Category Archives: Microsoft Teams

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Microsoft è continuamente al lavoro per introdurre in Teams tutta una serie di nuove funzionalità che possano aiutare le persone a svolgere il loro lavoro al meglio.
Le nuove funzionalità permettono agli utenti di essere più produttivi mentre i nuovi report di utilizzo vi forniscono visibilità su come le persone utilizzano Teams all’interno della vostra organizzazione.
In questo post, andiamo a vedere quali sono le novità per Teams datate Febbraio 2019.

Comunica in modo più efficiente
Per rendere possibile una comunicazione efficace in tutta l’azienda, dovete fornire alle persone un ambiente in cui gli elementi fisici e virtuali si uniscano per fornire un’esperienza senza interruzioni. Microsoft, per questo, sta introducendo Microsoft Teams Rooms e la modalità Teams-Only per aiutarti a semplificare ed integrare al meglio le possibilità di comunicazione.

Trasforma i tuoi meeting con Microsoft Teams Rooms
Microsoft sta portando le capacità di Skype room systems in Microsoft Teams Rooms.
Dalle attività di scheduling alla gestione dei meeting, con Microsoft Teams Rooms beneficerete di un’esperienza scorrevole.
Inoltre, stanno per essere aggiunte ulteriori funzionalità, quali il rilevamento di prossimità che snellisce il processo di aggiunta ad una room che si trova vicina ed è disponibile per il prossimo meeting.
Per saperne di più: Introducing Microsoft Teams Rooms.

Semplifica il modo in cui comunicano gli utenti con la modalità Teams-Only
Le aziende hanno ora più opzioni tra cui scegliere nel loro percorso di transizione da Skype for Business a Teams grazie a Teams-Only Mode.
Grazie a questo strumento, Teams diventa il principale strumento di comunicazione e collaborazione per utenti finali.
Dall’Interfaccia di Amministrazione di Microsoft Teams e Skype for Business, gli amministratori possono facilmente effettuare l’upgrade di specifici utenti o dell’intero tenant.
Per saperne di più: Microsoft Teams meetings and calling news roundup.

Lavora in sicurezza: nuove funzionalità per gli amministratori IT
Per promuovere il teamwork a livello aziendale, è necessario avere visibilità su come le persone utilizzano gli strumenti che avete loro fornito. Inoltre, dovete poter dar loro spazi di lavoro su misura che vengano incontro ai bisogni degli utenti in maniera ripetibile e scalabile.

Ora potete sfruttare le seguenti funzionalità di Teams per supportare al meglio la vostra azienda.

Comprendere come i dipendenti collaborano con i nuovi report di utilizzo
I vostri utenti sfruttano al massimo Microsoft Teams?
Potete utilizzare la nuova esperienza di analytics e reporting per ottenere visibilità sulle informazioni chiave quali l’utilizzo di Teams, l’attività dell’utente e del dispositivo.
Questa informazione può aiutarvi a tracciare l’adozione di Teams ed identificare le opportunità per rafforzare i cambiamenti di gestione per migliorare il teamwork in tutta l’azienda.
Per saperne di più: Microsoft Teams analytics and reporting.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Ottieni visibilità su come l’azienda utilizza Microsoft Teams

Replicate la migliore esperienza di Team con Team Templates
Teams Templates permette agli amministratori di pre-definire velocemente un canale di Teams, installare applicazioni, scegliere tab e molto altro. In questo modo tutto quello che dovrete fare è concentrarvi sulla collaborazione evitando di perdere tempo nella creazione ed impostazione dei vari canali.
Avete trovato un setup di un Team che si adatta perfettamente ai progetti e allo stile della vostra azienda? Adesso potete creare dei nuovi team basati sulle best practices e quanto appreso in precedenza grazie ad un nuovo endpoint REST che fa parte di Microsoft Graph API. Vediamo i passaggi in questo articolo: Create team.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Template Industry-based
Siamo inoltre felici di introdurvi i Teams based template: si tratta di template speciali che Microsoft ha creato per specifiche industrie.
Questo lancio iniziale includerà:

Education templates quali Class, Staff, e teams PLC;
Retail templates come Store e Manager Collaboration teams;
Healthcare templates come Ward e Hospital teams.

