sito SharePoint di Office 365. Basta scegliere il pulsante SharePoint.

Nel passaggio successivo, inizierai la configurazione del “SharePoint sample data pack” facendo click sul pulsante Start.

Ti verrà chiesto di scegliere il modello di sito di SharePoint (1) e quindi passare al passaggio successivo (2).

Nella schermata seguente dovrai impostare gli indirizzi per il sito di SharePoint. Puoi anche lasciarlo così com’è e andare avanti.

Nell’ultimo passaggio dovrai autorizzare nuovamente e accettare i permessi per l’app di distribuzione.

In questo caso il processo di distribuzione potrebbe essere molto più lungo. Dopo 20-30 minuti verranno distribuiti i siti di SharePoint.

È inoltre possibile distribuire altri 16 modelli di siti di SharePoint moderni e il modello di sito di formazione per l’adozione di Office 365 .


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://office365atwork-com.cdn.ampproject.org/c/s/office365atwork.com/license/free-developer-tenant-office-365/amp/.

Features in arrivo su Microsoft 365: novità su Teams e Fluid Framework

Per la prima volta, Microsoft Build (https://mybuild.microsoft.com/), la conferenza annuale Microsoft per sviluppatori, si è tenuta interamente online. In questo periodo, in cui tutto avviene da remoto, la tecnologia ci permette di fruire di esperienze come questa che diventano fondamentali considerato il fatto che non possiamo incontrarci di persona.
Come ha affermato recentemente Satya Nadella, “Abbiamo visto due anni di trasformazione digitale in due mesi“.
A questo proposito, siamo entusiasti di presentarvi le nuove funzionalità ed i miglioramenti che Microsoft ha apportato con l’obiettivo di aiutare i clienti ad essere sempre produttivi e connessi.

Piccola nota per gli sviluppatori: sia che creiate le vostre app personali o soluzioni che possano essere utilizzare in Microsoft Teams o Outlook, Microsoft ha creato per voi tutta una serie di innovazioni.
Al Build 2020 sono state infatti annunciate nuove features che rendono le app più integrate, potenti ed intuitive oltre a nuovi strumenti di sviluppo.

News
Il 19 maggio, Microsoft ha annunciato nuove funzionalità per Microsoft Teams, Fluid Framework, Project Cortex, Outlook, Edge ed introdotto la nuova app Microsoft Lists. Tutti questi sono strumenti che consentono agli utenti di rimanere connessi e produttivi ovunque si trovino.

MICROSOFT TEAMS

Teams è l’hub per il teamwork che unisce funzionalità di riunione, chiamata, chat e collaborazione in un unico strumento.

Produttività: dai template personalizzati alle nuove funzionalità di tasking, Microsoft sta introducendo nuove modalità per rimanere sempre produttivi.

Crea rapidamente i team con template customizzati quando crei un nuovo team, potrai scegliere tra una serie di template personalizzati.
Hai a disposizione template relativi a tipici scenari di business (ad esempio per la gestione di eventi e risposte alle crisi) o modelli specifici per il tuo settore (ad esempio un reparto ospedaliero o una succursale bancaria). Ogni modello viene fornito con canali, app e guide predefinite.
Gli amministratori saranno anche in grado di scegliere un modello di teams esistente o crearlo da zero.
I modelli in Teams verranno implementati nei prossimi mesi.

Automation: siamo felici di annunciarti una serie di miglioramenti alla Power Platform che semplificano l’integrazione con Teams.
Maggiori info, qui: https://cloudblogs.microsoft.com/powerplatform/2020/05/19/announcing-power-platform-and-teams-updates-to-help-customers-adapt-to-remote-work/

Crea e gestisci facilmente chatbot in Teams: l’integrazione con Teams non è mai stata così semplice!
Ti basta selezionare il bot da utilizzare e fare click su Add to Teams.
Per semplificare ulteriormente le cose, Power Virtual Agents ora supporta il Single Sign-On (SSO). Questo vuol dire che gli utenti non dovranno più “ri-autenticarsi” quando andranno ad utilizzare Teams per la prima volta.

Teams: aggiungi rapidamente app personalizzate e flussi di lavoro automatizzati. Presto, con un semplice click, potrai aggiungere app personalizzate da Power Apps a Teams .
Avvia PowerApps, fai click sui tre puntini accanto all’app canvas che desideri pubblicare e seleziona Add to Teams.

