Category Archives: SharePoint

Restore dei file per SharePoint e Teams

La perdita di dati non è negoziabile. Punto.
Mentre l’innovazione del cloud porta alle aziende dei benefici in termini di valore di business, inevitabilmente obbliga lo sviluppo di nuove capacità per i professionisti IT e site admin che lavorano incessantemente per supportare, configurare, amministrare e mettere al sicuro i contenuti delle loro aziende e del loro team. Ed è importante che le aziende abbiano gli strumenti necessari ad effettuare il recovery da cancellazioni accidentali o problemi di versioning alla velocità di cui il business ha bisogno.

Lo scorso mese è iniziato il roll-out della funzionalità Files Restore for SharePoint and Microsoft Teams – una nuova funzionalità di Microsoft 365.
Si tratta di un passaggio associato alla Roadmap di Microsoft 365: ID 33714 annunciato per la prima volta al Microsoft Ignite 2018.

Restore dei file per SharePoint eTeams
Se qualcosa non va per il verso giusto, potete ripristinare una SharePoint document library (lo stesso meccanismo di storage che sta dietro alla tab Files in Microsoft Teams) ad un momento precedente. Selezionate una data predefinita o usate il cursore per trovare una data. A questo punto selezionate la versione a cui volete tornare.

Microsoft ha creato Microsoft 365 su scala mondiale, con un’affidabilità eccezionale ed il supporto per la compliance tra industrie e geolocalizzazioni sul meglio della sicurezza intelligente che mantiene servizi e contenuti protetti e privati. Ha fornito ai clienti un controllo dinamico e dettagliato di modo che possano gestire accessi, distribuzioni e recovery a contenuto ed informazioni sensibili.

Vediamone ora i dettagli.

Ripristinate i vostri file in sicurezza da SharePoint e Microsoft Teams
Il files restore for SharePoint and Microsoft Teams è una soluzione di recovery completa e di tipo self-service che permette ad amministratori e site owner di ripristinare i file alla versione di un dato momento entro un lasso di tempo di 30 giorni.
I site owners vedranno una nuova opzione “Restore this library” all’interno del pannello delle impostazioni della library.
Può essere utilizzato come una soluzione self service di ripristino di file e cartelle nella library che sospettate sia stata compromessa da eliminazioni di utenti finali, corruzioni o infezioni di malware.

Vi basta recarvi nell’icona dell’ingranaggio che trovate in alto a destra, selezionare la voce Restore this library, scegliere un intervallo di tempo, selezionare i vostri file e cliccare su Restore.

Restore dei file per SharePoint eTeams

Se vengono eliminati, sovrascritti, corrotti o infettati da malware molti file di SharePoint o Teams, potete ripristinare l’intera document library ad una data precedente.
Il file restore aiuta gli utenti Office 365 ad annullare tutte le azioni che si sono verificate su file o cartelle negli ultimi 30 giorni.

La funzionalità di files Restore è ora disponibile per le document library di SharePoint e protegge i vostri file di SharePoint, Teams, gruppi di Outlook e gruppi di Yammer connessi ai gruppi di Office 365 ed utilizza le medesime funzionalità di recovery che proteggono i vostri file personali su OneDrive for Business.

Note per gli IT: i file delle interfacce utente di SharePoint and Teams, sono archiviati nel medesimo storage container (SharePoint document libraries), avrete quindi la stessa esperienza e funzionalità su tutto il mondo Microsoft 365.

FAQ
Quando verrà distribuita la funzionalità all’interno di Office 365?

Il files restore for SharePoint è iniziato ai clienti in Targeted Release di Office 365.
L’obiettivo di Microsoft è di rilasciare la feature a tutti i clienti di Office 365 a partire dalla fine di Maggio.


Le informazioni presenti a questo post, sono prese dall’articolo: Files restore for SharePoint and Microsoft Teams.

Rimoderna le tue pagine SharePoint – aggiornamenti di Marzo

Ne avevamo parlato in un nostro post precedente Rimoderna le tue pagine SharePoint! ed avevamo visto come trasformare un team site da classico a moderno.

Vediamo ora tutte le novità targate Marzo 2019!

Il rilascio datato Marzo di SharePoint PnP Modernization framework contiene diversi e significativi miglioramenti.
È disponibile via:
PnP PowerShell nella versione 3.7.1903.0 o succcessive;
SharePoint PnP Modernization framework nella versione 1.0.1903.0 o succcessive.