Gli sviluppatori potranno estendere questi template di base per venire incontro alle esigenze dell’azienda facendo leva sulle API. Trovate le info necessarie nell’articolo citato qui sopra: Create a team.

Scoprite di più su come acquisire i template di Teams a questo link: Get started with Teams templates.

Incoraggiate gli utenti che ricoprono qualsiasi ruolo in qualsiasi settore industriale
Le persone hanno diversi stili di lavoro a seconda del settore industriale in cui lavorano, a seconda del ruolo e della funzione che ricoprono.
Microsoft Teams è creato per aiutare qualsiasi tipo di utente a fare del suo meglio con funzionalità che vengono incontro ai loro peculiari bisogni.

Firstline workers: permetti loro di fare di più con Microsoft Teams
Migliora la produttività della tua Firstline Workforce con funzionalità create per venire incontro al loro stile di lavoro unico.
La funzionalità di Shift (da qualche settimana in general availability) presente su Teams, semplifica il processo di pianificazione e creazione di programmi offrendo le funzionalità chiave sia a figure manageriali che alla manodopera. Presto, potrete inoltre integrare il sistema di gestione workforce in Teams facendo leva su un Graph API.
Inoltre, Microsoft è al lavoro per potenziare il lavoro dei Firstline Workers grazie a funzionalità su dispositivi mobili quali la condivisione della posizione, registrazione e condivisione di messaggi audio e smart camera. L’esperienza mobile è personalizzabile per fornire a lavoratori ed IT la possibilità di scegliere le funzionalità che maggiormente si adattano al loro lavoro.

Per saperne di più: Empower your Firstline Workers with new capabilities in Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Gestisci la pianificazione con Microsoft Teams

Personalizzate il vostro team con Bot ed integrazioni di terze parti

Creare bot più potenti con la preview di .Net Teams Bot Builder v4 SDK
Permetti ai tuoi bot di diventare ancora più incisivi facendo leva sulle funzionalità principali quali il recupero della lista dei canali di un team, la creazione di chat 1:1 con uno specifico utente o l’accettazione di messaggi provenienti da un tenant specifico.

Maggiori informazioni qui: Introducing the Preview Release of .Net Teams Bot Builder v4 SDK.

Funzionalità top del mese – App su Teams: Karmabot, MindMeister e molte altre!
Microsoft aggiunge continuamente nuove e migliorate app all’esperienza di Teams e mette in risalto le app che hanno contribuito maggiormente a diffondere la collaborazione.

Karmabot ti permette di motivare il tuo team facendo leva sulla potenza del machine learning e del linguaggio naturale.
Maggiori info: machine learning and natural language processing to improve employee productivity.

Microsoft Teams: le ultimisssime news di Febbraio - Karmabot
Migliora la produttività dei dipendenti con Karmabot

MindMeister ti permette di fare un brainstorm delle idee e visualizzare i project plan assieme ai membri del tuo team. Il nuovo aggiornamento ti dà inoltre la possibilità di visualizzare l’intera dashboard direttamente dal team.
Maggiori info: Create and Manage All Your Mind Maps in Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimisssime news di Febbraio - MindMeister
Organizza le tue idee con MindMeister

Il connettore per Jira server vi permette di rimanere focalizzati sulle problematiche di sviluppo notificandovi ogniqualvolta viene creato o notificato un disservizio.
La notifica include i dettagli specifici quali un riepilogo del problema, la priorità e l’assegnatario.
Maggiori info: New! Jira Server Integration for Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

La nuova esperienza Confluence Cloud di Atlassian facilita l’accesso alla vostra documentazione dandovi la possibilità di aprire una pagina di confluenza all’interno di un tab di Teams e creare una sotto-pagina di confluenza direttamente su Teams.
Maggiori info: An Enhanced Experience with Atlassian’s Confluence Cloud is Now Available!

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Accedi alle tue informazioni più velocemente con la nuova esperienza Confluence cloud

Feedback
Provate le nuove funzionalità e fornite il vostro feedback tramite il link Invia Commenti e Suggerimenti posizionato nell’angolo sinistro in basso di Microsoft Teams.
Se avete suggerimenti su come migliorare Teams, presentate le vostre idee tramite lo
User Voice oppure votate le idee già presenti per aiutare Microsoft a dare priorità alle richieste.

