In arrivo aggiornamenti sul licensing Power Apps

Microsoft ha annunciato degli aggiornamenti sul licensing di Power Apps. Per rendere la piattaforma più accessibile, sia che i clienti inizino con un numero limitato di utenti o che distribuiscano su larga scala in tutta l’organizzazione, i prezzi dei piani Power Apps per utente e per app sono stati ridotti. Inoltre, i diritti del piano di Power Apps per app saranno notevolmente semplificati.

Le seguenti modifiche alle licenze di Power Apps entreranno in vigore il 1° ottobre 2021:

  • Il piano Power Apps per utente avrà un prezzo di 20 dollari per utente/mese, una diminuzione rispetto al prezzo precedente di 40 dollari. Il piano sarà disponibile attraverso i canali commerciali di Microsoft – Volume Licensing (VL), Cloud Solution Provider (CSP) e Web Direct – senza requisiti minimi di licenza o altri requisiti di acquisto. I diritti del piano rimangono invariati, inclusa la possibilità per gli utenti di eseguire app e portali illimitati.
  • Il piano Power Apps per app avrà un prezzo di 5 dollari per utente/app/mese, una diminuzione rispetto al prezzo precedente di 10 dollari. Come il piano per utente, anche il piano per app sarà disponibile attraverso gli stessi canali commerciali senza minimi di licenza o altri requisiti di acquisto.

Microsoft sta semplificando anche i diritti per il piano per app fornendo agli utenti la possibilità di eseguire un’app o accedere a un portale, in contrasto con l’attuale diritto di due app e un portale. Questo approccio si allinea con l’intento del piano di fornire flessibilità ai clienti che desiderano concedere in licenza agli utenti un’app alla volta. I clienti con abbonamenti esistenti al piano per app acquistati prima del 1° ottobre 2021 manterranno il diritto attuale per la durata del periodo di validità del contratto.

Nel frattempo, prima del 1° ottobre, le offerte promozionali verranno estese. Fino al 30 settembre, i clienti idonei interessati a usufruire dei prezzi ridotti possono scegliere tra queste offerte promozionali: piani Power Apps per utente e per app a $ 12 per utente/mese (acquisto minimo di 5.000 licenze) e $3 per utente/app/mese (acquisto minimo di 200 licenze). Potrebbero essere applicate la disponibilità dell’offerta e altre condizioni.

Infine, di recente Microsoft ha reso disponibile anche la capacità di accesso ai portali Power Apps a un prezzo ridotto per i clienti idonei che acquistano grandi volumi di sessioni. Ciò include l’aggiunta di offerte a tempo limitato per il livello di capacità 4 (25.000+ accessi/mese) e il livello 5 (oltre 100.000 accessi/mese), che si sono aggiunti alle offerte esistenti disponibili per capacità che vanno da 100+ a 5.000+ accessi/mese. Con queste offerte a tempo limitato, la capacità di accesso ai portali di Power Apps è disponibile a un prezzo di soli 12 dollari per unità/mese per capacità di livello 5. Possono essere applicate quantità unitarie minime e altre condizioni.

Visita il sito Web per ulteriori informazioni.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://www.microsoft.com/en-us/licensing/news/pricing_and_licensing_updates_coming_to_power_apps

Microsoft prepara Power Fx, un nuovo linguaggio low-code per la Power Platform

Microsoft sta cercando di semplificare ulteriormente l’accesso alla sua piattaforma low-code con un nuovo linguaggio chiamato Power Fx.

Microsoft è in continua evoluzione per rendere la sua Power Platform più facile da usare per i non programmatori. L’ultima aggiunta è un nuovo linguaggio a basso codice chiamato Power Fx. Molto probabilmente sarà annunciato all’evento virtuale Ignite, la prima settimana di marzo.

Power Fx si rivolge a un pubblico chiave della piattaforma: gli utenti di Excel. Il linguaggio, espresso nel testo, si basa sull’utilizzo di formule. Utilizzando Power Fx, gli utenti saranno in grado di personalizzare la logica sulla Power Platform. L’obiettivo è rendere davvero la strumento adatto alle persone con poca esperienza di programmazione.

