Category Archives: Office 365

Disponibile lo scheduling time-based delle Sottoscrizioni Email

Lo scorso Ottobre, Microsoft ha annunciato l’arrivo di alcune nuove funzionalità in Power BI per le sottoscrizioni email.
Oggi siamo felici di annunciarvi che una delle feature maggiormente richiesta è ora disponibile: la possibilità di impostare uno scheduling time-based delle sottoscrizioni effettuate ai vostri report e dashboard su Power BI. Questa nuova funzionalità è disponibile per tutti i report di Power BI e le dashboard, sia che abbiate una sottoscrizione Pro o Premium.

Come funziona? La nuova funzionalità vi permette di registrarvi alla ricezione di email relative a pagine di report e dashboard che vi interessano particolarmente.
Una volta effettuata l’iscrizione alla pagina, Power BI invierà regolarmente gli screenshot della report page/dashboard direttamente alla vostra casella di posta, ogniqualvolta i dati cambiano. L’immagine rispecchierà esattamente quanto rappresentato su Power BI ed includerà il link al report in cui visualizzare ulteriori dettagli.
Così, sarà semplicissimo rimanere sempre aggiornati sui dati che interessano maggiormente ogni singolo utente.

Ora, oltre alla possibilità di ricevere un’email successiva al data refresh iniziale, potete decidere di ricevere aggiornamenti quotidianamente, settimanalmente o, magari, solo in determinati giorni della settimana. E, poichè ora potete scegliere il momento esatto in cui eseguire il refresh, avete anche la flessibilità di impostare l’orario in cui ricevere le notifiche.
Volete che venga effettuato un refresh dei dati alle 4 di mattina ed eseguita la sottoscrizione email alle 8 dei giorni feriali così che sia la prima cosa che vedete quando aprite la mailbox?
Ora potete farlo!

Note: il roll out della funzionalità è iniziato a fine gennaio. Dovrebbe essere attivo per tutti gli utenti a partire dal giorno 02/02/19.

Il processo di sottoscrizione per una dashboard o un report è molto semplice. Lo stesso pulsante consente di effettuare la sottoscrizione a dashboard e report del servizio Power BI.
Disponibile lo scheduling time-based delle Sottoscrizioni Email

Una volta aperta la dashboard o il report, cliccate sul pulsante “Subscribe” o sull’icona a forma di busta che trovate nella barra degli strumenti sopra.
Disponibile lo scheduling time-based delle Sottoscrizioni Email

Potete sia creare una nuova sottoscrizione email, sia modificarne una esistente, precedentemente creata.
Non preoccupatevi, le sottoscrizioni esistenti continueranno a lavorare come in precedenza se non le volete modificare.
Se create una nuova sottoscrizione, vedrete che, di default, avrete la possibilità di creare una sottoscrizione di tipo time-based.

Disponibile lo scheduling time-based delle Sottoscrizioni Email

Avete la possibilità di selezionare l’opzione Frequenza che potrà essere: Daily, Weekly, o After Data Refresh (Daily). Ovvero: giornaliera, settimanale o una volta al giorno dopo l’aggiornamento iniziale dei dati.
Se selezionate l’opzione “After Data Refresh”, lo strumento funzionerà come in precedenza per le sottoscrizioni email: riceverete la notifica ogni giorno dopo il primo aggiornamento dei dati. Scegliendo la frequenza giornaliera Daily, riceverete l’email ogni giorno nell’orario desiderato. L’opzione Weekly, invece, vi darà la flessibilità di scegliere giornate specifiche.

Ogni utente, può impostare un massimo di 24 sottoscrizioni diverse al giorno per report o dashboard: può pianificarne una all’ora se lo desidera.
Questo potrebbe essere particolarmente utile in scenari in cui utilizzate sia le Direct Query che la Live Connection per le vostre sorgenti dati o se avete report e dataset in funzionalità Premium ed un aggiornamento orario. Se il report o dashboard è ospitato nella capacità Premium, è possibile eseguire la sottoscrizione per altri indirizzi di posta elettronica singoli e alias di gruppi. Se il report o dashboard non è ospitato nella capacità Premium, è possibile eseguire la sottoscrizione per altre persone purché abbiano a loro volta una licenza Power BI Pro.