Crea e gestisci tutte le tue Mind Map su Microsoft Teams!

Utilizzare MindMeister su Microsoft Teams, ti permette di catturare facilmente idee interessanti che emergono tra le più svariate conversazioni e trasformarle in progetti visivi a cui fare riferimento in qualsiasi momento. Le Mind Map raccolgono in un’unica pagina tutte le informazioni importanti relative ad un argomento, rendendoti più semplice la revisione e l’aggiornamento dei punti chiave.

Crea e gestisci tutte le tue Mappe Mentali su Microsoft Teams!

Cos’è MindMeister per Microsoft Teams?
Poco più di un anno fa, Microsoft aveva lanciato MindMeister for Microsoft Teams.
L’integrazione – che è diventata una delle più famose – portava il mind mapping collaborativo all’interno dell’app di Teams permettendoti di raccogliere le idee e visualizzare i piani di progetto assieme ai membri del tuo team in tempo reale.

Con MindMeister per Microsoft Teams, puoi:

  • Creare una nuova mappa mentala da bozze/appunti o aprirne una esistente;
  • Aggiungere una o più mappe mentali ai canali del team;
  • Modificare le mappe mentali in maniera collaborativa con i membri del tuo team;
  • Visualizzare le mappe mentali come presentazioni dinamiche.

Grazie ai recenti aggiornamenti, inoltre, puoi visualizzare la tua dashboard MindMeister completa direttamente da Microsoft Teams. In questo modo, potrai organizzare e gestire tutte le tue mappe mentali senza doverti spostare tra uno strumento e l’altro.

Cos’è la dashboard MindMeister?
La dashboard MindMeister elenca tutte le mappe mentali create direttamente da te o condivise dai tuoi colleghi.
Grazie all’ultimo aggiornamento, puoi ora accedere alla dashboard MindMeister direttamente da Teams, utilizzando una tab personale.

Grazie alla dashboard MindMeister, puoi:

  • Avere il colpo d’occhio di tutte le tue mappe mentali;
  • Trovare facilmente ed accedere alle mappe create nei vari canali;
  • Duplicare, esportare o eliminare le mappe in maniera semplice;
  • Organizzare le mappe in una struttura a cartelle.

Crea e gestisci tutte le tue Mappe Mentali su Microsoft Teams!
Apri la gif per vedere la dashboard in azione

Utilizzare la dashboard MindMeister su Microsoft Teams
Una volta che il tuo team ha toccato con mano i benefici dati dall’utilizzo delle mappe mentali, potreste pensare di utilizzarle quotidianamente per fare una serie di attività: dalla creazione di mappe strategiche all’organizzazione pianificata e ragionata delle riunioni, dalle sessioni di brainstorming ai project plan totalmente qualificati.
Per far sì che sia tutto perfettamente organizzato, puoi utilizzare la dashboard per creare una struttura in cartelle a seconda delle necessità.

Crea e gestisci tutte le tue Mappe Mentali su Microsoft Teams!
Apri la gif per vedere come creare una nuova cartella

Di default, le mind map create con un canale di Microsoft Teams sono aggiunte ad una cartella chiamata “Microsoft Teams”.
Puoi decidere di lasciarle lì o spostarle in un’altra cartella della dashboard.

Piccolo suggerimento: per spostare una mappa da una cartella all’altra, puoi utilizzare il drag & drop della mappa nella cartella finale a tua scelta. In alternativa puoi cliccare sui tre puntini e selezionare la voce “Move” dal menù.

Crea e gestisci tutte le tue Mappe Mentali su Microsoft Teams!
Apri la gif per vedere come spostare le mappe

Per chi di voi già conosce MindMeister, la dashboard che troverete su Microsoft Teams rispecchia quella che avevate sul vostro account MindMeister, accessibile via www.mindmeister.com ed è sincronizzata in tempo reale sia con il sito web che con la mobile app.

Prova subito ad utilizzare MindMeister for Microsoft Teams ed inizia ad utilizzare il mind mapping con il tuo team!

