Category Archives: microsoft forms

Likert: la nuova tipologia di domanda su Microsoft Forms

Con Microsoft Forms puoi creare sondaggi e test e visualizzare facilmente i risultati man mano che arrivano.
All’interno delle organizzazioni aziendali può essere usato per raccogliere feedback dei clienti, misurare la soddisfazione dei dipendenti, migliorare i prodotti o il business oppure organizzare eventi aziendali.
Ci sono diverse tipologie di domanda a seconda del tipo di risposta che vogliamo raccogliere: è possibile scegliere di aggiungere domande di tipo Scelta, Testo, Valutazione o Data.

La novità che ti presentiamo riguarda la tipologia di domanda che ti permette di misurare il sentimento complessivo, la sensazione globale dei tuoi clienti nei confronti di un particolare argomento, esperienza o prodotto. Questa tipologia di domanda permette agli utenti di ordinare le risposte su una scala.

Conosciuta come funzionalità Likert, ti permette di creare una domanda da sottoporre, ad esempio, a degli studenti per sapere se sono d’accordo con una determinata affermazione oppure a dei compratori per la valutazione di un determinato prodotto.

Su Microsoft Forms, cliccate sul menù “…” sulla barra della tipologia di domanda per accedere al tipo Likert.

Likert è una nuova tipologia di sondaggio su Forms

Puoi inserire le opzioni di scala nelle colonne e l’affermazione nelle righe come indicato nell’esempio qui sotto.

Nuova tipologia di domanda su Microsoft Forms: tipologia Likert

Sui dispositivi mobili, le risposte, disposte in classifica, vengono raggruppate. È possibile poi ridurre o espandere ogni domanda.

Microsoft Forms: nuova tipologia di domanda su Likert

Nella pagina di riepilogo, i grafici ti mostrano il dettaglio dei feedback degli utenti, suddivisi per domanda.

Likert una nuova tipologia di domanda su Forms

Nuove funzioni in arrivo nei prodotti Office 365

Microsoft Office 365 guida la trasformazione digitale, dando alle organizzazioni l’opportunità di accelerare e ottimizzare i processi aziendali. In questi giorni sono state annunciate una serie di funzionalità per SharePoint e OneDrive, integrate con PowerApps, Power BI, Microsoft Flow e Microsoft Forms, che consentono di creare e condividere moduli personalizzati, applicazioni e flussi di lavoro per automatizzare i processi.

Microsoft Forms permette di creare sondaggi e moduli semplici utilizzabili all’interno e all’esterno dei confini dell’organizzazione. I form personalizzati con PowerApps e la formattazione di colonne nelle liste SharePoint consentono di migliorare la user experience. I form mobile di PowerApps e Flow possono ora essere condivisi nelle visualizzazioni del browser per i siti SharePoint per un’esperienza utente più coerente. Gli elenchi di SharePoint vengono ottimizzati con l’indicizzazione predittiva per accelerare gli elenchi con milioni di articoli.

Ecco alcune novità in arrivo (tra parentesi la data prevista di rilascio nei tenant impostati in First Release)

Custom forms with PowerApps: possibilità di creare forms per SharePoint mescolando dati provenienti da oltre 150 fonti sia online che on-prem (Ottobre 2017)
Flow for OneDrive: possibilità di avviare un workflow Flow direttamente da OneDrive (Ottobre 2017)
Column formatter: possibilità di formattare graficamente i valori nelle colonne di liste e library SharePoint (Ottobre 2017)
Predictive indexing: SharePoint ordina automaticamente, esegue query e indicizza le informazioni in modo che sia ancora più facile lavorare con le liste e le librerie più grandi (in questi giorni)
Flow launch panel: quando un Flow viene avviato si potrà aprire una finestra dove inserire informazioni da utilizzare nel workflow (Ottobre 2017)
Document/item review: Flow pronto all’uso che permetterà indirizzare un documento per la revisione e il feedback (Dicembre 2017)
Custom approval action: Crea processi personalizzati con Flow, per approvare e pubblicare contenuti per le librerie che richiedono il controllo formale e l’approvazione. (Novembre 2017)
Power BI & Forms web parts. Possibilità di inserire Forms e Power BI in qualsiasi pagina di SharePoint. (Ottobre 2017)
PowerApps web part: Possibilità di inserire form Power Apps in qualsiasi pagina di SharePoint. (Dicembre 2017)

Alcuni dettagli:

Column formatter
Le liste di SharePoint possono essere personalizzate per supportare quasi tutti i contenuti o le applicazioni di business. Ma fino ad ora la formattazione di campi e colonne richiedeva competenze di sviluppo. Oggi introduciamo nuove funzionalità che permettono la formattazione personalizzata anche a non sviluppatori. Grafici a barre, codifica colore, icone KPI rosso-giallo-verde o icone interattive per e-mail e Flow possono essere facilmente aggiunti a qualsiasi elenco o libreria.

