Category Archives: Microsoft Teams

Udite udite: Microsoft Teams surclassa Slack!

Microsoft Teams supera Slack

Un sondaggio di Spiceworks, pubblicato qualche giorno fa, ha rivelato che Microsoft Teams ha superato il concorrente e leader di mercato Slack.

Skype è ancora l’app più utilizzata per organizzare i gruppi di lavoro, ma Microsoft Teams si impone come seconda forza, ed è quella maggiormente in crescita.
Due anni dopo il suo lancio, Microsoft Teams ha superato il rivale come sistema di chat per team, in gran parte grazie alla sua disponibilità gratuita come parte degli abbonamenti di
Office 365.
Spiceworks ha evidenziato come, nonostante nelle email si concentri ancora il 99% delle comunicazioni, le applicazioni di questo tipo abbiano preso il sopravvento in soli due anni.

I risultati indicano che:
Teams è diventata la seconda app per la chat business più popolare ed è utilizzata dal 21% degli intervistati, rispetto al 3% di una precedente indagine di Spiceworks del 2016;
Slack è al terzo posto in classifica e risulta utilizzato dal 15% delle aziende intervistate, un aumento piuttosto scarso rispetto al 13% nel 2016.
Skype for Business, è lo strumento più popolare in assoluto, utilizzato dal 44% delle aziende intervistate rispetto al 36% di due anni fa.
– Google Hangouts, ora chiamato Google Hangouts Chat, ha visto un calo dell’utilizzo del 5%: dal 16% del 2016 all’attuale 11%.
Facebook Workplace è rimasto all’1%.
– Per Webex Teams di Cisco, invece, (in precedenza conosciuto come Cisco Spark) non sono stati forniti dati.

Altro dato positivo per Microsoft è rappresentato dal fatto che Teams sia l’applicazione che maggiormente promette di crescere nei prossimi due anni.
Nel 2020 potrebbe arrivare nel 40% delle aziende, con Skype sempre più vicina (53%) e Slack sempre più lontana (18%).
Come anticipato, il motivo principale della crescita di Microsoft Teams sta nella sua disponibilità all’interno degli abbonamenti di Office 365, suite di produttività utilizzata oggi da 155 milioni di aziende in tutto il mondo e quindi da considerarsi come un enorme e fondamentale bacino di utenti per Teams.

Queste le dichiarazioni di Spiceworks:
“L’aumento di utilizzo di Microsoft Teams è probabilmente influenzato dal fatto che sia disponibile senza costi aggiuntivi per gli utenti di Office 365. Considerando che oltre la metà delle aziende utilizza Office 365, è quasi naturale per le organizzazioni dare a Teams una possibilità.”

La sua presenza in Office 365 è solo però uno dei fattori che ha determinato la crescita di Teams.
Sostiene questa idea Larry Cannell, direttore di ricerca di Gartner:
“Cosa ancora più importante, considerato che Microsoft sta sostituendo Skype for Business online, ha la possibilità di presentare Teams a molti clienti”.

Secondo Cannell, mentre Microsoft ha determinati punti di forza per merito della penetrazione nelle organizzazioni dei suoi prodotti software, le implementazioni aziendali delle app di chat di gruppo sono ancora in una fase iniziale.

“Siamo ancora agli inizi per quanto riguarda l’introduzione di strumenti di collaborazione aziendale davvero validi”, ha affermato. “Microsoft non è un vincitore scontato in questo ambito, ma il suo successo a livello di comunicazione e produttività influisce sicuramente sulle decisioni aziendali”.

Microsoft Teams supera Slack

“Teams è ora utilizzato da 329.000 organizzazioni in tutto il mondo, rispetto alle 125.000 di un anno fa” ha detto Microsoft durante la conferenza Ignite di quest’anno.

Secondo il report di Spiceworks, Skype for Business e Microsoft Teams sono utilizzati prevalentemente da aziende di grandi e medie dimensioni, mentre Slack da organizzazioni più piccole.

