Category Archives: PowerApps

PowerApps Admin Analytics

In qualità di componente del recente rilascio della preview della Power platform Admin Center, siamo felici di annunciarvi Analytics per la figura di amministratore di Power Apps.
La versione in preview include i report per i Common Data Services, per Flow e PowerApps. Vi fornisce risultati per trasmettere servizi di governance e change management agli utenti.

Chi può accedere ad Admin Analytics?
Il rilascio della preview è abilitato per gli amministratori del tenant con una licenza P2. L’amministratore del tenant dev’essere un componente dell’Environment Administrator di quello stesso ambiente.

Qual è la portata dei dati?
Il release iniziale permette agli amministratori del tenant di visualizzare i report a seconda dell’ambiente per un periodo massimo di 28 giorni. Microsoft sta lavorando inoltre sulla possibilità di abilitare questi report per gli amministratori di ambiente che non possiedono i privilegi di amministratori del tenant.

Dove sono archiviati i miei dati?
Quando un utente crea per la prima volta un ambiente da una regione, l’ambiente è sempre ospitato in quella regione.
I dati verranno perciò archiviati soltanto nella regione in cui è ospitato l’ambiente.

Dove trovo i report?
Gli amministratori del tenant possono vedere i report al seguente link: https://admin.powerplatform.microsoft.com
Dalla barra di navigazione sulla sinistra, selezionate la voce Analytics e poi PowerApps
La preview mette a disposizione dell’amministratore di PowerApps 4 report diversi.

1. Utilizzo
Fornisce i trend di utilizzo per le varie regioni oltre ad offrire una panoramica delle differenti piattaforme OS e delle versioni utilizzate nelle diverse regioni.

PowerApps Usage Reports

2. Location
Fornisce una panoramica a base geografica dell’utilizzo di PowerApps. Questo tipo di report vi dà una rapida visione sull’adozione regionale e sui trend di utilizzo.

PowerApps Usage Location

3. Errori
Fornisce uno sguardo sui trend dei cosiddetti toast error, tipologia e conteggio per app per aiutare a migliorare la qualità delle app.
I toast errors sono errori che gli utenti finali vedono.

PowerApps Errors Reports

4. Performance di Servizio
Questa voce fornisce le metriche per i connettori, siano essi standard o personalizzati.

PowerApps Performance di Servizio

Come scaricare i report
I report sono creati da Power BI.
Dal report specifico, cliccate sui tre puntini (…) e selezionate la voce Export data per scaricare i dati associati al report.

PowerApps Report: come scaricare i report

Come cambiare ambiente
Cliccate sulla voce “Change Filter”, selezionate l’“Environment” desiderato dal menù a tendina e cliccate su “Apply”.

PowerApps: come cambiare ambiente

In arrivo
Il team di PowerApps sta lavorando per rendere disponibili metriche aggiuntive, su aree di performance ed errori oltre ad abilitare i report esistenti per gli amministratori.
Inoltre, nei piani di Microsoft c’è di fornire un’aggregazione dei livelli di tenant e molto altro.

Disponibili in preview i nuovi screen di Office 365 da inserire in PowerApps

Siamo molto felici di annunciarvi che sono disponibili in Preview i nuovi template di screen direttamente da Office 365 da utilizzare nelle vostre app create con PowerApps Studio.
Ora è più facile e veloce aggiungere funzionalità di Microsoft Office alle vostre app custom.
Ti basta inserire uno dei nuovi screen ed i componenti richiesti: sorgenti dei dati ed espressioni verranno aggiunte automaticamente.

Sei pronto per provarlo? Personalizza ulteriormente i tuoi screen sfruttando Microsoft Graph e più di 200 connettori disponibili su PowerApps!

Nuovi template di Office 365 per PowerApps in public preview

Le schermate sono in perfetto stile Microsoft e pensate appositamente per la collaborazione.
Ad esempio, potete aggiungere la schermata Persone, quella Email e quella Meeting.

Nuove schermate

Email – aggiungi questo screen dove preferisci all’interno della tua app per inviare un’email.
People – ricerca degli utenti all’interno dell’azienda. Verranno automaticamente aggiunti gli utenti di Office 365 che popolano la MyPeople gallery.
Meeting – manda velocemente l’invito per una riunione via Outlook. Durante il processo, ti appariranno automaticamente dei suggerimenti su orari di possibili riunioni.
Calendar – visualizza gli impegni che hai a calendario per qualsiasi giornata. Utilizza i componenti di questa schermata per aggiungere funzionalità di calendario personalizzate alla tua app.
Tutorial – utilizza questa schermata per il primo accesso alla tua app per guidare gli utenti su come usarla e sfruttarla al meglio.
Success – questo semplice screen ti sarà utilissimo per dare conferma ad una determinata azione dell’utente. Ad esempio, dopo aver compilato un form o aver mandato l’invito ad un meeting.