Trasformazione alle pagine del sito
Il comportamento di trasformazione pagine di default consiste nel creare pagine moderne client-side nello stesso sito della sorgente wiki o della pagina web part. Ma, ora, potete anche creare la pagina moderna client-side in un’altra moderna site collection (ad esempio un communication site). Nel corso di una trasformazione di pagina cross-site, i contenuti multimediali (immagini e video) sono copiati dalla site collection sorgente alla library della raccolta siti di destinazione.

Utilizzare PnP PowerShell
Quando utilizzate PnP PowerShell, potete specificare l’url della site collection desiderata attraverso il parametro TargetWebUrl.

# Connect to the site with pages to modernize
Connect-PnPOnline -Url https://contoso.sharepoint.com/sites/ateamsite
# Modernize page1.aspx and create the resulting modern client side page in another site
ConvertTo-PnPClientSidePage -Identity page1.aspx -TargetWebUrl https://contoso.sharepoint.com/sites/acommunicationsite

Utilizzare .Net
Quando utilizzate .Net, dovete creare un oggetto ClientContext per il target web e specificarlo nel costruttore PageTransformator come mostrato nel frammento di codice qui sotto.

Rimoderna le tue pagine SharePoint - aggiornamenti di Marzo

Note
Non tutte le web part sono supportate per un trasferimento cross-site.
Un maggior numero di web part saranno abilitate nei rilasci successivi, controllate la colonna Cross-site support nella lista di trasformazione delle web part per saperne di più.

Nuove e migliorate trasformazioni delle web part
Le seguenti web part sono anch’esse trasformate.

NEW: ContentBySearchWebPart e ResultScriptWebPart sono trasformate nella web part Highlighted Content;
UPDATE: SummaryLinks da adesso di default vi porta alla web part QuickLinks web part. È inoltre ancora possibile la trasformazione al linguaggio HTML;
UPDATE: la ContentByQueryWebPart supporta in modo migliore le query di siti e raccolte siti;
UPDATE: le impostazioni di visibilità della XSLTListViewWebPart sono subentrate alle rispettive modern List e Library web parts;
UPDATE: il ContentEditorWebPart ora legge contenuto dai link file (ad es. html) e li trasforma in HTML sulla pagina.

Altri miglioramenti
– Le parti di testo vuote (parti con HTML privo di contenuto visivo) sono rimosse;
– La nuova opzione di configurazione RemoveEmptySectionsAndColumns è attivata di default e rimuoverà tutte le sezioni vuote e le colonne da una pagina trasformata. Questo avrà come risultato una pagina più pulita che utilizza meglio lo schermo disponibile;
– Non dovrete più aggiornare il mapping file se volete utilizzare la web part community script editor nella vostra trasformazione: il comportamento del file di mapping può essere configurato utilizzando le proprietà di mapping.
Per l’utilizzo di PnP PowerShell, specificate voi lo switch UseCommunityScriptEditor, per .Net impostate una proprietà di mapping sull’istanza PageTransformationInformation (MappingProperties[“UseCommunityScriptEditor”] = “true”;).


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Modernize your SharePoint pages: March update.

Annunciata la General Availability di SharePoint Framework 1.8

Un paio di settimane fa, Microsoft ha lanciato la versione 1.8 di SharePoint Framework, portando un numero di tecnologie, fino ad ora in preview, nella versione general availability ed aggiornando le opzioni di estensibilità unificata su Microsoft Teams e SharePoint.
Con questi aggiornamenti, potete dare nuova flessibilità al modo in cui distribuite le vostre customizzazioni.
Inoltre, potete portare le vostre migliori customizzazioni di SharePoint su Microsoft Teams (caratteristicha in general availability) e le vostre tab preferite di Teams su SharePoint (caratteristica in preview).
SharePoint Framework v. 1.8 porta con sè anche nuove pagine di applicazioni(app page) e web part su SharePoint, dando al vostro team un’ampia visibilità all’interno di ogni applicazione di cui ha bisogno.

Tutto sommato, quindi, SharePoint Framework v1.8 porta con sè molte e nuove opzioni di produttività, sia per i team che per gli sviluppatori.
A fianco di API come Microsoft Graph, queste nuove integrazioni continuano la mission di Microsoft di fornire un modo coerente e pervasivo di customizzare sempre più esperienze all’interno di Microsoft 365.