Come installare l’app?
Clicca qui per scaricarla: MindMeister – Mind Mapping for Teams.

Firstline workers: cosa scegliere fra Teams e Kaizala

Firstline workers: cosa scegliere fra Teams e Kaizala

Microsoft Teams Shifts ha raggiunto la General Availability la scorsa settimana: questo significa che le funzionalità di Staffhub sono entrate a far parte di Teams. Se non vedete ancora Shifts nel vostro tenant, aspettate un paio di giorni e lo vedrete apparire non appena il vostro amministratore l’avrà attivato.

Con l’arrivo di Shifts in GA è il momento giusto per analizzare le differenze fra Kaizala e Teams.
Alcune volte, c’è bisogno di fare una scelta circa quale strumento utilizzare: per questo è bene conoscere quando e perchè è preferibile utilizzare l’uno o l’altro strumento.
In questo blog, utilizziamo il termine generico Kaizala ma ci riferiamo a Kaizala Pro version (parte delle sottoscrizioni Office 365).

Kaizala Pro, è stata ufficialmente rilasciata nei paesi presenti in questa lista:
Kaizala regional availability.

Se il vostro paese non si trova ancora in questa lista, allora probabilmente avete la versione di Kaizala in preview.
Microsoft non supporta nè assicura la compliance per le preview.

Office 365 & Kaizala
La più grande differenza tra i due strumenti, risiede nella user identity.
Quando i vostri utenti sono loggati su Office 365, hanno semplicemente un’identità di Office 365. A seconda della licenza in loro possesso, possono avere a disposizione diversi strumenti e funzionalità di Office 365.
I firstline workers utilizzano la licenza F1: questa permette loro di avere accesso a molti strumenti come Microsoft Teams.

Come funziona Kaizala?
Vi registrate inserendo semplicemente il numero di telefono, proprio come per WhatsApp.
Non è necessario che ricordiate username e password, nè che effettuiate il login.
Con Kaizala Pro potete effettuare l’accesso a Kaizala con il vostro account Office 365 per poter avere accesso ai gruppi Kaizala aziendali e alla directory. In ogni caso, potrete avere l’accesso anche alle risorse di Office 365 (a seconda della licenza in vostro possesso).

Il grandissimo vantaggio di Kaizala è che potete raggiungere e rimanere in contatto con persone esterne rispetto alle identità di Office 365, ad esempio, con persone che non fanno parte della vostra azienda.

Firstline workers: cosa scegliere fra Teams e Kaizala

Firstline workers & Office 365
Se avete attribuito delle licenze di Office 365 ai vostri Firstline workers, allora potreste utilizzare Microsoft Teams e altri strumenti della suite (visto che li state pagando). In questo modo, avrete molte più possibilità di interazione, condivisione e protezione delle informazioni con i vostri colleghi rispetto a Kaizala. Ciò è valido anche per eventuali reti esterne: se avete bisogno di lavorare assieme su documenti o di proteggere i vostri dati, il nostro consiglio è di utilizzare le app di Office 365.

Shifts porta con sè le funzionalità per la gestione dei turni direttamente all’interno di Microsoft Teams.
Potrete, assieme ai vostri colleghi, cambiare i turni di lavoro, effettuare telefonate ed utilizzare ampiamente tutto ciò che è fornito all’interno di Office 365.

Firstline workers & Kaizala
Mettiamo invece il caso in cui l’azienda abbia molta forza lavoro ma meno licenze oppure non abbia una rete di buon livello.
La gestione delle identità è difficile quando le risorse non fanno giorni fissi e non fanno parte dell’azienda o sussistono altri motivi per cui la gestione delle licenze risulterebbe complicata. Kaizala è nata come un progetto di Microsoft Garage con l’obiettivo di fornire una soluzione di collaborazione per paesi quali India, Brasile o Tailandia. Era stata infatti pensata per lavorare con minor larghezza di banda proprio come WhatsApp o altre soluzioni di messaggistica.