SharePoint Column Formatter

Predictive indexing – Lavorare con le liste e le librerie più grandi con l’indicizzazione e l’index predittivo
Gli elenchi di SharePoint sono da tempo utilizzati per la pianificazione, il monitoraggio, la collaborazione e la gestione dei dati. È possibile conservare fino a 30 milioni di elementi in un elenco di SharePoint. Ma fino a poco tempo fa, la memorizzazione di poche migliaia di articoli richiedeva un’attenta pianificazione e amministrazione.
Al superamento delle 5000 voci, SharePoint rileva i campi utilizzati nelle viste, ordini e aggiunge automaticamente gli indici senza intervento da parte dell’utente o di throttles. L’esperienza utente moderna è inoltre ottimizzata per utilizzare questi indici, se disponibili, e per recuperare i dati in serie per evitare blocchi.

Custom forms with PowerApps
I power users possono utilizzare PowerApps (al posto di InfoPath o un codice personalizzato) per creare moduli personalizzati di SharePoint. I moduli personalizzati vengono lanciati nell’elenco di SharePoint in un pannello dinamico e responsivo.

Custom forms with PowerApps

Quasi tutti gli utenti possono utilizzare PowerApps per personalizzare i moduli predefiniti per la visualizzazione e la modifica dei dati SharePoint. Inoltre, i moduli SharePoint personalizzati possono trarre vantaggio dalle funzionalità complete di PowerApps: la possibilità di connettersi senza l’utilizzo di codice a oltre 150 servizi di dati come Google, Dynamics, Salesforce, Box, Twilio e Chimp.

A dicembre sarà rilasciata la possibilità di incorporare qualsiasi PowerApp su qualsiasi pagina di SharePoint. PowerApps supporta la maggior parte degli scenari che le organizzazioni hanno affrontato con InfoPath e consente di sfruttare nuove funzionalità cloud-first e mobile-first.

Power BI & Forms web parts – Arricchisci l’esperienza utente con le nuove Web Part di SharePoint
Semplifica il processo di integrazione delle applicazioni aziendali nelle pagine di SharePoint. Nuove web part per Microsoft Forms, Power BI e PowerApp consentono ai progettisti di combinare tali esperienze su qualsiasi pagina di SharePoint.

Power BI & Forms web parts

Flow launch panel
Microsoft Flow semplifica e automatizza i processi aziendali in SharePoint, in Office 365 e oltre il perimetro delle app Microsoft. I flussi possono essere eseguiti automaticamente, in base a un evento di trigger o è possibile avviare un flusso per un elemento o un documento selezionati.

Flow launch panel consente di aggiungere valori a un flusso prima della sua esecuzione. Ad esempio, un flusso di richiesta di nuove attrezzature potrebbe richiedere di scegliere fra desktop, computer portatile o tablet e inviare tale selezione al responsabile della gestione della richiesta. Verrà richiesto di immettere informazioni in un pannello che si apre direttamente all’interno di un elenco o libreria.

Flow launch panel

Nuove funzioni su Microsoft Forms

Forms per Excel
La funzionalità di Excel Survey è ora potenziata da Microsoft Forms e rinominata
Forms for Excel.
Questo aggiornamento permette agli utilizzatori di Microsoft Excel di creare facilmente questionari e collezionare risposte all’interno delle loro cartelle di lavoro e sfruttare al meglio le funzionalità disponibili su Microsoft Forms.
Per maggiori dettagli, leggete l’articolo Microsoft Forms and Excel workbooks.

