Veeam: rilasciato il backup per OFFICE 365 4.0 –> ora avete il supporto per per gli object storage

A novembre la versione 4.0 (4.0.0.1345) di Veeam Backup for Microsoft Office 365 (VBO) ha raggiunto la GA.
Questa nuova versione si basa ancora sul release 3.0 che ha visto un miglioramento sia delle prestazioni complessive per Exchange, SharePoint e OneDrive, sia dei criteri di backup, reportistica e API. La versione 4.0 si focalizza principalmente sull’aggiunta del supporto all’Object Storage per l’archiviazione dei dati VBO.
Si tratta di una richiesta che proveniva a gran voce da clienti e partner Veeam.

Veeam: rilasciato il backup per OFFICE 365 4.0

La versione 3.0 era stata rilasciata solo sette mesi fa: è quindi davvero sorprendente che il team R&D sia riuscito ad apportare un così importante aggiornamento in pochissimo tempo.
È riduttivo dire che essere in grado di sfruttare l’Object Storage nel cloud pubblico o privato per archiviare il volume di dati prodotto dalle organizzazioni di Office 365 è la chiave per il successo di questo prodotto rispetto a quanto offre ai clienti a lungo termine.

Novità nella versione 4.0
Mentre tutti noi concordiamo sul fatto che sia fondamentale gestire il backup dei servizi basati su SaaS, in cui, gran parte di ciò che accade è al di fuori del controllo del vendor di backup, ci sono molte sfide da affrontare relativamente al backup e il ripristino di Exchange, SharePoint e OneDrive.
Con il rilascio della versione 4.0, uno dei principali punti di debolezza in termini di crescita dei dati è stato risolto sfruttando l’Object Storage.
Sono state infatti aggiunte efficienze sul backup dei siti di SharePoint per poter gestire al meglio i meccanismi di limitazione di Office 365, sfruttando più account di backup per distribuire il carico sui server Office 365 e ridurre significativamente il rischio di limitazione dei backup.

Qui di seguito le nuove feature e i miglioramenti apportati alla versione Backup for Microsoft Office 365 4.0:
– Escludendo la retention di contatti e calendari, potrete proteggere tutti i contatti e gli elementi del calendario fin quando la mailbox associata sarà sotto protezione e bypassare questi elementi dalla pulizia di retention.
– L’automazione aggiuntiva attraverso il supporto dei gruppi di sicurezza di Office 365 di tipo non-mail enabled, consente una gestione semplificata dei processi di backup. I gruppi di sicurezza di Azure Active Directory popolati in Office 365 (o creati direttamente in Office 365) possono ora essere utilizzati come sorgente per i processi di backup.
– Il report Enhanced Mailbox Protection ora include le statistiche di protezione per i Gruppi di Office 365 e le mail di tipo Public, Shared e Resource (Equipment/Room).
– È stato aggiunto il Cloud Credential Manager ed il Password Manager per mantenere un elenco di account record per connettersi all’Object Storage.
– La console si disconnetterà automaticamente dal server di backup dopo 30 minuti di inattività per ridurre il carico sul server.

Per dare un’altra occhiata alle novità, vi rimandiamo all’articolo di Niels Engelen che esamina nel dettaglio le funzionalità principali.

Architettura e componenti
Veeam: rilasciato il backup per OFFICE 365 4.0

Ovviamente, il più grande cambiamento nell’architettura avviene quando si mette mano all’Object Storage con l’obiettivo di sfruttarlo come repository.
Questo vuol dire che vengono conservati solo i metadata e una cache con tutti i backup situati all’interno dell’Object Storage. Poichè possono essere create e mappate diverse repository ad uno o più utenti, avrete maggiore flessibilità nella scelta dello storage locale e di una o più piattaforme di Object Storage.
Quando si usa l’Object Storage, i dati possono essere protetti con un’opzione di crittografia a riposo.

I proxy fungono da traino dei VBO e possono essere ridimensionati a seconda delle dimensioni dell’ambiente di cui viene eseguito il backup: potrebbe infatti trattarsi di Office 365, di Exchange o SharePoint on-premise.

Note di Installazione
Potete scaricare l’ultima versione di Veem Backup for Microsoft Office 365 da questo link.

Il download contiene tre installatori che coprono la piattaforma VBO e due nuove versioni degli Explorer.
L’Explorer per Microsoft OneDrive for Business è contenuto all’interno del pacchetto di Explorer per Microsoft SharePoint e viene installato automaticamente.

1. 4.0.0.1345.msi per Veeam Backup for Microsoft Office 365
2. 4.0.0.1345.msi per Veeam Explorer for Microsoft Exchange
3. 4.0.0.1345.msi per Veeam Explorer for Microsoft SharePoint

Per concludere, vi rimandiamo alle note di release in cui trovate una serie di problematiche note relative a situazioni e configurazioni specifiche.

Il backup per Office 365 nasce dalla sempre più crescente consapevolezza che i servizi basati su SaaS richiedono una strategia di disponibilità.
La continuità dei dati su piattaforme SaaS come Office 365 non è garantita: diventa quindi fondamentale implementare una strategia di backup efficiente e sicura.


Le informazioni presenti in questo post, sono prese dall’articolo: RELEASED: BACKUP FOR OFFICE 365 4.0 …NOW WITH OBJECT STORAGE SUPPORT!.