La cosa da tenere alla mente, quanto impostate l’esecuzione di una sottoscrizione in un determinato intervallo è che è molto importante che non stiate calendarizzando un’attività di data refresh nello stesso momento. In questo modo, vedrete sempre le ultime informazioni nell’immagine che sarà inviata nella vostra mailbox.

Per saperne di più, vi invitiamo a leggere la documentazione ufficiale.

SharePoint Look Book

Lasciati ispirare!
Scopri la modern experience che puoi costruire per la tua azienda grazie a SharePoint per Office 365.

SharePoint Look Book

Questo è un post un po’ diverso dal solito: nessun tecnicismo particolare, vogliamo presentarti il Look Book di SharePoint. Al suo interno, potrai scoprire tutte le novità su:
Intranet
Hub Site
Communication Sites
Team Site

Grazie al Look Book scoprirai come creare bellissimi siti e pagine, troverai la guida al design di SharePoint e tutti i consigli e le indicazioni per sfruttare lo strumento al meglio.
Inoltre troverai tutte le nuove funzionalità implementate e quelle in arrivo.

SharePoint Look Book - Intranet HomepageSharePoint Look Book - Communication sitesSharePoint Look Book - Hub Site

Cosa aspetti?
Per te SharePoint non avrà più segreti: SharePoint Look Book

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Microsoft è continuamente al lavoro per introdurre in Teams tutta una serie di nuove funzionalità che possano aiutare le persone a svolgere il loro lavoro al meglio.
Le nuove funzionalità permettono agli utenti di essere più produttivi mentre i nuovi report di utilizzo vi forniscono visibilità su come le persone utilizzano Teams all’interno della vostra organizzazione.
In questo post, andiamo a vedere quali sono le novità per Teams datate Febbraio 2019.

Comunica in modo più efficiente
Per rendere possibile una comunicazione efficace in tutta l’azienda, dovete fornire alle persone un ambiente in cui gli elementi fisici e virtuali si uniscano per fornire un’esperienza senza interruzioni. Microsoft, per questo, sta introducendo Microsoft Teams Rooms e la modalità Teams-Only per aiutarti a semplificare ed integrare al meglio le possibilità di comunicazione.

Trasforma i tuoi meeting con Microsoft Teams Rooms
Microsoft sta portando le capacità di Skype room systems in Microsoft Teams Rooms.
Dalle attività di scheduling alla gestione dei meeting, con Microsoft Teams Rooms beneficerete di un’esperienza scorrevole.
Inoltre, stanno per essere aggiunte ulteriori funzionalità, quali il rilevamento di prossimità che snellisce il processo di aggiunta ad una room che si trova vicina ed è disponibile per il prossimo meeting.
Per saperne di più: Introducing Microsoft Teams Rooms.

Semplifica il modo in cui comunicano gli utenti con la modalità Teams-Only
Le aziende hanno ora più opzioni tra cui scegliere nel loro percorso di transizione da Skype for Business a Teams grazie a Teams-Only Mode.
Grazie a questo strumento, Teams diventa il principale strumento di comunicazione e collaborazione per utenti finali.
Dall’Interfaccia di Amministrazione di Microsoft Teams e Skype for Business, gli amministratori possono facilmente effettuare l’upgrade di specifici utenti o dell’intero tenant.
Per saperne di più: Microsoft Teams meetings and calling news roundup.

Lavora in sicurezza: nuove funzionalità per gli amministratori IT
Per promuovere il teamwork a livello aziendale, è necessario avere visibilità su come le persone utilizzano gli strumenti che avete loro fornito. Inoltre, dovete poter dar loro spazi di lavoro su misura che vengano incontro ai bisogni degli utenti in maniera ripetibile e scalabile.

Ora potete sfruttare le seguenti funzionalità di Teams per supportare al meglio la vostra azienda.

