Category Archives: Skype for Business

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Office 365 Contact Center è ora disponibile in preview

Durante il Microsoft Inspire, Landis Technologies LLC ha annunciato che Office 365 Contact Center è ora in public Preview.

Di cosa si tratta? Il Landis Technologies Office 365 Contact Center offre ai partner Microsoft una soluzione di call center che viene fornita ed eseguita in pochi minuti.
Per saperne di più, vi rimandiamo al sito ufficiale: Landis Technologies Office 365 Contact Center

“Ora potete aggiungere funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System in pochi minuti: wallboard, reporting, registrazione di telefonate, call barge, wrap up tracking, integrazione con Dynamics CRM e molto altro…”
Questo quando dichiarato dal titolare di Landis Technologies, Matt Landis.

Abbiamo fatto tesoro di quanto imparato fornendo a partner ed utenti una console di operatore di Skype for Business a partner ed utenti in più di 50 paesi e creato un contact center che fosse equamente semplice da installare, familiare e che semplicemente funzionasse”. Office 365 Contact Center aggiunge funzionalità di contact center all’Office 365 Phone System senza che sia necessario fare integrazioni o installazioni di server complesse.
Oggi, l’Office 365 Contact Center per Microsoft Teams, dipende da Skype e Teams Interop ma verrà costruita come funzionalità nativa sulle API Microsoft non appena disponibili.

I partner possono, fin da subito, impostarlo e testarlo.
È sufficiente mandare una mail all’indirizzo sales@landiscomputer.com per essere aggiunti alla community in preview ed avere accesso alla documentazione e alla URL per registrarsi.

Il team di Landis Technologies offre un programma partner per quanto riguarda
l’Attendant Console (Attendant Pro) & Contact Center (Office 365 Contact Center) per
Office 365.

Pianificare riunioni Skype for Business per conto di un altro utente senza Enterprise Voice

La delega ai calendari di Outlook vi permette di gestire il calendario di un altro utente, ed è una funzione che viene solitamente impostata all’interno delle aziende i cui utenti devono poter accedere ai calendari di qualcun altro.

In questo post, ci concentreremo, sulla situazione in cui, un componente dello staff debba poter accedere al calendario di un manager per pianificare una riunione per suo conto.
Il numero di organizzazioni che decide di implementare Skype for Business è in continuo aumento: la possibilità di utilizzare un delegato per la pianificazione dei meeting è una funzionalità utile e largamente apprezzata.
La delega per Skype for Business può essere impostata per gli utenti con funzionalità Enterprise voice ma risulta utile anche quando un utente deve organizzare uno Skype Meeting per conto di qualcuno che non ha enterprise voice.
Impostare le deleghe per Skype for Business senza enterprise voice richiede un’unica attenzione: il sync unidirezionale. Il problema è che quando viene rimosso il delegato Exchange, non viene rimosso automaticamente anche dalla funzione di delegato Skype for Business. Bisogna rimuoverlo manualmente operando sul client Skype for Business.

In questo articolo sono illustrati i passaggi per abilitare la delega sul server Skype for Business e all’interno del client Outlook. Verrà inoltre illustrato come rimuovere l’accesso a calendari e di conseguenza la delega una volta non più necessari.

Per cominciare
La funzione di delega per Skype for Business meeting non è attiva di default sul server Skype for Business: dev’essere abilitata utilizzando un cmdlets PowerShell.
Come funziona? Potete impostare la delega dalle impostazioni di Exchange ed abilitando il parametro EnableExchangeDelegateSync nelle policy del client su Skype for Business server. Abilitando questa funzionalità, permetterete la delega indipendentemente dal fatto che l’utente abbia Enterprise Voice.

Per far sì che l’abilitazione avvenga nel modo giusto, assicuratevi che:
– Delegato e delegante abbiano installato il client Skype for Business, anche se non è necessario che il delegato abbia la versione completa del client. Per evitare che accadano imprevisti, vi raccomandiamo che delegato e delegante abbiano installata la medesima versione di Microsoft Office e del client Skype;
– L’account che state utilizzando per eseguire il cmdlets PowerShell sul server Skype for Business abbia i permessi amministrativi necessari a gestire le csUser Polices.

Abilitare la Delega Exchange
Vediamo ora come abilitare i permessi di delega.
Nel caso in cui li aveste già configurati, potete saltare questo passaggio.

– All’interno della voce File, all’interno del client Outlook del delegante, cliccate su Impostazioni account e poi su Delegate Access;

Account Setting nel client Outlook

– Aggiungete la persona che volete impostare come delegato;

impostare la funzione di delegato nel client Outlook

– Selezionate i permessi che volete attribuire al delegato e cliccate OK.

selezionare le permission del delegato sul client Outlook

Abilitare la funzione di Delega sul Server Skype for Business
Una volta che avete lavorato sulla parte Exchange, dovete passare all’abilitazione della delega sul server Skype for Business seguendo i medesimi passaggi:
– Accedere ad uno dei server Front-end di Skype for Business ed aprire la console di gestione di Skype for Business;
– Scrivere il seguente comando cmdlet:
Set-CsClientPolicy –EnableExchangeDelegateSync $True;
– Se avete diverse policy Client, allora dovrete abilitare questo comando per ognuna delle policy client della vostra configurazione;
– Una volta abilitato, il delegato Skype for Business riceverà una notifica all’interno del client Skype ad indicargli che è stato aggiunto come delegato.

client Skype for Business

Schedulare un Meeting Skype for Business per conto di un altro utente
Per schedulare un meeting che sfrutti le varie funzioni di collaborazione come condivisioni dello schermo, presentazioni PowerPoint e lavagne, il delegato dovrà accedere al calendario del delegante per poter pianificare la riunione.