Altro scenario comune è quello in cui gli utenti Kaizala non fanno parte della vostra azienda. In questo caso, parliamo di dipendenti di aziende esterne, che magari collaborano con voi per qualche contratto/progetto.
Nonostante non siano colleghi, è importante che abbiano le informazioni giuste ed aggiornate.
In questo caso, potreste considerare la versione gratuita di Teams ma, a quel punto, potrebbe essere necessario l’intervento del reparto IT per supportarli a creare l’ID Microsoft.
Sicuramente registrarsi su Kaizala è molto più semplice ed immediato.

Ecco uno dei motivi più comuni per cui scegliere Kaizala: la gestione delle identità non è un problema. L’unica cosa da fare è registrarsi e connettersi con chi volete: che siano firstline workers, clienti, partner o gruppi di utenti. Fino ad ora, magari, avete usato un gruppo Facebook o Whatsapp per restare connessi: ora potete utilizzare Kaizala.

Con Kaizala, potete postare news ed annunci, condividere documenti e video, fare un training semplice, sondaggi e addirittura creare forms o azioni custom.
C’è addirittura una funzionalità di invio fatture che permette ad ognuno di aggiungere importi, merci e foto delle ricevute. Alcune funzionalità sono davvero semplici altre sono azioni custom e form configurabili: avete la libertà di fare ciò che preferite a seconda di quelle che sono le necessità aziendali e personali.

Kaizala + Office 365
Vediamo quest’ultimo scenario: i vostri firstline workers sono parte dell’azienda ed hanno licenze di Office 365.
Di solito, utilizzate Microsoft Teams per collaborare ma vi capita di lavorare in aree in cui la rete non è molto buona. I vostri colleghi si registrano su Kaizala ed accedono a gruppi company-only oppure avete dei gruppi che comprendono sia risorse interne che esterne all’azienda.

Dal momento in cui Kaizala sarà rilasciato per il vostro paese, potreste volerlo utilizzare poichè diventa uno strumento supportato e compliant.
D’altro canto, usare due strumenti che si sovrappongono (Kaizala e Teams), nella maggior parte dei casi, crea più confusione che produttività.
Se optate per quest’opzione, assicuratevi di fornire delle linee guida chiare e definitive ai vostri utenti di modo che sappiano sempre quale strumento utilizzare e quando.

Integrare Kaizala in Office 365
Ci sono due metodi per integrare Kaizala all’interno di Office 365: Flow e API.

Quando utilizzate Kaizala come estensione dei vostri strumenti dovreste sempre integrare gli elementi essenziali su Office 365.

Qui sotto alcuni esempi:
– Risposte a survey
– Ricevute e spese
– Immagini
– Invio di documenti e news all’interno di Kaizala
– Risposte ai form
– Risultati ad azioni custom

Implementare Microsoft Teams attraverso Office 365 Business

Implementare Microsoft Teams attraverso Office 365 Business

Attualmente, Microsoft Teams è un’installazione separata rispetto al piano di Office 365 Business.
A partire da Gennaio 2019, però, Teams sarà installato di default con le nuove installazioni di Office 365 Business, a partire dalla versione 1901.

Le installazioni di Office 365 Business già esistenti, non saranno interessate da questo cambiamento.
Inoltre, se avrete già installato Skype for Business, quest’ultimo non verrà rimosso e continuerà normalmente a funzionare.

Come evitare l’installazione di default di Microsoft Teams
Se non volete installare Microsoft Teams di default, quando andate ad installare Office 365 Business in dispositivi su cui è in esecuzione Windows, dovete utilizzare l’Office Deployment Tool e servirvi dell’elemento ExcludeApp del vostro file configuration.xml come mostrato nell’esempio seguente.

< Configuration>
< Add OfficeClientEdition="64" Channel="Monthly">
< Product ID="O365BusinessRetail">
< Language ID="en-us" />
< ExcludeApp ID="Teams" />
< /Product>
< /Add>
< /Configuration>

Tip
Invece di utilizzare un editor di testo per creare il vostro configuration.xml, vi raccomandiamo di utilizzare l’Office Customization Tool (OCT). L’OCT fornisce un’interfaccia web-based per effettuare le vostre selezioni e creare il file configuration.xml da utilizzare assieme all’Office Deployment Tool.
Per maggiori informazioni, vi rimandiamo all’articolo Overview of the Office Customization Tool.