Comprendere come i dipendenti collaborano con i nuovi report di utilizzo
I vostri utenti sfruttano al massimo Microsoft Teams?
Potete utilizzare la nuova esperienza di analytics e reporting per ottenere visibilità sulle informazioni chiave quali l’utilizzo di Teams, l’attività dell’utente e del dispositivo.
Questa informazione può aiutarvi a tracciare l’adozione di Teams ed identificare le opportunità per rafforzare i cambiamenti di gestione per migliorare il teamwork in tutta l’azienda.
Per saperne di più: Microsoft Teams analytics and reporting.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Ottieni visibilità su come l’azienda utilizza Microsoft Teams

Replicate la migliore esperienza di Team con Team Templates
Teams Templates permette agli amministratori di pre-definire velocemente un canale di Teams, installare applicazioni, scegliere tab e molto altro. In questo modo tutto quello che dovrete fare è concentrarvi sulla collaborazione evitando di perdere tempo nella creazione ed impostazione dei vari canali.
Avete trovato un setup di un Team che si adatta perfettamente ai progetti e allo stile della vostra azienda? Adesso potete creare dei nuovi team basati sulle best practices e quanto appreso in precedenza grazie ad un nuovo endpoint REST che fa parte di Microsoft Graph API. Vediamo i passaggi in questo articolo: Create team.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

Template Industry-based
Siamo inoltre felici di introdurvi i Teams based template: si tratta di template speciali che Microsoft ha creato per specifiche industrie.
Questo lancio iniziale includerà:

Education templates quali Class, Staff, e teams PLC;
Retail templates come Store e Manager Collaboration teams;
Healthcare templates come Ward e Hospital teams.

Gli sviluppatori potranno estendere questi template di base per venire incontro alle esigenze dell’azienda facendo leva sulle API. Trovate le info necessarie nell’articolo citato qui sopra: Create a team.

Scoprite di più su come acquisire i template di Teams a questo link: Get started with Teams templates.

Incoraggiate gli utenti che ricoprono qualsiasi ruolo in qualsiasi settore industriale
Le persone hanno diversi stili di lavoro a seconda del settore industriale in cui lavorano, a seconda del ruolo e della funzione che ricoprono.
Microsoft Teams è creato per aiutare qualsiasi tipo di utente a fare del suo meglio con funzionalità che vengono incontro ai loro peculiari bisogni.

Firstline workers: permetti loro di fare di più con Microsoft Teams
Migliora la produttività della tua Firstline Workforce con funzionalità create per venire incontro al loro stile di lavoro unico.
La funzionalità di Shift (da qualche settimana in general availability) presente su Teams, semplifica il processo di pianificazione e creazione di programmi offrendo le funzionalità chiave sia a figure manageriali che alla manodopera. Presto, potrete inoltre integrare il sistema di gestione workforce in Teams facendo leva su un Graph API.
Inoltre, Microsoft è al lavoro per potenziare il lavoro dei Firstline Workers grazie a funzionalità su dispositivi mobili quali la condivisione della posizione, registrazione e condivisione di messaggi audio e smart camera. L’esperienza mobile è personalizzabile per fornire a lavoratori ed IT la possibilità di scegliere le funzionalità che maggiormente si adattano al loro lavoro.

Per saperne di più: Empower your Firstline Workers with new capabilities in Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Gestisci la pianificazione con Microsoft Teams

Personalizzate il vostro team con Bot ed integrazioni di terze parti

Creare bot più potenti con la preview di .Net Teams Bot Builder v4 SDK
Permetti ai tuoi bot di diventare ancora più incisivi facendo leva sulle funzionalità principali quali il recupero della lista dei canali di un team, la creazione di chat 1:1 con uno specifico utente o l’accettazione di messaggi provenienti da un tenant specifico.

Maggiori informazioni qui: Introducing the Preview Release of .Net Teams Bot Builder v4 SDK.

Funzionalità top del mese – App su Teams: Karmabot, MindMeister e molte altre!
Microsoft aggiunge continuamente nuove e migliorate app all’esperienza di Teams e mette in risalto le app che hanno contribuito maggiormente a diffondere la collaborazione.

Karmabot ti permette di motivare il tuo team facendo leva sulla potenza del machine learning e del linguaggio naturale.
Maggiori info: machine learning and natural language processing to improve employee productivity.