Perciò:
– Se siete il delegato, aprite il calendario Outlook del delegante;
– Selezionate data e orario in cui schedulare il meeting;
– Cliccate sull’icona Skype Meeting che trovate nella parte superiore della meeting bar per generare l’ID univoco della conferenza.

Skype for business, join meeting

– Cliccate send quando avete completato queste operazioni.

Rimuovere qualcuno dalla delega Skype for Business
Nel caso in cui vogliate rimuovere un delegato in Exchange, questo non rimuoverà automaticamente quell’utente dalla delega Skype for Business.
Per fare questo dovete agire direttamente sul client Skype for Business del delegante.
– Nel client Skype for Business, alla voce “Delegate Group”, cliccate con il tasto destro sul contatto del delegato e selezionate la voce remove from group.

Skype for Business - rimuovere un delegato dal gruppo

Conclusioni
Seguendo questo procedimento per calendari e deleghe Skype for Business, non avrete problemi relativi alla sincronizzazione unidirezionale.
In questo modo eviterete anche il presentarsi di imprevisti dovuti al fatto che l’accesso al delegato, per errore, non venga rimosso.
Questa configurazione non necessità di Enteprise Voice e permette a deleganti e delegati di svolgere le operazioni di ogni giorno senza interruzioni all’interno dei client Outlook o Skype for Business.

Skype4Business 2015: We can’t connect to the server for sharing right now.

A seguito di un aggiornamento di una farm Skype 4 Business 2015 abbiamo ricevuto segnalazione da parte degli utenti che lamentavano l’impossibilità a condividere lavagne o sondaggi nei loro meeting. Tutte le altre funzionalità come la presence, l’instant messaging le audio/video call etc., invece, funzionavano regolarmente.

All’utente, nel tentativo di condividere una lavagna o un sondaggio appariva il seguente errore:

Per risolvere la problematica abbiamo eseguito le seguenti azioni:

1) Verificato il percorso contenente il file DATAMCUSVC.exe (di default: C:\Program Files\Skype for Business Server 2015\Web Conferencing)

2) Creato la seguente chiave nel registry:  HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\.NETFramework\v4.0.30319\System.Net.ServicePointManager.RequireCertificateEKUs
DWORD Name: Percorso ottenuto nello step 1\DATAMCUSVC.exe
DWORD Value: 0
3) Riavviato il servizio Skype for Business Server Web Conferencing (RTCDATAMCU).

La problematica è descritta nella seguente KB Microsoft: https://support.microsoft.com/en-gb/help/4023993/ls-data-mcu-events-41025-and-41026-are-constantly-generated-after-you

Microsoft e BMW portano Skype sulla Serie 5

Skype for Business è in arrivo sulle BMW Serie 5: in questo modo sarete sempre connessi e potrete continuare i meeting durante i viaggi.

Microsoft porta Skype sulle BMW Serie 5

La partnership tra Microsoft e BMW continua a dare grandi risultati: lo scorso anno i due colossi avevano implementato un progetto per l’utilizzo dell’applicazione BMW Connected per i dispositivi iOS basata su Azure. L’applicazione fa le veci di un assistente personalizzato che registra e apprende i modelli di mobilità del conducente ed il modo in cui utilizza l’auto per ottimizzare i tempi di guida. Con BMW Connected, il proprietario può addirittura controllare il veicolo da remoto e pianificare il viaggio.

Quest’anno, al CES 2017, Microsoft ha annunciato l’uscita di una piattaforma per le auto connesse che permette di portare alcuni servizi altamente innovativi sui modelli di serie.

BMW, da suo canto suo, lo scorso dicembre ha lanciato la nuova Serie 5 che, tramite
Microsoft Exchange, offriva servizi di comunicazione e collaborazione di Office 365 ai guidatori.
Ma c’è una grande novità per i possessori di una BMW Serie 5! All’evento che BMW organizza annualmente, “Innovation Days”, il costruttore tedesco ha annunciato l’espansione ed integrazione dei servizi di Office 365 con Skype for Business.

Cosa comporta questa novità? Beh, i possessori di BMW Serie 5 potranno partecipare alle riunioni di Skype direttamente dalla loro auto!
Inoltre, questa integrazione porta ad un’altra serie di vantaggi: il guidatore verrà avvisato sulla prossima riunione in calendario, gli verrà notificato se un meeting viene spostato e la riunione si avvierà senza che sia necessario interagire manualmente sullo schermo e togliere quindi attenzione alla guida.

