Qual è il miglior database per PowerApps?

In questo articolo forniremo tutte le informazioni necessarie per scegliere il miglior database per PowerApps.

PowerApps potrà integrarsi con tutti i tipi di sistemi di terze parti come Facebook, Twitter, Salesforce ecc per estrarre e inviare dati.

Progetta il tuo database per PowerApps First

Un errore comune che si commette quando si intraprende un progetto PowerApps è quello di concentrarsi sulla progettazione dell’interfaccia utente prima di considerare dove verranno archiviati i dati.

Per prima cosa concorda dove verranno archiviati i dati e quali colonne di dati saranno necessarie.

Domande da porre quando si sceglie un database per PowerApps

Ci sono più fattori da considerare per aiutarti a scegliere il miglior database per PowerApps. Come parte della riunione di progetto iniziale per discutere di PowerApps, chiedi al tuo team le seguenti domande:

  • Abbiamo un budget limitato? Uno dei motivi principali per cui le aziende scelgono Power Apps è che può essere un modo molto conveniente per sviluppare software. Tuttavia, se ti affretti nel progetto senza considerare dove verranno archiviati i tuoi dati, potresti riscontrare rapidamente un aumento dei costi.

Se il costo è il motivo principale per scegliere Power Apps, scegliere di archiviare i dati nel foglio di calcolo di Microsoft Excel o negli elenchi di SharePoint potrebbe essere l’opzione migliore per te poiché queste opzioni sono spesso incluse nella maggior parte delle licenze di Microsoft 365.

  • Quanto tempo abbiamo? Un altro punto di forza unico di Power Apps è la velocità con cui puoi avviare un’app ottimizzata per i dispositivi mobili. Tuttavia, spesso non viene considerato il tempo necessario per configurare il database back-end per l’archiviazione dei dati rilevanti per Power App.

Se stai cercando di creare un’app proof of concept da pilotare rapidamente, la configurazione di un nuovo server SQL potrebbe richiedere troppo tempo. Quindi, potresti scegliere di impostarlo in Dataverse poiché sarà un processo di configurazione molto più veloce.

La scelta di fogli di calcolo Excel o elenchi di SharePoint fornirebbe anche un’opzione molto rapida per l’archiviazione dei dati. Ciò dipenderà dalla quantità di dati che è necessario archiviare.

  • Quanti dati verranno archiviati? Ci sono una serie di problemi che possono essere causati dalla non corretta stima della quantità di dati che la tua Power App genererà. Ciò potrebbe portare a problemi di delega in Power Apps, problemi con le visualizzazioni di SharePoint, tempi di caricamento per l’apertura di documenti Excel e molto altro ancora.

È necessario considerare quante colonne saranno presenti nel database e quanti dati verranno inviati durante il ciclo di vita dell’app.

Se ti aspetti migliaia di righe di dati, un foglio di calcolo Excel sarebbe sufficiente. Se ti aspetti fino a centomila righe di dati, l’opzione selezionata sarebbe un elenco di SharePoint. Se hai bisogno di più di questo, dovresti cercare di utilizzare Microsoft Dataverse.

  • Quanti utenti ueranno la Power App? Sapere quante persone useranno la Power App aiuterà a definire il database da scegliere.

Se sarà solo una manciata di utenti in un piccolo team, è possibile utilizzare un foglio di calcolo Microsoft Excel. Tuttavia, questa opzione non si ridimensionerebbe bene se l’app fosse poi condivisa con un pubblico più ampio di utenti.

Per le organizzazioni di piccole e medie dimensioni che desiderano creare soluzioni in grado di adattarsi a un gruppo più ampio di utenti, la selezione di elenchi Microsoft (elenchi SharePoint) sarebbe l’opzione migliore.

Se stai creando una soluzione aziendale, dovresti prendere in considerazione la scelta di Dataverse.

  • Come verrà supportata la Power App? Vale la pena considerare non solo come e chi supporterà la Power App, ma anche il database che la supporta in background. Se non si dispone della risorsa IT o degli sviluppatori PowerApps per supportare una nuova istanza del server SQL, questa potrebbe non essere l’opzione migliore.

L’utilizzo di elenchi Microsoft (elenchi SharePoint) come database per Power App renderà molto più semplice per i dipendenti non tecnici essere in grado di mantenere i dati.

I 4 migliori database Microsoft per PowerApps

Di seguito i prodotti Microsoft più comunemente utilizzati per archiviare i dati con Canvas PowerApps.

Foglio di calcolo Microsoft Excel

Un foglio di calcolo di Microsoft Excel ospitato in SharePoint Online o OneDrive for Business è un’opzione praticabile per i piccoli team per archiviare i dati. Excel è il database in scala più piccolo. Sarebbe sufficiente per Power Apps per uso personale o se si prevede di archiviare solo fino a poche migliaia di righe di dati. I principali vantaggi di questa opzione includono la rapidità di configurazione e il non richiedere a un amministratore di Office 365 di configurare un’area in cui archiviare i dati.

Microsoft Lists (elenchi SharePoint)

Il luogo più comunemente scelto per archiviare i dati è all’interno degli elenchi Microsoft. Questi elenchi sono essenzialmente archiviati nei siti di SharePoint e sono ideali per le piccole organizzazioni (PMI) per archiviare fino a centomila righe di dati. Anche l’utilizzo di elenchi Microsoft all’interno di Office 365 come origine dati è un’opzione scelta poiché SharePoint Online è incluso nella maggior parte delle licenze di Microsoft 365, il che significa che non ci sono costi aggiuntivi.

Microsoft SQL

Se è necessario archiviare centinaia di migliaia o più righe di dati da utilizzare con PowerApp, è possibile prendere in considerazione Microsoft SQL. Tuttavia, avrà alcuni aspetti negativi, tra cui licenze premium aggiuntive necessarie agli utenti finali per accedere ai dati SQL. La tua PowerApp potrebbe essere costruita per interfacciarsi con un database SQL esistente. Tuttavia, può essere un processo molto costoso configurare e supportare un nuovo ambiente Microsoft SQL per il tuo nuovo PowerApp. Quindi, se hai bisogno di un database per archiviare grandi volumi di dati, considera invece Dataverse (Formerly Common Data Service).

Dataverse (precedentemente Common Data Service)

Dataverse è l’opzione migliore se è necessario archiviare centinaia di migliaia di righe di dati. La differenza fondamentale di Dataverse è che è un database relazionale proprio come Microsoft SQL rispetto alle altre opzioni. Ciò consentirà di creare relazioni e ricerche con altre tabelle di dati. Lo svantaggio di questa opzione è che richiederà licenze premium che possono essere piuttosto costose.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: https://valto.co.uk/microsoft-powerapps/databases/