Microsoft Teams: le ultimisssime news di Febbraio - Karmabot
Migliora la produttività dei dipendenti con Karmabot

MindMeister ti permette di fare un brainstorm delle idee e visualizzare i project plan assieme ai membri del tuo team. Il nuovo aggiornamento ti dà inoltre la possibilità di visualizzare l’intera dashboard direttamente dal team.
Maggiori info: Create and Manage All Your Mind Maps in Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimisssime news di Febbraio - MindMeister
Organizza le tue idee con MindMeister

Il connettore per Jira server vi permette di rimanere focalizzati sulle problematiche di sviluppo notificandovi ogniqualvolta viene creato o notificato un disservizio.
La notifica include i dettagli specifici quali un riepilogo del problema, la priorità e l’assegnatario.
Maggiori info: New! Jira Server Integration for Microsoft Teams.

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio

La nuova esperienza Confluence Cloud di Atlassian facilita l’accesso alla vostra documentazione dandovi la possibilità di aprire una pagina di confluenza all’interno di un tab di Teams e creare una sotto-pagina di confluenza direttamente su Teams.
Maggiori info: An Enhanced Experience with Atlassian’s Confluence Cloud is Now Available!

Microsoft Teams: le ultimissime news di Febbraio
Accedi alle tue informazioni più velocemente con la nuova esperienza Confluence cloud

Feedback
Provate le nuove funzionalità e fornite il vostro feedback tramite il link Invia Commenti e Suggerimenti posizionato nell’angolo sinistro in basso di Microsoft Teams.
Se avete suggerimenti su come migliorare Teams, presentate le vostre idee tramite lo
User Voice oppure votate le idee già presenti per aiutare Microsoft a dare priorità alle richieste.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l’opzione “change the look”

È tempo di creare una migliore organizzazione della vostra intranet moderna per migliorare l’engagement dei dipendenti e modificare l’aspetto dei siti di modo che siano loro a lavorare per te. I siti, aiutano a riunire persone ed informazioni che rispecchiano la vostra azienda.
Si tratta di portare a compimento delle attività, trovare la pagina di cui avete bisogno con una navigazione efficace ed elementi comuni alle pagine che riflettano un’immagine coerente.

I proprietari del sito, potranno utilizzare:
– Il Megamenu per organizzare e presentare al meglio gli elementi di navigazione del sito;
– Il Pannello di modifica “Change the look” aggiornato che va a consolidare le opzioni di look & feel dei modern site;
– Le Intestazioni del sito che permettono l’aggiustamento delle opzioni di layout, logo e sfondo;
– Il Piè di pagina del sito che permette l’aggiunta di logo, testo e link in fondo alla pagina;
– Navigando sulle impostazioni del sito > Design, visualizzare i design applicati al sito ed aggiungerne di nuovi.

Con Febbraio, Microsoft ha iniziato a distribuire le nuove funzionalità “change the look” ai clienti Office 365 che hanno sottoscritto il programma Targeted Release.
Da Marzo, invece, le nuove feature raggiungeranno i clienti di Office 365 in Standard Release, seguiti dai datacenter GCC (quali Office 365 for government).

Vediamo ora i dettagli di tutte queste novità.

Organizza la navigazione sul sito con SharePoint megamenu
I siti SharePoint più efficienti sono quelli che permettono ai visitatori di trovare quello di cui hanno bisogno velocemente, così da poter utilizzare l’informazione trovata per prendere decisioni, comprendere cosa sta succedendo, accedere agli strumenti di cui ha bisogno o coinvolgere i colleghi nella risoluzione di un problema. Anche quando è disponibile lo strumento di ricerca, la maggior parte degli utenti la ignora ed inizia l’esperienza web navigando tra le pagine del sito.

Ora puoi modificare lo stile di navigazione per aumentare ancor più il valore del tuo sito aziendale.
Le nuove opzioni Megamenù permettono di avere molteplici livelli gerarchici contemporaneamente. In questo modo, sarai in grado di organizzare e presentare al meglio contenuto e siti.
E, ovviamente, per i siti su cui non vuoi attivare il megamenù, potri utilizzare le opzioni a cascata. Ti basta recarti nel pannello di modifica Change the look, cliccare Navigation e scegliere fra Megamenu e Cascading. In seguito, potrai aggiungere ed aggiustare i tuoi oggetti di navigazione e ripristinarli com’erano in origine.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l'opzione
Il nuovo mega-menù di SharePoint vi aiuta ad organizzare la navigazione sul vostro sito

La navigazione dovrebbe sempre essere pianificata partendo dalla prospettiva di chi utilizza quell’informazione – ovvero il visitatore del tuo sito.
E perchè non presentargli un megamenù bello visivamente ed organizzato?
Note: il layout di navigazione del megamenù è disponibile per le navigazioni orizzontali e consente i collegamenti fino a 3 livelli.