Se avete deciso di lasciare agli utenti il compito di installare Office 365 in autonomia, ad esempio seguendo questo link, Download, non potrete impedire che Teams venga installato di default.

Potrete invece rimuovere Teams successivamente all’installazione. Per farlo, recatevi nel Pannello di Controllo e selezionate la voce Disinstalla un programma.
Scegliete Microsoft Teams e cliccate su Disinstalla.
Se, nel computer su cui state operando siete loggati come local admin, Teams verrà disinstallato per tutti gli utenti. Se invece siete loggati con permessi utente, Teams si disinstallerà solo per quel particolare utente.

Impatto sulle installazioni esistenti di Office
Le installazioni esistenti di Office, per ora, non saranno toccate da questo cambiamento. Questo finchè l’utente non apporterà cambiamenti all’installazione (conferme di funzionalità normali ed aggiornamenti di qualità esclusi).
Ma, se iniziate qualsiasi altra sorta di installazione su un dispositivo su cui è in esecuzione Windows, come le lingue aggiuntive o una versione di Project o Visio, allora Teams verrà installato di default in quanto parte del processo di installazione. In questi casi, assicuratevi di includere l’elemento ExcludeApp nel vostro file configuration.xml, come già indicato nel precedente paragrafo, per evitare che Teams venga installato di default.

Aggiornamenti di funzionalità e qualità per Microsoft Teams
Dopo aver installato Teams, quest’ultimo si aggiornerà automaticamente all’incirca ogni due settimane con nuove funzionalità ed update qualitativi.
Questo processo di aggiornamento per Teams è diverso rispetto al processo di aggiornamento per le altre app di Office 365 quali Word ed Excel.
Quanto spesso queste app si aggiornano, dipende dal canale di update in cui si trovano.

E per quanto riguarda i piani di Office 365 che non includono Teams?
Alcuni piani di Office 365 includono Office ma non includono i servizi di Teams. Un esempio è la sottoscrizione Office 365 Business.
In questo caso, se avete già una sottoscrizione Office 365 business attiva, potete ottenere una versione trial gratuita di Teams per 1 anno. I vostri utenti, potranno iniziare ad utilizzare la trial nel momento in cui si registreranno su Teams.
Per maggiori informazioni sulla versione trial e per dare ai vostri utenti la possibilità di sfruttarla, leggete il seguente articolo: Manage the Microsoft Teams Commercial Cloud Trial offer.

Info aggiuntive sull’installazione di Microsoft Teams
– Office 365 Business è la versione di Office inclusa nei piani Office 365 Business ed Office 365 Business Premium.
– Non vi sono cambiamenti rispetto all’installazione di Office 2019, come Office Professional Plus 2019.
– Se volete installare Teams su un’installazione esistente di Office su Windows, potete far sì che gli utenti se li installino in autonomia dal link indicato in precedenza. In alternativa, potete installarlo voi per loro, seguendo le seguenti istruzioni: Install Microsoft Teams using MSI.
– Se siete responsabili IT e desiderate maggiori informazioni su Microsoft Teams, vi invitiamo a visitare la seguente pagina: Microsoft Teams documentation and practical guidance.
– Potete utilizzare anche PowerShell per rimuovere Teams. Le istruzioni su come farlo a questo link: PowerShell Script Sample – Microsoft Teams deployment clean up.

La web app di Microsoft Teams supporta le notifiche di Chrome

La web app di Microsoft Teams supporta le notifiche di Chrome

Fantastiche novità per gli utenti di Microsoft Teams che preferiscono utilizzare l’app dal browser (o da altre piattaforme quali ChromeOS).

Dallo scorso mese, infatti, l’app supporta le notifiche di Chrome web. Questo significa che vi saranno notificate @mentions e chat senza che sia necessario tenere la pagina sempre aperta.

Poichè Chrome ora supporta le notifiche di routing attraverso il Windows 10 Notification Center, questo significa anche che è ancor meno necessario installare un’altra app.

Se ancora non lo conoscete, Microsoft Teams è il servizio multi piattaforma di Microsoft concorrente di Slack.
Trovate maggiori info sullo strumento a questo link: Microsoft Teams.