Microsoft Forms for Excel

Nuova tipologia di domande – Classifica
In risposta ad una delle richieste più comuni fra i clienti, Microsoft ha introdotto un nuovo tipo di domanda: la classifica.
I Creatori di quiz e sondaggi possono ora chiedere agli intervistati di mettere in ordine le loro risposta in una classifica. Le risposte saranno poi raccolte e visualizzate per un’analisi rapida. La classifica è un nuova tipologia di risposta molto utile per i creatori di quiz perchè permette loro di comprendere le preferenze di ogni intervistato.
Questa nuova opzione è attiva a partire da Agosto 2017.

Nuova tipologia di domande su Microsoft Forms per Excel: ranking

Autovalutazione
Questa funzionalità risulta molto utile, ad esempio, in ambienti scolastici.
I professori, nei quiz, possono danno agli studenti la possibilità di effettuare la propria autovalutazione alla fine del questionario: in questo modo avranno subito un feedback sulla correttezza o meno delle loro risposte.
Questa nuova funzione è disponibile per le domande che richiedono testo come risposta.
Una volta completato il quiz, gli studenti vedono immediatamente quanti punti hanno ottenuto e quali erano le risposte esatte di ogni singola domanda.

Autovalutazione delle proprie risposte alla fine del questionario

Integrazione fra Microsoft Forms e Flow
Gli utenti hanno inoltre la possibilità di impostare dei connettori per Microsoft Forms via Microsoft Flow.
Un esempio utile è dato dalla possibilità di impostare un connettore che vi invia una notifica via mail ogni qualvolta viene inserita una risposta per un quiz o una survey.
Potete creare il vostro connettore personale oppure utilizzare i template che trovate su Microsoft Flow.

Integrazione fra Microsoft Forms e Flow

Migliore accessibilità per tutti
L’obiettivo di Microsoft è quello di dare a TUTTI gli utenti un servizio e un’esperienza di qualità ed è per questo che continua a migliorare includendo diverse funzionalità anche per persone con difficoltà visive, motorie e cognitive.

Migliore accessibilità per tutti con Excel e forms

Aggiornamento di Office 365: è arrivata la preview di Microsoft Forms

Microsoft Forms in preview

Microsoft Forms è un’applicazione leggera e semplice da usare per la creazione di sondaggi, questionari e quiz. Ti permette di raccogliere facilmente feedback dei clienti, metriche di giudizio e soddisfazione, capire cosa pensano i dipendenti e molto altro. Funziona su tutti i browser ed include diverse funzionalità quali scelta del tema, supporto per logo ed immagini, visualizzazione di risultati in tempo reale, grafici automatici, domande ramificate e supporto per la collaborazione.

Con questa Preview, verrà inoltre aggiornata la funzionalità di Excel Survey che cambierà nome in “Forms for Excel”.
L’aggiornamento è il risultato dell’esperienza moderna e potenziata di Microsoft Forms che semplifica la raccolta di informazioni da Excel. Potete inoltre utilizzare Forms senza dover cambiare le impostazioni aziendali per la condivisione di OneDrive.
E, ovviamente, la Preview, è garantita da qualità, norme e sicurezza tipiche del mondo Office365.

Il rilascio della Preview è iniziato dai clienti in First Release. A partire dalla seconda metà di Giugno, invece, è partito il roll-out per i restanti utenti Office 365 che sarà completato a Settembre. Per quanto riguarda gli account educational, invece, Microsoft Forms è disponibile da Agosto 2016.

Indicazioni per gli amministratori IT
Con questo rilascio, gli amministratori potranno assegnare o rimuovere licenze Microsoft Forms per ciascun dipendente.
La rimozione di una licenza comporta, per l’utente, l’impossibilità di creare modelli in Microsoft Forms: potrà comunque rispondere ai forms creati da altri.
Microsoft Forms verrà abilitato di default.

Gli amministratori possono inoltre bloccare la possibilità ad utenti esterni di collaborare alla realizzazione di domande e risposte. Così facendo, gli esterni all’azienda non avranno la possibilità di modificare forms e risposte create da utenti aziendali. Potranno comunque rispondere ai questionari se l’autore degli stessi li ha abilitati.

Come prepararsi a questi cambiamenti?
Gli amministratori possono, innanzitutto, informare gli utenti che l’app è in arrivo come componente della loro sottoscrizione e che verrà abilitata di default.

Inoltre, gli amministratori possono gestire le tempistiche, impostando il momento in cui gli utenti vedranno comparire Forms tra i programmi della suite di Office 365.
Visitate la sezione Abilitare e disabilitare Microsoft Forms per saperne di più.