Potenzia la tua digital transformation con gli insights di Microsoft Productivity Score

Da tempo ormai i leader aziendali fanno della digital transformation una priorità. Ma quando la pandemia ha colpito il mondo intero, l’adozione e l’abbraccio della tecnologia digitale sono passati dall’essere una questione di importanza a una questione di pura sopravvivenza. Per stare al passo con il ritmo del cambiamento e costruire aziende più resilienti per affrontare le sfide future, dobbiamo spostare la trasformazione digitale dall’arte alla scienza.

I leader aziendali hanno il compito di assicurare che le persone abbiano gli strumenti adatti a svolgere al meglio il loro lavoro. Ma questi da soli non sono sufficienti: bisogna aiutare tutti a costruirsi le abitudini che sfruttano il vero potere degli strumenti stessi. Fino ad ora, è stato difficile per i leader ottenere informazioni su queste abitudini e capire come aiutare le persone a ottenere il massimo dalla tecnologia in cui investono. Ma ora, con l’annuncio della general availability di Microsoft Productivity Score, facciamo un importante passo avanti. Diamo un’occhiata a come questo strumento può aiutare i dipendenti ad avere successo oggi e in futuro.

Utilizzo di Productivity Score per favorire la digital transformation

Il Productivity Score si basa sui dati di Microsoft Graph e fornisce approfondimenti che consentono di quantificare ciò che sta accadendo all’interno dell’azienda e utilizzare misure aggregate per ottenere risultati migliori per le persone, sfruttando la tecnologia.

Perché sebbene ogni trasformazione digitale sia diversa, tutte si riducono a queste due cose: persone e tecnologia. Le persone sono la risorsa più importante e aiutarle ad adattarsi a nuovi modi di lavorare è la chiave per qualsiasi trasformazione di successo. La tecnologia, nel frattempo, è l’elemento abilitante, che aiuta a liberare l’ingegnosità che solo le persone possiedono. Il Productivity Score sfrutta la profondità e l’ampiezza di Microsoft 365 per dare visibilità sul funzionamento dell’organizzazione, approfondimenti per identificare dove apportare miglioramenti e azioni da intraprendere per aggiornare competenze e sistemi in modo che tutti possano svolgere il loro lavoro al meglio. Mostra le esperienze delle persone in cinque categorie: collaborazione sui contenuti, riunioni, comunicazione, lavoro di squadra e mobilità. Mentre, per quanto riguarda le esperienze tecnologiche si concentra su endpoint, connettività di rete e app Microsoft 365.

Utilizzando gli approfondimenti forniti da Productivity Score, è possibile migliorare le esperienze nel tempo riconoscendo e affrontando in modo proattivo i problemi in modo da poter ricavare più valore dall’investimento. Questo strumento identifica le aree in cui è possibile offrire alle persone formazione per imparare a utilizzare gli strumenti al massimo delle loro capacità. Ad esempio, la nuova categoria “Lavoro di squadra” fornisce un punteggio basato sulla percentuale di persone che partecipano al lavoro di squadra all’interno di spazi di lavoro condivisi come SharePoint, Microsoft Teams e cassette postali di gruppo in Exchange. Nell’immagine qui sotto, possiamo vedere come questo impegno sia cambiato negli ultimi sei mesi, il che aiuta a misurare il percorso di trasformazione. Approfondimenti come questo possono anche aiutare a identificare possibili opportunità di formazione in modo che gli utenti possano collaborare in modi nuovi o più efficienti.

Figura 1: pagina Teamwork category

Impegno per la privacy

L’uso responsabile dei dati è al centro del modo in cui Microsoft ha costruito il Productivity Score. Questo fornisce informazioni importanti sull’organizzazione, ma è fondamentale mantenere la fiducia degli utenti mentre si utilizzano tali informazioni in modo responsabile. È necessario scegliere chi e a quale livello le persone dell’azienda possono vedere i dati a livello di utente.

Da sottolineare che il Productivity Score non è uno strumento di monitoraggio del lavoro: esso riguarda la scoperta di nuovi modi di lavorare, fornendo ai dipendenti un’ottima collaborazione ed esperienze tecnologiche. Si concentra su informazioni strategiche, sui modi in cui le persone e i team utilizzano gli strumenti in modo da poter apportare miglioramenti o fornire formazione per promuovere la trasformazione digitale. Ad esempio, per mantenere la privacy e la fiducia, i dati utente forniti all’interno di il Productivity Score vengono aggregati su un periodo di 28 giorni. È possibile anche controllarli in modo da poter rendere anonime le informazioni dell’utente o persino rimuoverle. Per saperne di più: https://docs.microsoft.com/en-us/microsoft-365/admin/productivity/privacy?view=o365-worldwide

Dall’arte alla scienza

La digital transformation è una sfida per tutti, ma non deve essere un mistero. Questo nuovo strumento Microsoft illustra le intuizioni essenziali per spostare la trasformazione dall’arte alla scienza. Come è possibile vedere in questo video, anche Nestlé, una delle più grandi aziende alimentari del mondo, utilizza il Productivity Score per trasformare le ipotesi in fatti basati sui dati che l’azienda poi utilizza per creare esperienze utente migliori.

Microsoft sta iniziando a distribuire il Productivity Score nell’interfaccia di amministrazione di Microsoft 365 (Nota: solo gli utenti a cui è stato assegnato il ruolo di lettore di report e superiore possono accedere alla pagina). Per saperne di più e ottenere risorse aggiuntive: https://techcommunity.microsoft.com/t5/microsoft-365/the-definitive-guide-to-productivity-score/m-p/1699414


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://www.microsoft.com/en-us/microsoft-365/blog/2020/10/29/power-your-digital-transformation-with-insights-from-microsoft-productivity-score/