Microsoft dà il benvenuto nella famiglia 365 alle vecchie Project app

Microsoft dà il benvenuto nella famiglia 365 alle vecchie Project app

Microsoft ha distribuito la versione cloud-based del suo antico software di project management, Project, assieme ad una nuova opzione di sottoscrizione di base.

Nonostante Project Online sia sul mercato da un bel po’ di tempo, ora è totalmente integrato con Office 365.
La nuova versione è stata creata sulla Power Platform (Power Apps, Power BI e Flow) e fornisce servizi basati sui Common Data Service, un’ API che unifica i dati in un’organizzazione Office 365.

Il nuovo servizio include una Roadmap che supporta i progetti Azure DevOps proprio come quelli creati direttamente da Project e Project Home in cui gli utenti possono tenere traccia dei progetti in cui sono coinvolti. L’applicazione supporta griglie, tavole e grafici di timeline (Gannt) ed include un meccanismo di scheduling.

Project fa parte della famiglia Office ma è una sottoscrizione a parte: esistono due piani di licensing, Project Online Professional e Project Online Premium anche conosciuti come Plan 3 e Plan 5. Vi è anche una nuova sottoscrizione base di Project dal nome “Plan 1” che verrà introdotta più avanti nel corso dell’anno. Questo piano non include l’utilizzo dell’applicazione desktop di Project.

L’integrazione con Teams è una componente chiave del rinnovamento di Project: questo significa che i membri di Project beneficeranno di feature quali il file sharing, chat, meeting e molto altro. Sarà anche possibile per i membri del team modificare i task simultaneamente.

Microsoft dà il benvenuto nella famiglia 365 alle vecchie Project app

L’integrazione all’interno della Power Platform abilita la visualizzazione del progresso dei progetti all’interno di Power BI assieme ai workflow automatizzati via Flow. Tenete presente che queste applicazioni richiedono una sottoscrizione aggiuntiva per un utilizzo completo.

Microsoft ha recentemente dichiarato: “Riconosciamo il fatto che molti clienti stiano utilizzando Project Server e, molti di questi, potrebbero aver bisogno di continuare ad utilizzarlo per determinati utenti o location per motivi di compliance o altre necessità.
Per questo motivo, nonostante Project Server 2019 on-premises sembra aver raggiunto la sua end of the line, è qualificato per un “supporto esteso” (assieme a Project Server 2016) fino a Luglio 2026.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: Microsoft welcomes ancient Project app to the 365 family, meaning bleak future for on-prem.