Category Archives: Skype for Business

Vi presentiamo Meeting Migration Service che converte i meeting da Skype for Business a Teams

Meeting Migration Service (MMS) è un servizio automatico all’interno di Office 365 che, in precedenza, era in grado di trovare i meeting di Skype for Business Server e convertirli automaticamente in meeting Skype for Business Online quando un utente veniva migrato da SfBS a SfBO. Poteva anche aggiungere dettagli PSTN Audio Conferencing se il servizio veniva aggiunto o modificato.

Ora, lo stesso servizio sarà in grado di effettuare una scansione dei calendari degli utenti di Exchange Online e traslare i loro meeting SfB in meeting di Microsoft Teams.

La funzionalità è stata distribuita a Maggio e funziona per i seguenti scenari:
quando un utente viene migrato da on-premises al cloud (sia a Skype for Business Online che a TeamsOnly);
quando un amministratore apporta una modifica alle impostazioni di audio-conferenza dell’utente;
quando ad un utente online viene fatto l’ugrade a Teams oppure quando la modalità dell’utente in TeamsUpgradePolicy è impostata su SfBwithTeamsCollabAndMeetings;
quando utilizzate un cmdlet PowerShell.

Vi presentiamo Meeting Migration Service: converte i meeting da Skype for Business a Teams

Dal momento in cui MMS viene innescato, ci vogliono solitamente 2 ore prima che i meeting dell’utente vengano migrati.
In ogni caso, se l’utente ha un numero significativo di meeting, potrebbe volerci più tempo.

Se avete uno script PowerShell che assegna il comando TeamsUpgradePolicy e NON volete che i meeting vengano migrati a Teams, aggiornate gli script di modo che passino anche il nuovo parametro MigrateMeetingsToTeams $false.
Per i dettagli: Grant-CsTeamsUpgradePolicy.

Oltre alle migrazioni automatiche dei meeting, gli amministratori possono innescare manualmente la migrazione del meeting di un utente, eseguendo il comando
Start-CsExMeetingMigration. Questo cmdlet, mette in coda una richiesta di migrazione per l’utente specificato.
Il nuovo parametro TargetMeetingType (attualmente limitato ai partecipanti al programma Technology Adoption Program) vi permette di specificare come debba essere migrato il meeting:
– Utilizzando TargetMeetingType Current specificate che i meeting Skype for Business debbano rimanere meeting Skype for Business mentre i Teams meeting debbano rimanere Teams meeting. Le coordinate di audio conferencing, invece, possono essere cambiate e qualsiasi meeting on-premises Skype for Business migrato a Skype for Business Online.
– Utilizzando TargetMeetingType Teams specificate che qualsiasi meeting esistente debba essere migrato a Teams, indipendentemente dal fatto che il meeting sia ospitato in Skype for Business online o on-premises e indipendentemente dal fatto che siano richiesti aggiornamenti all’audio conferencing.


Le informazioni presenti a questo post, sono prese dall’articolo: Meeting Migration Service converts Skype for Business meetings to Microsoft Teams meetings.

Skype for Business Online Plan 2 standalone non sarà più venduto dal 1 Luglio 2019

Skype for Business Online Plan 2 sarà ritirato dalla vendita a partire dal 1 Luglio 2019.
Se state utilizzando quel piano di licensing, riceverete un messaggio all’interno dell’Office 365 message centre.
Quando la licenza scadrà, per continuare ad avere accesso alle funzionalità, dovrete passare ad un piano differente.

SfB Online Plan 2 era una SkU di Office 365 che includeva solo i servizi core di Skype for Business Online, nessun client Office (gli utenti potevano usare il client gratuito SfB Basic) nè bundle con altri servizi. È ormai abbastanza evidente che, da qualche tempo, Microsoft stia abbandonando la vendita di servizi individuali di Office 365 in favore dei bundle.

Era uno scenario comune che le aziende utilizzassero SfB Online Plan 2 per licenziare le room systems (aggiungendo un Microsoft Phone System ed un Calling Plan), piuttosto che acquistare una licenza molto più costosa (E3 o E5) che include funzionalità non necessarie per il funzionamento di una room system.
Microsoft, ora, ha creato una licenza specifica per le room systems.