Informazioni tecniche

  • La navigazione tra le schermate non è pre-definita: dovrai impostarla tu per navigare allo screen successivo.
  • Gli screen People, Meeting, ed Email leggono i dati dalla raccolta “MyPeople”. Se vuoi cambiare quest’impostazione, è sufficiente modificare la proprietà dell’oggetto di MeetingPeopleGallery ad una raccolta differente.
  • La raccolta MyPeople verrà rimossa una volta operata la prima azione su una schermata: ad esempio, l’invio di una email.
  • Quando operate una ricerca per persona, vi verranno mostrati solo i primi 15 risultati.
  • Quando ricercate le sale all’interno della schermata Meeting, vi verranno mostrate solo 20 sale alla volta. Questo è infatti il numero massimo che il connettore può restituirvi.
    – Prima di tutto, viene recuperata la lista delle sale ed archiviata in una raccolta;
    – In seguito, viene passato il contesto della lista selezionata viene passato per andare a prendere le sale disponibili fra quelle della location selezionata.
  • L’evento nella schermata Calendar riporterà tutti gli eventi del vostro calendario nella data selezionata. Per filtrare le giornate contrassegnate dallo stato “Free”, impostate la proprietà dell’oggetto della galleria CalendarEvents al seguente valore:
    SortByColumns(Filter(MyCalendarEvents, Text(Start, DateTimeFormat.ShortDate) = Text(_dateSelected, DateTimeFormat.ShortDate), ShowAs <> “Free”), “Start”)

Disponibile il Copia e Incolla delle formule tra diverse app di PowerApps

Siamo felicissimi di annunciarvi che è stata aggiunta un’utilissima funzionalità all’interno di PowerApps web studio. Ora avete la possibilità di tagliare, copiare ed incollare le formule dei canvas all’interno delle vostre app.
Questa feature vi permette di ri-utilizzare componenti e design che avete impostato per altri PowerApps senza che sia necessario re-impostarli da zero.

Chiunque può ora selezionare i comandi, includendo le loro formule e proprietà, provenienti da altre applicazioni e copiarli nelle proprie app.
Volete ri-utilizzare quello specifico menù a tendina che avete creato per un’app?
Copiate ed incollate il comando desiderato: vi basta utilizzare il classico Ctrl+C o Cmd+C, posizionarvi nell’app desiderata dal browser ed incollare con Ctrl+V o Cmd+V.

A questo punto, il comando, con tutte le sue caratteristiche, proprietà e formule verrà copiato nella nuova destinazione.
Nell’immagine qui sotto, una piccola dimostrazione di come funziona.

Disponibile il Copia e Incolla delle formule tra diverse app di PowerApps

Restrizioni
La possibilità di copiare ed incollare oggetti tra le varie app è disponibile solo da web browser.
Ci sono inoltre alcune limitazioni: copiare le schermate, sorgenti di dati e comandi referenziati non sono supportati.

Questo perchè:

  • Copiare ed incollare schermi su diverse app non è attualmente disponibile.
    Tutti i comandi sullo schermo possono essere copiati ed incollati ma se il vostro desiderio è di incollare lo schermo, non funzionerà. L’escamotage potrebbe essere di aggiungere un nuovo schermo nell’app finale e copiare i comandi dallo schermo dell’ app di partenza. Dovrete inoltre copiare qualsiasi espressione nelle proprietà OnVisible o OnHidden dei comandi dello schermo. Questa funzionalità che, come abbiamo detto, non è al momento disponibile, è previsto che venga aggiunta in futuro.
  • Le sorgenti di dati e i comandi referenziati delle formule non vengono copiati. Si verificheranno degli errori quando viene incollato un comando senza questi riferimenti (lo stesso comportamento avviene modificando/rimuovendo oggetti in un’app). Come agire? Aggiungete la sorgente dati nella nuova app ed assicuratevi che le control references siano valide. PowerApps vi indicherà gli errori di modo che possiate sistemarli.

Facciamo un esempio pratico.

L’App1 ha una sorgente dati Twitter connessa a Gallery 1. Quest’ultima fa riferimento a Textlabel1.
L’ App2 ha una connessione a OneDrive e ad alcuni pulsanti.
Se copiate la Gallery 1, connessa a Twitter, dall’ App1 all’ App2, vi darà errore poichè non c’è una sorgente dati valida. Questo perchè le formule dei comandi che avete copiato cercheranno di recuperare i dati da Twitter quando non c’è una connessione nella vostra app. Vi comparirà poi un altro errore ad indicarvi che c’è un nome non valido per Textlabel1 visto che il comando a cui fate riferimento non esiste nella nuova applizazione.

Provatela e sentitevi liberi di commentare e dare il vostro feedback sulla nuova funzionalità all’interno della PowerApps Community.

Annunciata la preview di PowerApps custom visual per Power BI

Power BI, attraverso lo studio e l’elaborazione dei dati, permette agli utenti di avere una visione più profonda e dettagliata grazie all’elaborazione dei dati: tutto questo fa sì che si possano prendere decisioni più ragionate circa il business.
PowerApps, invece, permette di creare app aziendali senza che sia necessario avere esperienza nella scrittura del codice: offre infatti modelli e dati di esempio da usare per creare rapidamente un’app e personalizzarla in base alle esigenze.