Qui sotto alcuni articoli utili:
Customize the navigation on your SharePoint site;
Pianificazione dello spostamento per l’esperienza SharePoint moderna.

Il pannello di modifica Change the look ti permette di controllare la struttura del sito
All’interno del pannello di modifica Change the look sono state consolidate diverse impostazioni look & feel – inclusa quella per attivare l’opzione megamenù.
Il pannello Change the look ti fornisce accesso alle impostazioni del sito per opzioni su tema, intestazione, navigazione e piè pagina.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l'opzione
Il pannello Change the look aggiornato, ti fornisce un accesso semplificato per aggiustare la configurazione di temi, navigazione, intestazione e piè pagina del sito.

Modificare l’intestazione del sito
I proprietari del sito possono gestire l’intestazione di un sito con poche e semplici scelte di configurazione.
Prima di tutto, devono scegliere fra due opzioni di layout: standard e compatta.
Seconda cosa, devono scegliere un logo per il sito.
Terza, le intestazioni dei siti moderni supportano lo sfondo: questo per semplificare la visibilità di differenti sezioni header e per permettervi di aggiungere variabili visive nella parte superiore del sito. Avete 4 differenti opzioni per lo sfondo.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l'opzione

Modificare il piè pagina del vostro sito
Quando i proprietari del sito ne cambiano l’aspetto, possono aggiungere un piè di pagina per mettere in evidenza informazioni condivise da collocare nella parte bassa del vostro sito. Può trattarsi di un logo, di un testo o di hyperlink. Se i proprietari del sito scelgono di non utilizzare un file con l’immagine del logo, possono comunque aggiungere del testo che compaia nell’angolo in basso a sinistra. I testi provvisti di link, invece, appariranno nell’angolo in basso a destra.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l'opzione

Note: la configurazione del piè di pagina è disponibile solo su pagine e news di Communication sites SharePoint. Non è disponibile su pagine di liste o document library, nè per i team site SharePoint. Sarete inoltre in grado di disattivare il piè pagina dal pannello “Change the look” dopo la distribuzione della funzionalità.
Quando la feature verrà distribuita, tutti i communication site esistenti si ritroveranno con un piè di pagina basico. Se volete disattivare il footer prima ancora che vi venga distribuito, seguite queste istruzioni: SharePoint Site Footer.

A questo link, invece, scoprite di più su come cambiare il look dei vostri siti SharePoint su Office 365: Cambiare l’aspetto di un sito SharePoint

Nuovo pannello di design per i proprietari del sito
Microsoft, con il rilascio di questa funzionalità, ti mette a disposizione un nuovo strumento che permette di visualizzare il design applicato al sito e di aggiungerne di ulteriori dal sito stesso.
Le nuove opzioni nascono per far sì che i proprietari del sito possano visualizzare un pannello di informazioni relative all’aspetto delle pagine. Se una qualsiasi modifica al look del sito viene pubblicata sul tenant, allora verrà riportata nel raccoglitore. Solo i proprietari del sito e gli amministratori delle site collection hanno i permessi necessari per visualizzare questo pannello. Se è stato applicato un qualsiasi design al sito, le modifiche verranno mostrate e potranno essere selezionate per verificare i cambiamenti apportati.

Organizza i tuoi siti SharePoint con la navigazione Mega Menù e l'opzione

A questo articolo, trovate maggiori informazioni su come lavorare con SharePoint site design and site script overview.

Scopri di più su quello che offre SharePoint
Costruisci la tua intranet moderna su SharePoint in Office 365 ed ottieni i benefici di investire nei risultati di business. Riduci i costi di IT e sviluppo, aumenta velocità ed agilità del business ed eleva la natura dinamica ed accogliente della tua intranet.

Il nostro consiglio è di costruire ed organizzare i tuoi siti e la tua intranet rispettando il modo in cui vuoi che gli utenti facciano uso del contenuto al loro interno.
Continua a creare e condividere esperienze strutturate e di semplice navigazione da sottoporre ai tuoi utenti.

