Il criterio di denominazione dei Gruppi di Office 365 raggiunge la general availability

Oggi siamo felici di annunciarvi che la funzionalità di Naming policy per i Gruppi di Office 365 ha raggiunto la General Availability.
La naming policy permette agli amministratori di implementare una strategia di denominazione coerente per tutti i gruppi di Office 365 creati dagli utenti della loro azienda.

Features
Prefix-Suffix naming policy: potete utilizzare prefissi o suffissi per definire una convenzione di denominazione dei gruppi (ad esempio: “US_My Group_Engineering”). I prefissi/suffissi possono essere sia una stringa fissa che un attributo utente (Dipartimento), sostituito a seconda dell’utente che sta creando il gruppo;
Custom Blocked Words: potete bloccare una serie di parole specifiche per la vostra azienda di modo che gli utenti non le possano utilizzare nella creazione di gruppi (ad esempio: “CEO, Payroll, HR”).

Come impostare le Naming Policy
La configurazione delle naming policy si crea utilizzando AzureAD PowerShell, aggiornando le proprietà “CustomBlockedWordsList” e “PrefixSuffixNamingRequirement” all’interno delle impostazioni dei Gruppi di Office 365.
Una volta configurate, il portale di Azure AD e i gruppi di Office 365 potrete applicare la Naming Policy quando l’utente finale creerà o modificherà un gruppo.
Per maggiori dettagli e requisiti di licensing, vi rimandiamo alla documentazione ufficiale.

La funzionalità di denominazione dei gruppi di Office 365 ha raggiunto la general availability qualche giorno fa e richiede una licenza Azure AD Premium per:
– l’utente che crea il gruppo
– tutti i membri del gruppo
– l’amministratore che crea la naming policy