Demo Microsoft 27/02: creazione di Team Site moderni su Sharepoint

In questo articolo, vediamo i passaggi descritti da Microsoft per creare un nuovo Team Site moderno utilizzando una classica pagina SharePoint già esistente.

Durante la demo del 27 Febbraio, Mark Kashman, senior program manager del team SharePoint, ha parlato dell’impegno di Microsoft per far sì che Teams e SharePoint Online lavorino meglio assieme mentre Tejas Mehta, a capo dei program manager di Teams ha dimostrato in maniera pratica come creare una pagina Teams Site moderna in SharePoint Online.

Novità in arrivo
Vi sono una serie di nuove feature in arrivo per la prima parte dell’anno.

– I megamenù
– L’utilizzo di una libreria centrale per conservare le immagini del brand
– Communication site a servizio delle tenancy di SharePoint Online
– Intestazione e Piè pagina degli Hub Site
– Targeting dell’audience
– Analisi dell’utilizzo della piattaforma
– Temi di fluent design
– Template delle pagine ed aggiornamenti delle library per le site page
– Strumenti interattivi per gli utenti

L’oggetto Megamenù era stato precedentemente presentato a Gennaio quale menù che mostra “molteplici livelli gerarchici in una sola volta” per un sito.
È creato per presentare il contenuto di un sito al meglio. Gli utenti di SharePoint Online possono comunque ancora optare per la vecchia opzione del menà a cascata.

Come per i miglioramenti per le app di teams e business application in arrivo su SharePoint Online, i seguenti oggetti dovrebbero essere disponibili nel primo semestre del 2019:

– Nuova esperienza di file in Teams
– Conoscenza dei canali di Teams
– Interfaccia di navigazione e scelta file che diventa un approccio comune
– Veloce modifica delle liste
– Pulsante di Planner per l’aggiunta alle liste
– Forms customizzato di PowerApps
– Trigger di Microsoft Flow per la “file analysis, images and cognitive”

Creare un Team site moderno
La demo di Microsoft era prevalentemente orientata ad illustrare come gli utenti finali possano creare un team site moderno basato sui classici siti esistenti.
Fondamentalmente, gli utenti finali possono scegliere il template di un sito che permetta loro di creare un gruppo Office 365.
Il sito può essere reso pubblico, può esserne selezionata la lingua e possono esservi applicati colori customizzati e destinazione.
Il processo creerà dei membri all’interno dell’Active Directory. Il risultato sarà la creazione di una nuova homepage. Quest’ultima mostrerà News, Quick Links, Feed delle Attività e ricche panoramiche di liste o miniature, tutte basate su contenuto proveniente dai siti classici.

Dopo aver creato un Team site moderno, la precedente e classica homepage continuerà ad esistere. La trovate al link Home posizionato al lato sinistro della nuova pagina Team Site.
Non sono state date particolari istruzioni su come eliminare la vecchia classic page.

Kashman, durante la presentazione, ha anche parlato della combinazione tra OneDrive e SharePoint Online considerati come un matrimonio tra il content management intelligente e l’intranet.
OneDrive supporta ora fino a 300 tipi di file e può salvare file sugli hard drive locali attraverso la sincronizzazione di contenuto, rendendolo disponibile anche offline.
La funzionalità “Files On-Demand” di OneDrive è descritta nel dettaglio nell’articolo di Kashman Top 5 tips to boost your OneDrive into overdrive. Kashman ha anche pubblicizzato l’utilizzo della funzionalità Known Folder Move come un metodo per effettuare il back up delle cartelle di default di windows (Desktop, Documenti, Immagini) di un PC su un servizio di storage cloud-based OneDrive, fornendo accesso agli utenti finali ovunque si trovino.

Aggiornamenti per gli sviluppatori
È previsto che, durante la conferenza SharePoint di maggio, venga annunciata una nuova versione di SharePoint Framework.
Si tratta dell’attuale piattaforma di sviluppo di Microsoft basata su diversi strumenti open source. Le cose si stanno muovendo velocemente per gli sviluppatori SharePoint e Microsoft deve migliorare il versioning e la documentazione di SharePoint Framework.

La scorsa settimana, Microsoft ha rilasciato la web part di ricerca client-side ed alcune estensioni basate su SharePoint Framework e custodite come codice open source all’interno di GitHub.
la web part di ricerca permette alle aziende di costruire esperienze di ricerca personalizzata che assomigliano al classico modello SharePoint.

Inoltre, durante il discorso, sono state descritte alcune innovazioni di sviluppatori dai Microsoft MVP. Un suggerimento proveniente da uno sviluppatore era stato di aggiungere “$select=” alla query GET utilizzando le REST API di SharePoint e OneDrive per ridurre il blocco e migliorare le performance.
Un’altra tip descriveva la creazione di una Web Part SharePoint Framework per accedere ai workflows K2 Cloud anche se non è attualmente raccomandato per ambienti di produzione.
È stato anche descritto uno script PowerShell che permette alle aziende di associare lo stesso logo aziendale su diversi Hub Sites e siti collegati.
Durante la demo, è stata poi descritta una Web Part che fornisce un’interfaccia utente grafica che permette all’amministratore del tenant di SharePoint Online di gestire le proprietà a livello di tenant.
Infine c’è stata una descrizione della creazione di Teams a partire da un template, funzionalità attualmente in preview.


Le informazioni presenti in questo blog, sono prese dall’articolo: Microsoft Demos SharePoint Modern Team Site Creation.