Dall’indagine si scopre infine che, fermo restando che l’email sia lo strumento di comunicazione più popolare sul posto di lavoro, la domanda complessiva di app per chat aziendali continua a crescere. L’adozione è più alta tra le grandi organizzazioni (70%, rispetto al 53% nel 2016), seguita da imprese di medie dimensioni (61%, rispetto al 38% di due anni fa) e da piccole imprese (58% dal 42% del 2016).

Creare un team di tipo org-wide su Microsoft Teams

I team di tipo org-wide permettono a tutti gli utenti di aziende di piccole-medie dimensioni di essere parte di un unico team di collaborazione.

Con un team a livello aziendale, i global admin possono facilmente creare un team pubblico composto da tutti gli utenti facenti parte dell’azienda e mantenere aggiornato in Active Directory lo stato o meno di appartenenza al gruppo, a seconda che gli utenti entrino o abbandonino l’azienda.
Solo i global admin possono creare team a livello aziendale e, attualmente, i team di tipo org-wide sono limitati ad aziende con un numero di utenti inferiore a 2500.
Se questo limite è rispettato, gli amministratori vedranno l’opzione org-wide sotto la voce Privacy quando vanno a creare un team.

Creare un team a livello aziendale su Microsoft Teams


Attenzione
Se non visualizzate l’opzione Org-wide quando create un team e siete un global admin, potrebbe essere che la feature non sia ancora stata distribuita alla vostra organizzazione. In alternativa, probabilmente la vostra azienda non rientra nel limite dei 2500 utenti. Microsoft è comunque al lavoro per rendere accessibile la feature anche ad aziende più grandi.


Quando viene creato un team di tipo org-wide, tutti i global admin sono aggiunti come proprietari del team, mentre gli utenti attivi come membri.
Gli utenti non abilitati all’utilizzo di Teams, gli utenti guest e la maggior parte delle room non verranno aggiunte al team.
Così la directory della vostra azienda sarà sempre aggiornata e al passo con i nuovi utenti attivi. Viceversa, se un utente non lavorerà più e la sua licenza di Teams verrà disabilitata, la directory sincronizzerà automaticamente i cambiamenti, rispettivamente aggiungendo o rimuovendo membri dal team.
I membri non possono abbandonare di loro volontà un team org-wide.
I proprietari del team, invece, possono aggiungere o rimuovere manualmente gli utenti, secondo quanto ritengono opportuno.

Best practices
Per ottenere il meglio dai vostri team org-wide, raccomandiamo ai proprietari dei team di seguire le seguenti indicazioni.

Permettere solo ai proprietari del team di postare attività sul General channel
Riducete la confusione dando la possibilità soltanto ai proprietari del team di postare attività sul General channel.
Per farlo, recatevi sul team e cliccate More options (…) > Manage Team.
Sulla tab Setting, cliccate su permissions > e selezionate la voce Only owners can post messages.

Disattivate la possibilità di menzionare @team e @team name
Riducete la @mention per evitare di sovraccaricare l’intera azienda.
Per farlo, recatevi sul team e cliccate More options (…) > e poi Manage Team.
Sulla tab Setting, cliccate **@mentions** > e disattivate l’opzione Show members the option to @team or @[team name].

Impostate automaticamente come preferiti i canali importanti
Favorite i canali importanti per assicurarvi che tutte le persone della vostra azienda vengano coinvolte in specifiche conversazioni.
Per saperne di più, visitate la pagina: Auto-favorite channels for the whole team.

Rimuovere gli account che non appartengono al team
Anche se i membri non possono abbandonare un team di tipo org-wide, potete gestire l’elenco dei membri, rimuovendo gli account che non c’entrano nulla.
Assicuratevi di utilizzare Teams per rimuovere gli utenti dal vostro Team a livello aziendale. Se usate un’ altra modalità per rimuovere un utente, come Microsoft 365 admin center o un gruppo di Outlook, potrebbe succedere che l’utente venga ri-aggiunto al team org-wide.

Feedback
Rilasciate feedback, commenti ed opinioni sui canali ufficiali: Microsoft Teams.