App page in general availability
Poichè porterete sempre più esperienze su SharePoint, è verosimile che vogliate avere un’esperienza full page per fornire una user experience di tipo full application mentre mantenete il contesto e la familiarità di un sito SharePoint.

Ora potete creare e introdurre esperienze full application con SharePoint Framework praticamente nello stesso modo in cui creereste una web part o un’estensione.
Utilizzate le funzionalità di SharePoint come liste, file, sicurezza, CDN e l’integrazione con Microsoft Graph per fornire applicazioni end-to-end per la vostra azienda.

Nelle prossime settimane, verrà distribuita una nuova esperienza di aggiunta pagina: vi permetterà di scegliere, selezionando tra lista di tab di Teams, quale aggiungere su SharePoint.
In pochi click, potrete aggiungere ai siti una vasta gamma di soluzioni e strumenti.

Aggiornamenti alle applicazioni tra SharePoint e Microsoft Teams
L’esperienza di creazione di app e pagine aggiornate fornisce le fondamenta per la tecnologia che vi permette di condividere l’esperienza di SharePoint all’interno di Teams e le tab di Teams in SharePoint. Molti ISV e consulenti hanno iniziato a lavorare con la funzionalità preview per portare le funzionalità all’interno di più strumenti.

Tab di Teams all’interno di SharePoint
Molto presto sarà possibile utilizzare una serie di potenti applicazioni all’interno di SharePoint.

Wrike, ad esempio, è una soluzione online di project management che permette a qualsiasi tipo di team di ottenere di più su larga scala.
All’interno di SharePoint, potrete creare, accedere ed aggiornarne i progetti di Wrike ed i task.

Annunciata la General Availability di SharePoint Framework 1.8

Lucidchart fornisce ai teams lo strumento per collaborare in maniera visiva in tempo reale.
Portando le tab di Teams su SharePoint, gli utenti possono incorporare i diagrammi di Lucidchart all’interno dei siti SharePoint.
Con l’editor incorporato, potrete modificare o commentare i documenti senza lasciare il sito SharePoint.

Annunciata la General Availability di SharePoint Framework 1.8

Molti provider esistenti, rappresentati nell’immagine qui sotto, forniscono delle integrazioni a SharePoint e stanno lavorando per portare nuove ed esistenti proposte su Microsoft Teams.

Annunciata la General Availability di SharePoint Framework 1.8

Queste soluzioni mostrano diversi scenari per estendere e costruire su Office 365.
Molte delle soluzioni forniscono ulteriori opzioni di visualizzazione delle informazioni, incluse le attività di stream che mostrano news personalizzate (2toLead) o News di Teams (Valo Intranet), informazioni sui clienti (Portiva) e dati sui visualizzatori(Lightning Tools).

I processi sui documenti possono anche essere ospitati su Teams, incluse le dashboard sullo Statement of Work (PAIT Group) e strumenti di gestione documenti(Puzzlepart).
Gli strumenti di gestione e display di Office 365 includono l’amministrazione di SharePoint (Cognizant) ed un Group Explorer (ClearPeople).
Gestire e monitorare l’expertise nella vostra azienda è possibile con Expertise Monitoring (Campana & Schott), con la discovery di informazioni (Pixelmill), e la gestione di piccoli progetti (Sympraxis Consulting).

Maggiore flessibilità per gli sviluppatori
Stando agli sviluppatori, questa compatibilità su più piattaforme fornisce agli utenti maggiore flessibilità.
I meccanismi di estensione di Teams Tabs e SharePoint Framework possiedono un set di vantaggi unici per gli sviluppatori.
Le tab di Microsoft Teams sono web page con ulteriori capacità grazie ad un JavaScript API: potete infatti portare contenuto web ed applicazioni esistenti ed ospitarle con minime adozioni e personalizzazioni. Potete scegliere di ospitare le vostre tab di Teams in qualsiasi infrastruttura web disponibile, incluse le web app server-side framework quali ASP.NET o Node.js.

SharePoint Framework fornisce invece un set di strumenti dedicati, una pipeline, opzioni di debug che aiutato gli sviluppatori a creare nuove web part, estensioni ed applicazioni da bozze con TypeScript. Grazie al supporto e alla compatibilità con molte librerie e frameworks JavaScript, potete mixare gli elementi web esistenti, come i componenti React-framework. Insomma, SharePoint Framework fornisce un’eccellente struttura portante per i nuovi progetti.
Fornisce anche l’infrastruttura per ospitare ed implementare le vostre applicazione, incluso l’hosting del content delivery network delle applicazioni e la facile gestione dei permessi necessari per la vostra soluzione.