Skype for Business Online Plan 2 standalone non sarà più venduto dal 1 Luglio 2019


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Skype for Business Online Plan 2 standalone is being retired from sale July 1st, 2019.

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Durante il Microsoft Inspire, Landis Technologies LLC ha annunciato che Office 365 Contact Center è ora in public Preview.

Di cosa si tratta? Il Landis Technologies Office 365 Contact Center offre ai partner Microsoft una soluzione di call center che viene fornita ed eseguita in pochi minuti.
Per saperne di più, vi rimandiamo al sito ufficiale: Landis Technologies Office 365 Contact Center

“Ora potete aggiungere funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System in pochi minuti: wallboard, reporting, registrazione di telefonate, call barge, wrap up tracking, integrazione con Dynamics CRM e molto altro…”
Questo quando dichiarato dal titolare di Landis Technologies, Matt Landis.

Abbiamo fatto tesoro di quanto imparato fornendo a partner ed utenti una console di operatore di Skype for Business a partner ed utenti in più di 50 paesi e creato un contact center che fosse equamente semplice da installare, familiare e che semplicemente funzionasse”. Office 365 Contact Center aggiunge funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System senza che sia necessario fare integrazioni o installazioni di server complesse.
Oggi, l’Office 365 Contact Center per Microsoft Teams, dipende da Skype e Teams Interop ma verrà costruita come funzionalità nativa sulle API Microsoft non appena disponibili.

I partner possono, fin da subito, impostarlo e testarlo.
È sufficiente mandare una mail all’indirizzo sales@landiscomputer.com per essere aggiunti alla community in preview ed avere accesso alla documentazione e alla URL per registrarsi.

Il team di Landis Technologies offre un programma partner per quanto riguarda
l’Attendant Console (Attendant Pro) & Contact Center (Office 365 Contact Center) per
Office 365.

Pianificare riunioni Skype for Business per conto di un altro utente senza Enterprise Voice

La delega ai calendari di Outlook vi permette di gestire il calendario di un altro utente, ed è una funzione che viene solitamente impostata all’interno delle aziende i cui utenti devono poter accedere ai calendari di qualcun altro.

In questo post, ci concentreremo, sulla situazione in cui, un componente dello staff debba poter accedere al calendario di un manager per pianificare una riunione per suo conto.
Il numero di organizzazioni che decide di implementare Skype for Business è in continuo aumento: la possibilità di utilizzare un delegato per la pianificazione dei meeting è una funzionalità utile e largamente apprezzata.
La delega per Skype for Business può essere impostata per gli utenti con funzionalità Enterprise voice ma risulta utile anche quando un utente deve organizzare uno Skype Meeting per conto di qualcuno che non ha enterprise voice.
Impostare le deleghe per Skype for Business senza enterprise voice richiede un’unica attenzione: il sync unidirezionale. Il problema è che quando viene rimosso il delegato Exchange, non viene rimosso automaticamente anche dalla funzione di delegato Skype for Business. Bisogna rimuoverlo manualmente operando sul client Skype for Business.

In questo articolo sono illustrati i passaggi per abilitare la delega sul server Skype for Business e all’interno del client Outlook. Verrà inoltre illustrato come rimuovere l’accesso a calendari e di conseguenza la delega una volta non più necessari.

Per cominciare
La funzione di delega per Skype for Business meeting non è attiva di default sul server Skype for Business: dev’essere abilitata utilizzando un cmdlets PowerShell.
Come funziona? Potete impostare la delega dalle impostazioni di Exchange ed abilitando il parametro EnableExchangeDelegateSync nelle policy del client su Skype for Business server. Abilitando questa funzionalità, permetterete la delega indipendentemente dal fatto che l’utente abbia Enterprise Voice.

Per far sì che l’abilitazione avvenga nel modo giusto, assicuratevi che:
– Delegato e delegante abbiano installato il client Skype for Business, anche se non è necessario che il delegato abbia la versione completa del client. Per evitare che accadano imprevisti, vi raccomandiamo che delegato e delegante abbiano installata la medesima versione di Microsoft Office e del client Skype;
– L’account che state utilizzando per eseguire il cmdlets PowerShell sul server Skype for Business abbia i permessi amministrativi necessari a gestire le csUser Polices.

