Notepad e Paint diventeranno feature opzionali in Windows 10

Notepad e Paint diventeranno feature opzionali in Windows 10

Nelle versioni future di Windows 10, gli utenti potranno completamente disinstallare Notepad, Paint e WordPad dal sistema operativo.

I popolari programmi Notepad e Paint vengono installati automaticamente sul OS Windows dal 1985, data in cui è stato rilasciato Windows 1.0.
WordPad, invece, inizia ad essere installato quale componente del sistema operativo Windows 95 a partire dal 1995, ed ha fornito agli utenti un editor base di documenti.
Tutti questi programmi, fino ad ora, non potevano essere disinstallati dall’utente.

All’interno della Insider Build 19551 di Windows 10, Microsoft ha reso tutti questi programmi opzionali: avrete infatti la possibilità di disinstallarli utilizzando il pannello “Optional features”.

Notepad e Paint diventeranno feature opzionali in Windows 10

Secondo quanto scritto su WindowsLatest, Microsoft Paint e Wordpad diventeranno opzionali già nella build di Windows 2004 (20H1) la cui uscita è prevista per la primavera.
Una volta disinstallati i programmi, vi verrà richiesto di riavviare Windows: dopo il riavvio, i programmi saranno completamente rimossi.

Notepad e Paint diventeranno feature opzionali in Windows 10

Per il momento, i software continueranno ad essere installati di default, il che ha senso, in quanto occupano poco spazio (Microsoft Paint: 6.58 MB, Notepad: 627 KB, WordPad: 6.24 MB) e sono molto utili per coloro che non hanno bisogno di alternative più ricche di funzionalità.
Poterli rimuovere, tuttavia, offre la possibilità agli utenti di installare software sostitutivi con feature più corpose in modo semplice ed organizzato.

Sostitutivi di Notepad
Nel corso degli anni, gli utenti di Windows si sono abituati ad avviare Notepad digitando comodamente “Notepad” e cliccando invio nella finestra di dialogo “Esegui” o nel campo ricerca del menu Start.
Poiché Windows Notepad è un programma di sistema situato in C:\Windows, installare dei sostitutivi, quali Notepad2 e Notepad++, ed essere in grado di lanciarli utilizzando il comando “Notepad” non è mai stato semplice.
Per poterlo fare, gli utenti dovrebbero fare delle modifiche al Registro utilizzando la chiave “Image File Execution Options”.
Ora che gli utenti possono disinstallare completamente Windows Notepad, saranno in grado di rinominare il file eseguibile del programma sostitutivo con il nome “Notepad”, aggiungere la cartella di quest’ultimo al PATH di sistema e lanciare il nuovo editor di testi come se fosse il vecchio Notepad.


Le informazioni presenti in questo post sono prese dall’articolo: Notepad and Paint Become Optional Features in Windows 10.