I criteri di denominazione dei gruppi di Office 365 sono ora configurabili all’interno del portale di Azure Active Directory

Utilizzare PowerShell o il portale per configurare i criteri di denominazione dei gruppi di Office 365

Lo scorso Marzo, in un nostro post, avevamo annunciato la General Availability del criterio di denominazione dei Gruppi di Office 365.

Questa proprietà, permette ai tenant di applicare una naming policy per i gruppi di Office 365 creati dagli utenti tramite applicazioni di tipo group-enabled quali Teams, Outlook, Planner, Stream e Yammer.
Il criterio, invece, non si applica ai gruppi creati dagli amministratori.

Sin dal 2016, gli amministratori hanno configurato la naming policy attraverso PowerShell.
Ora, è stata rilasciata una preview che vi permette di effettuare le stesse operazioni dal portale di Azure Active Directory (Immagine 1).
Recatevi nella sezione dei gruppi del portale e troverete elencate le naming policy all’interno delle Impostazioni.

I criteri di denominazione dei gruppi di Office 365 sono ora configurabili all'interno del portale di Azure Active Directory
Immagine 1: configurare Office 365 Groups Naming Policy all’interno del portale AAD

La configurazione delle impostazioni delle policy tramite un’interfaccia grafica è più semplice rispetto a PowerShell, in particolar modo considerato che devono essere effettuati dei passaggi alquanto complicati per alterare i policy object di Azure Active Directory.
Oltre ad impostare variabili di prefissi e suffissi per aggiungere i nomi forniti dagli utenti, il portale vi permette anche di gestire le parole bloccate.
Si tratta di parole che non volete che gli utenti utilizzino nei nomi dei gruppi. Alcune sono parole pratiche come Payroll e CEO, altri sono termini offensivi.

I criteri non sono retrospettivi
Tenete presente che la Groups Naming Policy si applica solo ai nuovi gruppi e non agli standard di denominazione dei vecchi.
Se volete utilizzare il nuovo standard con i vecchi gruppi, dovrete utilizzare PowerShell.

Funzionalità Premium di AAD
L’utilizzo dei criteri di denominazione dei gruppi di Office 365 è una funzionalità premium di Azure Active Directory che richiede agli utenti il possesso di una licenza Azure Active Directory Premium P1.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Office 365 Groups Naming Policy Now Configurable in Azure Active Directory Portal.