Oggi siamo felici di annunciarvi PoweApps custom visual per Power BI in preview che vi permetterà di unire le funzionalità dei prodotti e lavorare ancora meglio.

Utilizzando PowerApps custom visual, i dati context aware vengono inviati a PowerApps che aggiorna i report in tempo reale con le modifiche che vengono via via apportate.
Gli utenti possono in questo modo ricavare dati di business ed intervenire dall’interno dei report e dashboard di Power BI. Non dovrete passare da un’app all’altra per aprire app differenti, non dovrete copiare ed incollare dati da una finestra all’altra nè preoccuparvi di selezionare l’id cliente sbagliato.

Utilizzare PowerApps custom visual
Vediamo ora i passaggi necessari ad utilizzare PowerApps custom visual nel vostro report Power BI.

1. Potete scaricare custom visual da AppSource o importarlo direttamente su Power BI desktop.
Annunciata la preview di PowerApps custom visual per Power BI

2. In seguito, aggiungete PowerApps visual al vostro report ed impostate i campi dati associati.
Annunciata la preview di PowerApps custom visual per Power BI

3. A questo punto, avete due opzioni: creare un’app da zero o utilizzarne una esistente.
PowerApps custom visual: seleziona o crea una nuova app

– Se avete scelto di utilizzare un’app esistente, la visual vi chiederà di aprire l’app da PowerApps che imposterà i componenti richiesti nella vostra app per abilitare Power BI ed inviare dati a PowerApps;
– Se avete scelto di creare una nuova app, PowerApps creerà una semplice app con i componenti necessari già impostati.

creare una nuova app su PowerApps

4. Una volta all’interno di PowerApps studio, potete utilizzare i campi dati che avete impostato nel passaggio 2 utilizzando l’oggetto PowerBIIntegration.Data in PowerApps.
L’oggetto PowerBIIntegration.Data agirà come qualsiasi altra fonte di dati read-only di PowerApps o raccolta di dati che può essere utilizzata per popolare ogni comando, o unire e filtrare con altre origini di dati.
collegare i dati di Power BI

ATTENZIONE: la formula utilizzata qui per unire i dati di Power BI con la fonte dei dati Customer è: LookUp(Customer,Customer_x0020_Name=First(PowerBIIntegration.Data).Customer_Name).

Mentre i vostri report di Power BI e PowerApps studio sono aperti, potete filtrare o modificare i dati del vostro report e vedere i dati immediatamente aggiornati all’interno di PowerApps studio.

5. Una volta completata la struttura dell’app o apportate le modifiche, Salvate e Pubblicate l’app su PowerApps per vedere le vostre app su Power BI visual.

Attenzione: se state modificando un’app esistente, la versione attuale del visual non aggiornerà l’app quando verrà pubblicata una versione più nuova di Powerapps. Dovrete salvare il vostro report e ricaricare la pagina del browser per visualizzare l’ultima versione dell’app.

6. Quando avrete completato le modifiche, assicuratevi di condividere l’app con gli utenti del report e di salvare.

Attenzione: se volete modificare ulteriormente l’app, cliccate su ‘More options’ e selezionate Edit da PowerApps visual.

7. A questo punto, avete creato un report su cui i vostri utenti possono agire.

Preview di PowerApps custom visual per Power BI

Note. Se dovete apportare cambiamenti ad un’app, aprite il report in Edit More, cliccate su More options (…) su PowerApps visual e selezionate Edit.

Modificare un'app in PowerApps

Potete vedere PowerApps custom visual in azione nel video qui sotto.

Limiti di PowerApps custom visual
PowerApps custom visual è attualmente disponibile nella versione in preview e, per questo, è soggetta ad alcune limitazioni, elencate qui sotto:

  • Non potete creare o modificare le app se utilizzate PowerApps custom visual su Power BI desktop, Internet Explorer o Mozilla Firefox. Vi raccomandiamo di pubblicare i vostri report su Power BI service e, successivamente, utilizzare Microsoft Edge or Google Chrome per creare nuove app o apportare modifiche;
  • Se PowerApps visual è stato configurato con un’app e pubblicate una nuova versione dell’applicazione da PowerApps studio, il report aperto non aggiornerà l’app in maniera automatica. Dovrete ricaricare il report per avere l’ultima versione dell’app;
  • Se cambiate i campi dati associati al visual, dovrete modificare l’app da Power BI service per far sì che i cambiamenti siano stati estesi a PowerApps;
  • Non esiste un meccanismo disponibile in PowerApps custom visual che azioni un refresh del report di Power BI o dell’origine dei dati;
  • PowerApps custom visual non può filtrare i dati o rimandare i dati al report;
  • Dovrete condividere l’app PowerApps separatamente dal vostro report. In questo articolo trovate maggiore info su come Condividere un’app in PowerApps;
  • PowerApps custom visual non è attualmente supportato per Power BI mobile app.

Entrate a far parte della PowerApps community ed apportare il vostro contributo alla Community. Esprimete pareri, consigli e desideri sulla funzionalità PowerApps custom visual per Power BI e su cosa vorreste vedere implementato in futuro