I nuovi modelli di processi aziendali di Power Automate per Teams ti consentono di semplificare i flussi di lavoro utilizzando template predefiniti o personalizzandoli. Infine, nuovi trigger e azioni specifiche ti permetteranno di creare estensioni di messaggi personalizzate, automatizzare il “@mentioning” e la pubblicazione di messaggi sui canali e, infine, di personalizzare i nomi dei bot.
Anche queste funzionalità saranno, a breve, disponibili

Condividi i report di Power BI in Teams: finalmente potrai condividere report o grafici specifici su Teams, grazie al nuovo pulsante Share to Teams. Potrai attirare l’attenzione del destinatario su un grafico o report specifico, oppure condividerlo con l’intero team. Per iniziare, seleziona Send to Teams dal portale di Power BI e digita il nome del team con cui desideri condividere il report.

Meeting ed eventi: tra i fusi orari e la necessità di mantenere il distanziamento sociale, le aziende devono connettersi e collaborare a riunioni di ogni genere. Le nuove funzionalità di Teams ti aiutano a progettare la migliore esperienza per ogni occasione.

Pianifica appuntamenti virtuali da Teams tramite Bookings: sarai ora in grado di pianificare, gestire e condurre appuntamenti virtuali business-to-consumer grazie all’integrazione di Booking su Teams. Con un’unica esperienza di scheduling, potrai gestire diversi dipartimenti e location in maniera sicura: ti sarà possibile effettuare colloqui di lavoro, tenere lezioni scolastiche, fare consulenze finanziarie e visite mediche. Teams supporta la compliance di tipo HIPAA ed è certificato HITRUST.

Trasmetti eventi e crea vere e proprie produzioni studio da un palcoscenico virtuale di Teams. Con la maggior parte delle aziende che lavora da remoto, come ricreare l’atmosfera di una presentazione vis-a-vis o di un’intervista con un pubblico a distanza?
Per questi motivi, nasce il supporto NDI (Network Device Interface) e l’interoperabilità di Skype TX per Teams. Avrai a disposizione un set avanzato di funzionalità di produzione per trasmissioni pubbliche e private personalizzate e su larga scala.

NDI per Microsoft Teams trasforma una riunione di Teams in uno stage virtuale, convertendo il video di ogni partecipante in una sorgente video distinta che potrà essere utilizzata all’interno dello strumento di produzione di tua scelta: OBS, Wirecast, Xsplit, StreamLabs e molti altri. Questa funzionalità ti consente di utilizzare le riunioni di Teams in molti altri modi: ad esempio, come hosting di una trasmissione professionale.

-Pianificazione sicura e remota: Shift consente ai Firstline Workers e ai loro manager di utilizzare i dispositivi mobili per gestire i calendari e tenersi in contatto.

-Estendi l’app Shifts in Teams: le nuove feature dell’app Shifts estendono le sue potenzialità e consentono l’integrazione con i sistemi esistenti.
Le API Graph per Shifts sono ora disponibili: puoi quindi integrarle con qualsiasi strumento di gestione della forza lavoro esterna, compresi i sistemi personalizzati. Inoltre, le nuove possibilità offerte da Power Automate ti consentono di ottenere informazioni da Shifts, creare flussi di lavoro custom integrati con altre app o eseguire operazioni su scala. Infine, nuovi trigger e template ti aiuteranno a risparmiare tempo ed ottimizzare i processi.

FLUID FRAMEWORK

Durante l’Ignite 2019, Microsoft ha annunciato la public preview di Fluid Framework, la nuova tecnologia progettata per rendere la collaborazione ancora più fluida e senza interruzioni.

Collabora con componenti e workspace di Fluid all’interno di Outlook e Office.com. L’obiettivo di Microsoft, con lo strumento Fluid Framework, è quello di rendere il lavoro degli utenti sempre più flessibile e focalizzato.
Le prime integrazioni di Fluid in arrivo su Outlook e Office.com, ti consentiranno di collaborare su contenuti dinamici e creare componenti connessi che potranno essere condivisi simultaneamente e senza interruzioni tra le app.
Tabelle, grafici ed elenchi di attività potranno essere facilmente inseriti in Outlook per il Web.
All’interno di Office.com, potrai invece creare e gestire aree di lavoro in modo rapido e flessibile.
Inoltre, poiché i componenti di Fluid Framework sono leggeri, le modifiche saranno immediate.
Ti starai chiedendo quanto potrai beneficiare di queste funzionalità? Se hai una licenza, Microsoft 365 Enterprise, non dovrai attendere molto: nei prossimi mesi, le features saranno a tua disposizione.

Utilizza la key infrastructure di Fluid Framework (ora open source) nelle tue applicazioni. Il framework web di Fluid può essere utilizzato per rendere immediatamente collaborative le tue app: include strutture di dati che eseguono la sincronizzazione a bassa latenza e un relay service per connettere gli endpoint. Se sostituisci le strutture di dati statici con strutture di dati fluidi, l’app supporterà fin da subito la collaborazione in tempo reale.