Come nel caso di altri elementi della Power Platform, come Power Apps e Power Automate, gli utenti saranno in grado di aggiungere codice normale alle formule utilizzando gli strumenti di sviluppo tradizionali quando necessario. Molto probabilmente ci sarà anche una sorta di collegamento con Dataverse, Common Data Service (CDS), che consente agli utenti di archiviare e gestire i dati utilizzati dalle applicazioni aziendali.

Restate sintonizzati!


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://www-zdnet-com.cdn.ampproject.org/c/s/www.zdnet.com/google-amp/article/microsoft-readies-power-fx-a-new-power-platform-low-code-language/

Come disabilitare l’acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Il giorno 21 Ottobre 2019, Microsoft ha annunciato un piano molto ambizioso: l’acquisto self service per gli utenti finali di tutti i prodotti della Power Platform (Power BI, Power Apps, Power Automate). Questa possibilità, originariamente, era pensata per essere abilitata di default: non era infatti possibile sottoporre richiesta all’IT per approvazione, nè disabilitare la feature.

Come facilmente immaginerete, gli amministratori di sistema non sono rimasti entusiasti della cosa e sono ricorsi alla User Voice per chiedere a Microsoft la possibilità di disabilitare la feature prima della sua uscita prevista per il 14 Gennaio.

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Come fare
La prima cosa da fare, è installare un nuovo modulo PowerShell chiamato MSCommerce PowerShell Module.
Cosa fondamentale: dovete essere Global o Billing Administrator. Il modulo PowerShell è ospitato nella PowerShell Gallery: questo vi permette di installarlo ed aggiornarlo in semplicità.
Per installare il modulo su un device Windows 10, vi basta aprire PowerShell come amministratore ed eseguire il seguente comando:
Install-Module -Name MSCommerce

Riceverete alcuni prompt che vi chiedono di confermare la sicurezza della location di installazione, in cui dovete rispondere Yes.
Se è la prima volta che installate un modulo dalla PowerShell Gallery, potrebbero uscirvi altri prompt che dovete accettare ma è tutto parecchio semplice.

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Una volta completata l’installazione, connettetevi usando il seguente comando:
Connect-MSCommerce

In questo modo, si aprirà un pop up (come da screenshot seguente) che vi chiederà username e password.
Ricordate che l’account deve possedere diritti di Billing Administrator o Global Administrator.

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

A questo punto, possiamo visualizzare quali siano le attuali impostazioni di policy eseguendo il seguente comando:
Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase

L’impostazione di default, come vedete nella seguente immagine, è che l’acquisto self-service sia abilitato su tutti e tre i prodotti.

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Potete disattivare l’opzione di acquisto self-service, sia per uno specifico prodotto che per tutti e tre: la decisione è vostra!

Per disattivare il self-service purchasing per Power Automate (Microsoft Flow), dovrete eseguire il seguente script:

$product = Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase | where {$_.ProductName -match ‘Power Automate’}
Update-MSCommerceProductPolicy -PolicyId AllowSelfServicePurchase -ProductId $product.ProductID -Enabled $false

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Con una piccola modifica, potete eseguire la stessa operazione per Power Apps:

$product = Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase | where {$_.ProductName -match ‘Power Apps’}
Update-MSCommerceProductPolicy -PolicyId AllowSelfServicePurchase -ProductId $product.ProductID -Enabled $false

E per Power BI:

$product = Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase | where {$_.ProductName -match ‘Power BI Pro’}
Update-MSCommerceProductPolicy -PolicyId AllowSelfServicePurchase -ProductId $product.ProductID -Enabled $false

Altra opzione, se volete disabilitare l’acquisto self-service per tutti i prodotti, è l’esecuzione del seguente script:
$Products = Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase
foreach ($Product in $Products){
Update-MSCommerceProductPolicy -PolicyId AllowSelfServicePurchase -ProductId $Product.ProductID -Enabled $false
}

Per convalidare il risultato, eseguite nuovamente il comando.
Ora, come da immagine seguente, tutti i servizi che intendete modificare dovrebbero essere disabilitati (nell’esempio qui sotto è stato mantenuto Power BI).