Microsoft Teams con OnePlaceMail per Outlook ti permette di collaborare in modo ancora più moderno

Sposta le conversazioni da Microsoft Outlook a Microsoft Teams su Office 365.

Microsoft Outlook: Save to a Microsoft Teams channel and start a conversation (PRNewsfoto/OnePlace Solutions)

SYDNEY, 5 Settembre 2018
Due giorni fa è stato annunciato il lancio dell’integrazione di Microsoft Teams con OnePlaceMail for Outlook App.
Di cosa si tratta? Di uno strumento che permetterà ai colleghi che lavorano in mobilità di spostare contenuto da Outlook ai vari canali di Microsoft Teams. Permettendo al contenuto di spostarsi facilmente tra gli ambienti di Outlook e Teams, beneficerete di una produttività migliore.
Per le aziende, questo significa sganciare i dati di business più importanti archiviati in mailbox personali e promuovere una collaborazione più efficiente.

Disponibile immediatamente all’interno di Microsoft AppSource su tutti gli ambienti Microsoft Outlook, inclusi iOS e Android, OnePlaceMail per Outlook App permette agli utenti di catturare, classificare ed accedere ai contenuti su SharePoint, mentre rimangono produttivi in qualsiasi ambiente stiano operando.

James Fox, CEO di OnePlace Solutions ha dichiarato:
“Il nostro obiettivo è semplicemente di abilitare gli utenti aziendali a fare di più.
Dobbiamo impegnarci e fare qualcosa per migliorare ulteriormente l’efficienza degli utenti e questo si può ottenere soltanto migliorando il modo in cui le persone lavorano insieme, fornendo loro gli strumenti giusti.
Siamo molto entusiasti dell’integrazione con Teams e di aiutare clienti e partner ad ottenere sempre di più grazie ad Office 365”
.

Microsoft Outlook: salva il contenuto su un canale Teams ed inizia una conversazione
Gli utenti lavorano sia su Outlook che su Teams utilizzando diversi dispositivi.
La scelta di utilizzare Outlook o Teams si basa sui destinatari della comunicazione e sul contesto della conversazione.
Scopri come spostare una conversazione da Outlook a Teams e migliora la produttività nella tua azienda guardando questo breve video.

Microsoft Teams: caratteristiche di meeting e chiamata implementate…verso il rimpiazzo di Skype for Business

Lo scorso anno, Microsoft aveva annunciato l’intenzione di far diventare Teams il client primario per le Comunicazioni Intelligenti su Office 365, andando pian piano a rimpiazzare Skype for Business Online.
Oggi, siamo felici di annunciarvi che la roadmap è completa: le funzionalità di Skype for Business Online sono state importate su Teams che è ora pronto per venire incontro alle vostre necessità di chiamata, messaggistica e meeting.

Oggi, più di 200.000 aziende utilizzano Teams, incluso il 70% di organizzazioni enterprise che usano Skype for Business Online.
Vi consigliamo quindi di non rimanere indietro, ma di coinvolgere fin da subito le vostre aziende ed iniziare a sfruttare le potenzialità di Teams.

Teams diventa a tutti gli effetti uno strumento per meeting e chiamate

Teams ti fornisce Comunicazioni Intelligenti
Nelle scorse settimane, sono state aggiunte una serie di funzionalità di comunicazione su Teams.
Vediamole insieme:

