Ora disponibile in public preview la migrazione delle caselle postali tra tenant

Storicamente, quando un amministratore di Exchange Online doveva migrare le caselle postali da un tenant ad un altro, il modo tipico per farlo era rimuovere la casella da quello di origine e importarla in quello di destinazione.

Microsoft è felice di annunciare la public preview di un servizio di migrazione delle cassette postali cross-tenant, cioè che consente di spostarle tra tenant. Questo servizio elimina la necessità di eseguire l’offboarding e l’onboarding delle caselle mail, consentendo una migrazione più rapida e a costi inferiori. Ciò è particolarmente vantaggioso per le aziende che subiscono fusioni, acquisizioni, cessioni o scissioni.

Il nuovo processo di spostamento include una maggiore sicurezza, nonché la possibilità di definire l’ambito degli spostamenti. Il servizio utilizza un’applicazione Enterprise in Azure Active Directory (Azure AD) e Azure Key Vault, consentendo agli amministratori di gestire sia l’autorizzazione che l’ambito delle migrazioni delle caselle da un tenant a un altro. Questi spostamenti utilizzano un modello di invito e consenso per stabilire l’applicazione Azure AD Enterprise usata per l’autenticazione tra tenant.

Prerequisiti

Azure Key Vault viene utilizzato per archiviare e accedere in modo sicuro al certificato usato per autorizzare e autenticare la migrazione delle caselle. Per questo motivo, nel tenant di destinazione, è necessaria una sottoscrizione a questo servizio per eseguire il passaggio.

Per la public preview, è consigliabile eseguire gli script forniti da Microsoft con i permessi di amministrazione globale per configurare l’archivio e il certificato di Azure Key Vault, l’app per lo spostamento della cassetta postale, l’endpoint di migrazione e la relazione dell’organizzazione.

Nel tenant di origine, è necessario un gruppo di sicurezza abilitato alla posta prima di eseguire l’installazione. Questo gruppo verrà utilizzato per esaminare l’elenco delle caselle che possono essere spostate da un’ambiente all’altro, il che aiuta a prevenire lo spostamento di utenti indesiderati.

Per questa migrazione, avrai anche bisogno dei Tenant IDs per i tenant di origine e di destinazione, che puoi trovare utilizzando queste istruzioni.

Migrare le caselle di posta

Dopo aver impostato i prerequisiti necessari, incluse le relazioni tra tenant e le impostazioni di configurazione, gli amministratori possono utilizzare il cmdlet New-MigrationBatch per spostare le caselle tra gli ambienti. Il processo di spostamento esegue i controlli di autorizzazione necessari e, in tutti i casi, è sempre l’amministratore del tenant di destinazione che avvia lo spostamento (spostamento pull), proprio come per le migrazioni da on-premise a cloud. Attualmente, tutti gli spostamenti vengono attivati tramite PowerShell, ma il supporto per l’interfaccia di amministrazione di Exchange sarà presto disponibile.

In questo articolo, trovi i passaggi necessari per avviare le migrazioni di caselle postali cross-tenant. Mentre su GitHub, hai a disposizione utili dettagli sugli script forniti da Microsoft.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://techcommunity.microsoft.com/t5/microsoft-365-blog/cross-tenant-mailbox-migration-in-now-in-public-preview/ba-p/1692465