Get-MSCommerceProductPolicies -PolicyId AllowSelfServicePurchase

Come disabilitare l'acquisto self-service dei servizi della Power Platform in Office 365

Per concludere
A partire dal 14 Gennaio 2020, l’opzione di acquisto self-service raggiungerà tutti i tenant commerciali di Office 365 con Power BI ma, grazie alla forte risposta della community, gli Amministratori di Office 365 potranno disabilitare l’opzione per uno o tutti i prodotti della Power Platform.

Altro punto su cui questa feature ci fa riflettere, è che gli Office 365 Administrator devono imparare ad utilizzare PowerShell per Office 365.
Anche se non gestite più Virtual Machines e Windows Server, è importante che, in qualità di amministratori di Office 365 padroneggiate PowerShell. Anche perchè, Microsoft, spinge molto sulle configurazioni effettuate solo via PowerShell.
Inoltre, vi facciamo presente che è richiesta la conoscenza di PowerShell anche per ottenere le certificazioni Microsoft 365 ed Azure.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Step by Step: How to Disable Power Platform Self Service Purchasing in Office 365

Cos’è la Microsoft Power Platform?

Cos'è la Microsoft Power Platform

La Microsoft Power Platform, ne abbiamo parlato anche in post precedenti, è una business application che aiuta a supportare ed estendere Microsoft 365, Dynamics 365 ed Azure così come servizi ed applicazioni di terze parti.
La Power Platform offre automazioni a basso codice, applicazioni azionabili di tipo data-driven e business logic personalizzabili che possono migliorare i processi di business, i sistemi ed i workflow. Usatela per modellare i dati per l’analisi e coprire i risultati.

La Power Platform è composta da tre applicazioni create per creare visualizzazioni dinamiche a partire da dati ospitati in sorgenti interne o esterne, creare app custom ed automatizzare i workflow.

1. Microsoft PowerApps
PowerApps è un’applicazione con servizi, connettori ed un data platform che fornisce un rapido ambiente di sviluppo per costruire app legate a necessità di business.

Le app costruite con PowerApps:
– permettono agli utenti di creare business app personalizzate e ricche di funzionalità senza che sia necessario l’utilizzo di codice (o in minima parte);
– forniscono ricche logiche di business e funzionalità di workflow per trasformare i processi di business da manuali a digitali ed automatici;
– hanno un design responsive che permette loro di essere eseguite senza interruzioni sia su browser che su dispositivi mobili.

2. Microsoft Flow
Microsoft Flow vi permette di creare flow automatizzati fra applicazioni e servizi per sincronizzare i file, ricevere notifiche e raccogliere dati.

Microsoft Flow può:
– automatizzare e modellare i processi di business tra applicazioni e servizi, dalla semplice automazione a scenari avanzati;
– innescare azioni, accordare approvazioni e ricevere notifiche da un computer o dispositivo mobile.

3. Microsoft Power BI
Power BI (Business Intelligence) è un servizio di business analytics che fornisce risultati e dati, utili a prendere decisioni veloci ed informate.
È inoltre un prodotto scalabile su azienda con governance e sicurezza integrate.

Power BI permette agli utenti di:
– trasformare i dati in grafiche stupende che possono essere condivise su qualsiasi dispositivo;
– esplorare visivamente ed analizzare i dati – on-premises e nel cloud – tutto in un’unica vista;
– creare e condividere in maniera collaborativa dashboard customizzate e report interattivi.

Perchè la Power Platform è importante
La maggior parte delle aziende ha necessità custom che spesso richiedono di mettere assieme soluzioni a partire da molteplici prodotti e strumenti.
Succede che, molte volte, questi componenti non si integrino perfettamente e, così, le organizzazioni si trovano a dover investire tempo e denaro nello sviluppo per assicurarsi che le applicazioni forniscano il risultato desiderato.

La Microsoft Power Platform era programmata per fornire alle aziende soluzioni unificate e di livello enterprise che potessero guidare senza interruzione le decisioni di business.
La Power Platform vi fornisce una soluzione a basso/zero codice che potenzia gli utenti business per adattare Microsoft 365 e Dynamics 365 a specifiche necessità di business con applicazioni potenti che abbracciano produttività e dati di business.

Ad esempio, gli utenti possono customizzare ed estendere SharePoint Online, utilizzare PowerApps con Microsoft Teams e costruire applicazioni di business mirate su Dynamics 365.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: What is the Microsoft Power Platform?.