L’obiettivo di Microsoft è quello di rendere ogni persona in azienda in grado di ottenere di più.
Per rilasciare i vostri commenti, vi rimandiamo alla UserVoice e alla SharePoint Community.

FAQ
Quando verranno rilasciate le nuove funzionalità su Office 365?
Obiettivo di Microsoft è distribuire tutte gli oggetti ai clienti di Office 365 in Targeted Release entro la fine di Febbraio 2019.
Il rilascio per tutti gli altri clienti di Office 365 è previsto entro la fine di Marzo 2019.

Si tratta del medesimo set di feature notificate agli amministratori cloud di Office 365 via message center con i post MC165552 e MC 172503?
Sì. Microsoft aveva inizialmente inviato il messaggio MC165552 (“Updated feature: we’re rolling out new SharePoint Online site branding and navigation features”) e poi messo il roll out in pausa. Recentemente, ha mandato il follow up (“Updated Feature: New site branding and mega menu navigation features are rolling out”) ad indicare che si stava muovendo verso il release di questo set di funzionalità.

Rinominare gli utenti sincronizzati con Azure connect

In questo post, andremo ad analizzare uno scenario comune a molti clienti.
Mettiamoci nei panni di un’azienda che utilizza Office 365 e sincronizza i suoi utenti dall’AD locale ad Azure AD.

Quando aggiorniamo il nome dell’utente e l’UPN sul server AD in locale, però, non si sincronizza su Azure.
Eseguiamo allora il seguente comando:
Set-Msoldirsyncfeature -feature SynchronizeUPNformanagedusers -enabled $true -force

Sono passate 24 ore da quando abbiamo apportato i cambiamenti e nessuno degli username di azure è stato aggiornato.
L’indirizzo email primario non riflette i cambiamenti.
Ad esempio, john.Smith diventa John.Smith27 per l’indirizzo email principale. John.Smith diventa un alias automatico ma lo username dell’utente su Office365 ed Azure AD continua ad essere John.Smith.

La sincronizzazione con la directory di Google Cloud funziona correttamente. Sono soltanto Azure AD e Microsoft Azure Active Directory Sync Tool che non funzionano nella maniera appropriata.
Stiamo eseguendo l’ultima versione di Microsoft Azure Active Directory Connect sul server.

Abbiamo provato ad avviare/stoppare il Directory sync.

L’esecuzione del comando Powershell per assicurare la sincronizzazione dalla UPN locale, dovrebbe essere applicato allo username/UPN di Azure.

Possiamo utilizzare PowerShell per completare il task ma questo non sistemerebbe il problema sottostante dato dal fatto che gli username non si aggiornano via Microsoft tool come dovrebbe essere.

Come risolvere il problema?
Prima di tutto, eseguiamo il seguente comando:
Set-Msoldirsyncfeature -feature SynchronizeUPNformanagedusers -enabled $true -force

Successivamente, dovete rinominare tutti gli utenti di Azure AD ad una nuova UPN. In questo modo, si dovrebbero modificare tutte le UPN ad includere un Underscore.
$gn = Get-aduser -filter * -properties Emailaddress `

ForEach($g in $gn){
Get-aduser -identity $g.samaccountname | Set-aduser -UserprincipalName _+($u.samaccountname)}

Sul server in cui è in esecuzione Azure AD Connect, eseguite:
Start-AdsyncsyncCycle -policytype Delta # Or Intitial Delta works

Una volta che tutti gli username sono stati aggiornati e sincronizzati correttamente, potete tornare alla vostra UPN.
$gn = Get-aduser -filter * -properties Emailaddress `

ForEach($g in $gn){
Get-aduser -identity $g.samaccountname | Set-aduser -UserprincipalName $u.emailaddress}

Infine, eseguite un altro giro del seguente comando:
Start-AdsyncsyncCycle -policytype Delta # Or Intitial Delta works

Ora i nomi e login della UPN dovrebbero essere tutti aggiornati via Azure Connect.
Se, per qualsiasi motivo gli updtate Initial e Delta non sincronizzano i cambiamenti alla UPN, date priorità al seguente comando da impostare sul tenant di Azure:
Set-Msoldirsyncfeature -feature SynchronizeUPNformanagedusers -enabled $true -force