Componenti delle Library in preview
Una richiesta comune da parte degli sviluppatori che creano molteplici applicazioni SharePoint Framework, era una maggiore flessibilità per il ri-utilizzo del codice.
Con SharePoint Framework 1.8, potete utilizzare un nuovo supporto in preview per i componenti delle library (attraverso l’opzione plusbeta) che vi permette di creare librerie di funzioni che possano essere ri-utilizzate su diverse soluzioni. Con la funzionalità di library, create una soluzione SharePoint Framework con tutte le vostre principali funzioni ri-utilizzabili, e le componenti di altre soluzioni potranno richiamarle e ri-utilizzarle.

Nuove opzioni di hosting per le web parts in general availability
Una nuova funzionalità – le web part isolate – dà agli amministratori la possibilità di gestire se una web part possa utilizzare tutto il contesto e i permessi garantiti alla pagina o se invece debba essere isolata con differenti concessioni di permessi e funzionalità.

Per gli sviluppatori, non sono necessari particolari cambiamenti per far sì che le web part siano in esecuzione in isolamento.
La web part sarà eseguita all’interno di un IFRAME: questo significa che l’accesso alle variabili ambient page e al contesto potrà essere differente.

Con la general availability delle app page, delle web part isolate, dell’aggiornato supporto di sviluppo di SharePoint Framework per Teams e le tab di Teams in SharePoint, l’ecosistema di Microsoft 365 è diventato maggiormente unificato e flessibile. Gli sviluppatori possono lavorare nel loro stile di sviluppo preferito, portando le tecniche di sviluppo web a loro più congeniali e le loro creazioni potranno lavorare all’interno di diversi strumenti. SharePoint guadagna una vista della app page che semplifica la gestione di ogni aspetto del lavoro da un’unica postazione.
Con queste nuove potenzialità in SharePoint Framework 1.8, ed un gruppo di partner che implementa le sue soluzioni su Microsoft 365, potete far sì che ogni team in Microsoft 365 abbia uno spazio di lavoro personalizzato per il teamwork.


Le informazioni presenti in questo post sono prese dall’articolo: Announcing the General Availability of SharePoint Framework 1.8.

Demo Microsoft 27/02: creazione di Team Site moderni su Sharepoint

In questo articolo, vediamo i passaggi descritti da Microsoft per creare un nuovo Team Site moderno utilizzando una classica pagina SharePoint già esistente.

Durante la demo del 27 Febbraio, Mark Kashman, senior program manager del team SharePoint, ha parlato dell’impegno di Microsoft per far sì che Teams e SharePoint Online lavorino meglio assieme mentre Tejas Mehta, a capo dei program manager di Teams ha dimostrato in maniera pratica come creare una pagina Teams Site moderna in SharePoint Online.

Novità in arrivo
Vi sono una serie di nuove feature in arrivo per la prima parte dell’anno.

– I megamenù
– L’utilizzo di una libreria centrale per conservare le immagini del brand
– Communication site a servizio delle tenancy di SharePoint Online
– Intestazione e Piè pagina degli Hub Site
– Targeting dell’audience
– Analisi dell’utilizzo della piattaforma
– Temi di fluent design
– Template delle pagine ed aggiornamenti delle library per le site page
– Strumenti interattivi per gli utenti

L’oggetto Megamenù era stato precedentemente presentato a Gennaio quale menù che mostra “molteplici livelli gerarchici in una sola volta” per un sito.
È creato per presentare il contenuto di un sito al meglio. Gli utenti di SharePoint Online possono comunque ancora optare per la vecchia opzione del menà a cascata.