  • Messaggistica: Teams ora è completo di funzionalità di presenza, chat e contatti oltre alla capacità di traduzione istantanea che permette ai membri dei team di conversare nella loro lingua madre.
  • Meeting: registrazione di meeting basata sul cloud, supporto per riunioni allargate fino a 250 partecipanti; meeting di tipo federate che forniscono la possibilità di ospitare i meeting su molteplici aziende; sala d’attesa per le riunioni per permetterti di qualificare il chiamante prima che entri a far parte del meeting e supporto per il fallback che permette agli utenti di entrare a far parte di un meeting anche nel caso di problemi sul network. Per ulteriori informazioni sulle nuove funzionalità di riunione di Teams, ti rimandiamo all’articolo Meet Now with Microsoft Teams.
  • Chiamata: supporto boss e delegato, coda di chiamata, auto-risponditore, consultazione prima del trasferimento di chiamata, stato non disturbare, inoltro di una chiamata ad un gruppo e supporto out of office. Inoltre, il Direct Routing ti permette di portare il tuo provider telefonico su Teams che collega i Calling Plans fornendoti un’ulteriore possibilità di scelta per il segnale di chiamata su Microsoft Teams.
  • Miglioramenti all’ecosistema dei dispositivi per Teams: aggiornamento di Skype Room Systems che ti permette di unirti alle riunioni su Teams; app di Teams per Surface Hub disponibile sul Microsoft Store, Teams Conferencing Gateway che ti permette di utilizzare gli attuali telefoni certificati Skype for Business di tipo SIP con Teams, e USB HID Support per Teams che permette agli utenti di rispondere, chiudere le chiamate e controllare il muto e il volume della telefonata utilizzando periferiche USB. Inoltre i servizi di cloud video interop per supportare le riunioni su Teams con gli attuali sistemi VTC sono attualmente al lavoro con le proposte di Pexip, Polycom e Blue Jeans e saranno in general availability più avanti nel corso dell’anno
  • .

Spostati su Teams
Le scorse settimane, Microsoft ha rilasciato risorse, strumenti e linee guida per aiutare gli attuali clienti Skype for Business Online ed effettuare l’upgrade a Teams.

Tra queste:
– La Self-serve guidance che fornisce una guida di successo per l’upgrade a Teams, incluse le best practices, l’assistenza e risorse per i clienti che sono pronti ad utilizzare Skype for Business e Teams contemporaneamente o addirittura a passare totalmente a Teams;
– Strumenti di upgrade all’interno del Microsoft Teams & Skype for Business Admin Center che permettono ai clienti di migrare gli utenti da Skype for Business a Teams. La distribuzione di questi strumenti è iniziata la scorsa settimana e sarà disponibile per tutti i clienti di Office 365 nel corso dell’anno.

Non tutte le aziende hanno delle risorse IT dedicate alla gestione della transizione degli utenti a Teams. Per aiutare e supportare questi clienti, Microsoft offrirà loro degli aggiornamenti automatici a Teams.

Per prendere più confidenza con Teams ed iniziare ad utilizzarlo oggi stesso, ti indichiamo le seguenti risorse:
Get Started on Your Skype for Business to Teams Upgrade
Microsoft Teams documentation and practical guidance
Office 365 Roadmap

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Durante il Microsoft Inspire, Landis Technologies LLC ha annunciato che Office 365 Contact Center è ora in public Preview.

Di cosa si tratta? Il Landis Technologies Office 365 Contact Center offre ai partner Microsoft una soluzione di call center che viene fornita ed eseguita in pochi minuti.
Per saperne di più, vi rimandiamo al sito ufficiale: Landis Technologies Office 365 Contact Center

“Ora potete aggiungere funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System in pochi minuti: wallboard, reporting, registrazione di telefonate, call barge, wrap up tracking, integrazione con Dynamics CRM e molto altro…”
Questo quando dichiarato dal titolare di Landis Technologies, Matt Landis.

Abbiamo fatto tesoro di quanto imparato fornendo a partner ed utenti una console di operatore di Skype for Business a partner ed utenti in più di 50 paesi e creato un contact center che fosse equamente semplice da installare, familiare e che semplicemente funzionasse”. Office 365 Contact Center aggiunge funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System senza che sia necessario fare integrazioni o installazioni di server complesse.
Oggi, l’Office 365 Contact Center per Microsoft Teams, dipende da Skype e Teams Interop ma verrà costruita come funzionalità nativa sulle API Microsoft non appena disponibili.

I partner possono, fin da subito, impostarlo e testarlo.
È sufficiente mandare una mail all’indirizzo sales@landiscomputer.com per essere aggiunti alla community in preview ed avere accesso alla documentazione e alla URL per registrarsi.

Il team di Landis Technologies offre un programma partner per quanto riguarda
l’Attendant Console (Attendant Pro) & Contact Center (Office 365 Contact Center) per
Office 365.