Microsoft Exchange gestirà calendari, liste di lavoro e contatti che potranno essere inseriti a voce o attraverso i comandi dell’auto.
Tutte queste funzionalità saranno perfettamente integrate e gestite attraverso la tecnologia
BMW iDrive.
Per ora, i servizi saranno offerti in Germania, Francia e Inghilterra ma BMW ha annunciato la volontà di espanderli presto anche in altri paesi e mercati.

L’obiettivo di quest’ultimo progetto, frutto della collaborazione tra Microsoft e BMW, è quello di ottimizzare sempre più tempo e risorse dei professionisti, consentendo loro di continuare a lavorare anche se non si trovano fisicamente in ufficio o, come in questo caso, mentre sono in viaggio.

Due nuove funzioni per Skype for Business Cloud PBX: Operatore Automatico e Coda Chiamate

I clienti in tutto il mondo stanno rimpiazzando i loro tradizionali sistemi di telefonia con le moderne soluzioni fornite da Office 365 con Skype for Business Online.
Skype for Business Online fornisce agli utenti finali la possibilità di fare e ricevere telefonate di lavoro in ufficio, a casa ed in viaggio utilizzando i loro telefoni, PC o dispositivi mobili.
In quanto elemento di Office 365, Skype for Business si rinnova rapidamente e continuamente per dare ai clienti sempre nuove possibilità senza che siano necessari ulteriori implementazioni di server o aggiornamenti dei software.

Lo scorso mese, Microsoft ha annunciato diversi miglioramenti ora disponibili per i clienti cloud voice.
Complessivamente raggruppati sotto la categoria “media services”, queste novità forniscono nuove esperienze di gestione delle telefonate: dalla risposta, al call treatment, alla coda delle chiamate, al routing.
L’importanza di questi cambiamenti è data dal fatto che, adesso, i clienti di Office 365 hanno per le mani un set di strumenti di comunicazione davvero potente fornito dal cloud.

Operatore automatico
L’operatore automatico fornisce un sistema di risposta automatico alle chiamate in entrata, la voce registrata interagisce con il chiamante e determina la destinazione della telefonata.
La voce registrata può essere creata caricando materiale pre-registrato oppure utilizzando una sintesi vocale in 27 lingue. L’operatore automatico consente ai chiamanti di spostarsi nel sistema di menu, effettuare chiamate o individuare utenti mediante tastiera a toni DTMF (Dual Tone Multi-Frequency) o input vocali con riconoscimento vocale in 14 lingue.
Riconoscimento Vocale: chi chiama può pronunciare il nome dell’utente con cui desidera essere messo in contatto nel tenant directory per poi far trasferire la chiamata a tale persona. Oppure gli si può presentare un menù personalizzato che supporti il trasferimento a diversi dipartimenti (commerciale, tecnico, amministrazione).

Risposta operatore automatico per Skype for Business

Coda chiamata
La coda di chiamata di Cloud PBX di Skype for Business online implementa un sistema di distribuzione automatica delle chiamate che include:
– I saluti che vengono utilizzati quando qualcuno chiama un numero di telefono per l’organizzazione;
– La chiamata che viene messa automaticamente in attesa mentre si cerca il primo operatore disponibile;
– Musica mentre le persone sono in attesa.

Configurare gli operatori della coda di chiamata è un processo velocissimo: è sufficiente utilizzare una distribution list in cui le chiamate vengono indirizzate al primo operatore disponibile.

I passaggi, sostanzialmente sono questi:
1. Utente chiama un numero di telefono configurato con una coda di chiamata
2. Ascolta un saluto (se è configurato)
3. Viene messo in coda e aspetta il successivo agente di chiamata disponibile
4. Utente ascolta la musica durante l’attesa
5. La chiamata viene inoltrata all’operatore libero.

L’operatore, perché gli sia trasmessa la chiamata deve chiaramente essere loggato su Skype ed aver configurato un dispositivo audio.

Coda chiamate per Skype for Business

Sia la funzione di Operatore Automatico che la Coda Chiamata sono gestiti da Office 365 e permettono ai clienti di avere un’efficace e potenziata gestione delle telefonate. Per poter beneficiare di queste funzionalità, i clienti possono acquistare sia numeri di servizi a pagamento che numeri verdi da oltre 90 paesi in tutto il mondo.
L’amministratore di sistema dovrà semplicemente associare i numeri all’operatore automatico e alla coda di chiamata dall’Admin Center di Office 365 o automatizzare il processo attraverso uno Scripting PowerShell.

Insomma, con questi nuovi strumenti e funzionalità, è il momento giusto per aggiornare il vostro legacy phone systems e/o implementare nuovi utenti nel cloud.
Se non state ancora utilizzando la soluzione voce in cloud di Microsoft, potete aggiornare le vostre sottoscrizioni Office 365 a Office 365 Enterprise E5 o aggiungere Cloud PBX a qualsiasi altro piano Office 365 Enterprise.