Abilitare la Delega Exchange
Vediamo ora come abilitare i permessi di delega.
Nel caso in cui li aveste già configurati, potete saltare questo passaggio.

– All’interno della voce File, all’interno del client Outlook del delegante, cliccate su Impostazioni account e poi su Delegate Access;

Account Setting nel client Outlook

– Aggiungete la persona che volete impostare come delegato;

impostare la funzione di delegato nel client Outlook

– Selezionate i permessi che volete attribuire al delegato e cliccate OK.

selezionare le permission del delegato sul client Outlook

Abilitare la funzione di Delega sul Server Skype for Business
Una volta che avete lavorato sulla parte Exchange, dovete passare all’abilitazione della delega sul server Skype for Business seguendo i medesimi passaggi:
– Accedere ad uno dei server Front-end di Skype for Business ed aprire la console di gestione di Skype for Business;
– Scrivere il seguente comando cmdlet:
Set-CsClientPolicy –EnableExchangeDelegateSync $True;
– Se avete diverse policy Client, allora dovrete abilitare questo comando per ognuna delle policy client della vostra configurazione;
– Una volta abilitato, il delegato Skype for Business riceverà una notifica all’interno del client Skype ad indicargli che è stato aggiunto come delegato.

client Skype for Business

Schedulare un Meeting Skype for Business per conto di un altro utente
Per schedulare un meeting che sfrutti le varie funzioni di collaborazione come condivisioni dello schermo, presentazioni PowerPoint e lavagne, il delegato dovrà accedere al calendario del delegante per poter pianificare la riunione.

Perciò:
– Se siete il delegato, aprite il calendario Outlook del delegante;
– Selezionate data e orario in cui schedulare il meeting;
– Cliccate sull’icona Skype Meeting che trovate nella parte superiore della meeting bar per generare l’ID univoco della conferenza.

Skype for business, join meeting

– Cliccate send quando avete completato queste operazioni.

Rimuovere qualcuno dalla delega Skype for Business
Nel caso in cui vogliate rimuovere un delegato in Exchange, questo non rimuoverà automaticamente quell’utente dalla delega Skype for Business.
Per fare questo dovete agire direttamente sul client Skype for Business del delegante.
– Nel client Skype for Business, alla voce “Delegate Group”, cliccate con il tasto destro sul contatto del delegato e selezionate la voce remove from group.

Skype for Business - rimuovere un delegato dal gruppo

Conclusioni
Seguendo questo procedimento per calendari e deleghe Skype for Business, non avrete problemi relativi alla sincronizzazione unidirezionale.
In questo modo eviterete anche il presentarsi di imprevisti dovuti al fatto che l’accesso al delegato, per errore, non venga rimosso.
Questa configurazione non necessità di Enteprise Voice e permette a deleganti e delegati di svolgere le operazioni di ogni giorno senza interruzioni all’interno dei client Outlook o Skype for Business.

Skype4Business 2015: We can’t connect to the server for sharing right now.

A seguito di un aggiornamento di una farm Skype 4 Business 2015 abbiamo ricevuto segnalazione da parte degli utenti che lamentavano l’impossibilità a condividere lavagne o sondaggi nei loro meeting. Tutte le altre funzionalità come la presence, l’instant messaging le audio/video call etc., invece, funzionavano regolarmente.

All’utente, nel tentativo di condividere una lavagna o un sondaggio appariva il seguente errore:

Per risolvere la problematica abbiamo eseguito le seguenti azioni:

1) Verificato il percorso contenente il file DATAMCUSVC.exe (di default: C:\Program Files\Skype for Business Server 2015\Web Conferencing)

2) Creato la seguente chiave nel registry:  HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\.NETFramework\v4.0.30319\System.Net.ServicePointManager.RequireCertificateEKUs
DWORD Name: Percorso ottenuto nello step 1\DATAMCUSVC.exe
DWORD Value: 0
3) Riavviato il servizio Skype for Business Server Web Conferencing (RTCDATAMCU).

La problematica è descritta nella seguente KB Microsoft: https://support.microsoft.com/en-gb/help/4023993/ls-data-mcu-events-41025-and-41026-are-constantly-generated-after-you