Per farti beneficiare del pieno potenziale dello strumento Microsoft ha deciso di renderlo una tecnologia open source: in questo modo, sviluppatori e creatori di app potranno utilizzare le infrastrutture chiave dello strumento.

PROJECT CORTEX

Anche Project Cortex è stato presentato all’Ignite 2019 e sarà disponibile ad inizio estate. Questo nuovo e potente servizio utilizza l’intelligenza artificiale (AI) e Microsoft Graph per organizzare contenuti ed expertise tra sistemi e team. Assieme ai flussi di lavoro automatizzati, potrai quindi gestire le informazioni e semplificare i processi con controlli avanzati di sicurezza e conformità.

OUTLOOK

In tutto il mondo, moltissime persone si affidano ad Outlook per organizzare le proprie giornate e rimanere in contatto con colleghi, fornitori e clienti. Le nuove funzionalità ti consentono di fare di più ed essere sempre produttivo.

Salva sequenze di tasti in Outlook: OWA può aiutarti a comporre un messaggio di posta elettronica con la previsione del testo, utilizzando la tecnologia per dedurre significato ed intenzione di chi scrive. Eviterai così errori di battitura e creerai messaggi di posta elettronica ottimizzati.

-Resta sempre al passo con Yammer su Outlook: potrai ora visualizzare e rispondere a conversazioni, sondaggi, domande di Yammer senza lasciare la tua inbox. La funzionalità sarà disponibile automaticamente per gli utenti che hanno attivato la ricezione delle notifiche via email da Yammer.

MICROSOFT EDGE

Durante il Microsoft Build, Microsoft ha annunciato una serie di opzioni di customizzazione e miglioramenti da applicare a Microsoft Edge: in particolare, parliamo di features, pensate per i web developer.

Esplora le raccolte Pinterest. Pinterest ti offrirà ora dei suggerimenti: li troverai nella parte inferiore della collection. In questo modo, sarù molto più semplice effettuare la ricerca di contenuti correlati. Facendo click su un suggerimento, si aprirà una bacheca di Pin simili a quelli cercati: tutto questo, con l’obiettivo di mettere a tua disposizione ed aggiungere rapidamente idee interessanti e rilevanti. Le raccolte supporteranno presto anche la feature “Send to OneNote“.

Risparmia tempo durante la ricerca: Microsoft sta inserendo anche la ricerca nella barra laterale. In questo modo, potrai effettuare ricerche senza dover aprire una nuova tab. Per coloro che utilizzano Microsoft Edge sia per lavoro che per uso personale, verrà introdotta l’Automatic Profile Switching, che passerà automaticamente al profilo giusto a seconda del collegamento che si sta tentando di aprire.

A questo link, trovate un breve video esplicativo: https://www.microsoft.com/en-us/videoplayer/embed/RE4wGvU

Scopri le opzioni di sviluppo: Microsoft sta espandendo la preview con nuove opzioni per lo sviluppo di .NET e UWP (WinUI 3.0), che ti consentono di incorporare Edge WebView basato su Chromium in applicazioni WinForms, WPF e UWP/Win UI 3.0. È stata anche aggiunta una vista 3D in DevTools.
Consulta la documentazione disponibile a questo link: https://docs.microsoft.com/en-us/microsoft-edge/webview2/gettingstarted/win32 o apri Visual Studio e scarica il pacchetto WebView2 per iniziare.

MICROSOFT LISTS

Traccia informazioni con Microsoft Lists: ora puoi creare, condividere e tracciare dati ed informazioni direttamente all’interno di Microsoft Teams, SharePoint e dell’app mobile Lists (presto rilasciata). Le liste sono facili da creare e personalizzare con template, codici colore, flussi di lavoro If/Then e altro ancora. Ulteriori informazioni sono disponibili qui: https://techcommunity.microsoft.com/t5/microsoft-365-blog/announcing-microsoft-lists-your-smart-information-tracking-app/ba-p/1372233.

In un momento storico di cambiamenti senza precedenti, Microsoft si sta rapidamente adattando ad una nuova era lavorativa. Tutti, indipendentemente dal settore di riferimento, stanno cercando nuovi modi per rimanere connessi e produttivi: sia che lavorino assieme che separati. Le funzionalità e i miglioramenti annunciati in questo blog sono tutti pensati per supportare gli obiettivi dei clienti di tutto il mondo. L’obiettivo di Microsoft è quello di continuare a creare strumenti che supportino un mondo del lavoro in continuo movimento.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://www.microsoft.com/en-us/microsoft-365/blog/2020/05/19/microsoft-teams-fluid-framework-new-microsoft-365/?ocid=usoc_linkedin_m365_spl100001306885017