Come per i miglioramenti per le app di teams e business application in arrivo su SharePoint Online, i seguenti oggetti dovrebbero essere disponibili nel primo semestre del 2019:

– Nuova esperienza di file in Teams
– Conoscenza dei canali di Teams
– Interfaccia di navigazione e scelta file che diventa un approccio comune
– Veloce modifica delle liste
– Pulsante di Planner per l’aggiunta alle liste
– Forms customizzato di PowerApps
– Trigger di Microsoft Flow per la “file analysis, images and cognitive”

Creare un Team site moderno
La demo di Microsoft era prevalentemente orientata ad illustrare come gli utenti finali possano creare un team site moderno basato sui classici siti esistenti.
Fondamentalmente, gli utenti finali possono scegliere il template di un sito che permetta loro di creare un gruppo Office 365.
Il sito può essere reso pubblico, può esserne selezionata la lingua e possono esservi applicati colori customizzati e destinazione.
Il processo creerà dei membri all’interno dell’Active Directory. Il risultato sarà la creazione di una nuova homepage. Quest’ultima mostrerà News, Quick Links, Feed delle Attività e ricche panoramiche di liste o miniature, tutte basate su contenuto proveniente dai siti classici.

Dopo aver creato un Team site moderno, la precedente e classica homepage continuerà ad esistere. La trovate al link Home posizionato al lato sinistro della nuova pagina Team Site.
Non sono state date particolari istruzioni su come eliminare la vecchia classic page.

Kashman, durante la presentazione, ha anche parlato della combinazione tra OneDrive e SharePoint Online considerati come un matrimonio tra il content management intelligente e l’intranet.
OneDrive supporta ora fino a 300 tipi di file e può salvare file sugli hard drive locali attraverso la sincronizzazione di contenuto, rendendolo disponibile anche offline.
La funzionalità “Files On-Demand” di OneDrive è descritta nel dettaglio nell’articolo di Kashman Top 5 tips to boost your OneDrive into overdrive. Kashman ha anche pubblicizzato l’utilizzo della funzionalità Known Folder Move come un metodo per effettuare il back up delle cartelle di default di windows (Desktop, Documenti, Immagini) di un PC su un servizio di storage cloud-based OneDrive, fornendo accesso agli utenti finali ovunque si trovino.

Aggiornamenti per gli sviluppatori
È previsto che, durante la conferenza SharePoint di maggio, venga annunciata una nuova versione di SharePoint Framework.
Si tratta dell’attuale piattaforma di sviluppo di Microsoft basata su diversi strumenti open source. Le cose si stanno muovendo velocemente per gli sviluppatori SharePoint e Microsoft deve migliorare il versioning e la documentazione di SharePoint Framework.

La scorsa settimana, Microsoft ha rilasciato la web part di ricerca client-side ed alcune estensioni basate su SharePoint Framework e custodite come codice open source all’interno di GitHub.
la web part di ricerca permette alle aziende di costruire esperienze di ricerca personalizzata che assomigliano al classico modello SharePoint.

Inoltre, durante il discorso, sono state descritte alcune innovazioni di sviluppatori dai Microsoft MVP. Un suggerimento proveniente da uno sviluppatore era stato di aggiungere “$select=” alla query GET utilizzando le REST API di SharePoint e OneDrive per ridurre il blocco e migliorare le performance.
Un’altra tip descriveva la creazione di una Web Part SharePoint Framework per accedere ai workflows K2 Cloud anche se non è attualmente raccomandato per ambienti di produzione.
È stato anche descritto uno script PowerShell che permette alle aziende di associare lo stesso logo aziendale su diversi Hub Sites e siti collegati.
Durante la demo, è stata poi descritta una Web Part che fornisce un’interfaccia utente grafica che permette all’amministratore del tenant di SharePoint Online di gestire le proprietà a livello di tenant.
Infine c’è stata una descrizione della creazione di Teams a partire da un template, funzionalità attualmente in preview.


Le informazioni presenti in questo blog, sono prese dall’articolo: Microsoft Demos SharePoint Modern Team Site Creation.

PowerApps: supportate le Document library di SharePoint Online

Sono finalmente disponibili le Document library di SharePoint Online all’interno delle app canvas.
Le document library vengono visualizzate nel pannello di data source quando selezionate una lista di SharePoint Online quale sorgente dati.
Potete creare esperienze per i vostri utenti finali di modo che vedano una lista di file provenienti dalle Document library di SharePoint.

Le document library hanno un’icona esclusiva: in questo modo potrete velocemente trovarle e selezionarle dalla lista delle sorgenti dati.

PowerApps: supportate le Document library di SharePoint Online

I seguenti strumenti sono supportati dal PowerApps web playerr:
– Immagini
– Video
– Audio

Per saperne di più, vi rimandiamo all’articolo Connettersi a SharePoint da un’app canvas.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dal seguente articolo:Sharepoint Online document libraries now supported.